Eventi e Comunicazioni

agevolazioni_bonus_pubblicità_2024.jpg

"Con il Notiziario delle Eolie Bonus pubblicità con credito d'imposta al 75%" 

Dettagli...

impegno_eolie.jpg

Lipari - In consiglio comunale nuovo gruppo: "Impegno per le Eolie".

Fanno parte il presidente Nuccio Russo, già uscito dalla maggioranza e ora si sono aggiunti Lucy Iacono e Angelo Portelli che hanno ufficializzato le dimissioni da "Rinascita Eoliana", il movimento capeggiato dal sindaco Riccardo Gullo.

Della loro decisione con una nota hanno informato tutti gli organismi comunali. 

E adesso quali sono le conseguenze, considerato che Gullo e company si ritrovano tra le loro file anche Gaetano Saltalmacchia che - come si sa - da tempo ha aderito a Forza Italia?

Il sindaco Gullo andrà avanti nonostante non abbia piu' la maggioranza in seno al civico consesso, come informalmente ci ha dichiarato il vice sindaco Saverio Merlino, oppure trarrà le dovute conseguenze - riteniamo - dopo la caldissima stagione estiva?

Isole di Sicilia, la Regione non paga, stipendio decurtato per i lavoratori

fc392fce-9080-4ad5-a576-30fd8ac99e14.jpeg

La Regione non versa regolarmente il contributo alla società Caronte & Tourist isole minori e la società decurta lo stipendio. I sindacati proclamano lo stato d’agitazione dei marittimi. Lo hanno riferito Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti.

«Il pagamento parziale al 70% della retribuzione del mese di maggio è un atto irricevibile, annunciamo possibili criticità nei servizi di collegamento verso le isole minori».

Lo dicono i segretari generali regionali di Filt Cgil Alessandro Grasso, Fit Cisl Dionisio Giordano e Uiltrasporti Katia Di Cristina dopo che la Caronte & Tourist Isole Minori ha comunicato di essere in attesa di ricevere la provvista di circa 10 milioni di euro dalla Regione siciliana, crediti legati a servizi resi ma non ancora pagati, 9 mesi di ritardo che, unitamente al sequestro dei beni effettuato dall’autorità giudiziaria nei mesi precedenti per una somma di circa 30 milioni , hanno determinato una crisi di liquidità per la società di navigazione dello stretto.

«L’auspicio è che già nelle prossime ore il mandato di pagamento venga firmato dall’Assessorato alle Infrastrutture, consentendo alla Società di completare con immediatezza il pagamento delle retribuzioni dei circa 450 marittimi».

«Nell’attesa che ciò avvenga con la massima tempestività – concludono i sindacati – potrebbero comunque determinarsi criticità e disagi nei servizi di collegamento. Sia chiaro a tutti che nonostante l’avvio della stagione estiva si preannunci fortunatamente ricca di turisti, episodi quali il mancato o il ridotto pagamento delle retribuzioni dei lavoratori, registreranno la nostra consequenziale reazione sindacale a tutela dei marittimi».

Lipari, a Porticello area a rischio. Il sindaco Gullo diffida il liquidatore Galletti "subito lavori per la messa in sicurezza o li fa il Comune e presenteremo il conto..."

Rimozione strutture pericolanti lungo la SP 180 di Canneto ex impianto di lavorazione della pomice denominato "La Cava" di proprietà della Pumex Spa in liquidazione.

cavedipomice2.jpg

di Riccardo Gullo*

PREMESSO che con nota prot. n. 22462 del 9 giugno 2024 il Responsabile del Servizio di
Protezione Civile del Comune di Lipari ha segnalato alla Pumex Spa - oggi in liquidazione - il
pericolo sulla viabilità causato dallo stato di avanzato degrado dei pilastri di sostegno dell’antico
nastro trasportatore che attraversava la SP 180 in corrispondenza dell’ex impianto di lavorazione
della pomice denominato “La Cava”;
TENUTO CONTO che lo stesso Responsabile del Servizio, ha rappresentato anche l’esigenza
dell’immediata rimozione dei manufatti pericolanti per scongiurare l’interruzione della viabilità;
CONSIDERATO che l'art. 54, comma 4 del D.Lgs. n° 267/2000 (TUEL) stabilisce che il Sindaco,
quale Ufficiale di Governo, adotta, con atto motivato provvedimenti contingibili e urgenti al fine di
prevenire e di eliminare gravi pericoli che minacciano l'incolumità pubblica;
DATO ATTO che si rende necessario disporre espressamente al Prof. Avv. Massimo Galletti, nella sua qualità di curatore fallimentare della società Pumex S.p.a., l'immediato avvio dell’intervento di messa in sicurezza a garanzia dell’incolumità pubblica assegnando allo stesso il termine di 24 ore per la rimozione del pericolo e quindi evitare l’interruzione della viabilità;

ORDINA Al Prof. Avv. Massimo Galletti, nella sua qualità di curatore fallimentare della società
Pumex S.p.a., di avviare entro 24 ore dalla notifica della presente Ordinanza, la rimozione
della condizione di pericolo segnalata dal Responsabile del Servizio di Protezione Civile
con la nota prot. n. 22462 del 9 giugno 2024. Al Responsabile del Servizio di Protezione Civile, ove la ditta non ottemperi a quanto ordinato, di dare corso all’intervento sostitutivo in danno alla curatela fallimentare della Pumex S.p.a.. 

DISPONE Al Responsabile del Servizio di Protezione Civile ed al Dirigente dell’Area Finanziaria gli adempimenti tecnici, amministrativi e finanziari scaturenti dall’adozione della presente Ordinanza; Al Responsabile dell'Ufficio legale del Comune, in caso di intervento sostitutivo, di avviare le procedure per il recupero delle somme che saranno quantificate, accreditando il Comune di Lipari, tra i creditori della procedura fallimentare; La notifica a mezzo PEC della presente Ordinanza: al curatore Avv. Massimo Galletti, fallimento Pumex s.p.a. in liquidazione, Prefettura di Messina, alla Procura della Repubblica presso Tribunale di Barcellona P.G. al Tribunale Civile di Barcellona P.G. –sez. Fallimentare, alla Città Metropolitana di Messina, al Comando della Stazione dei Carabinieri di Lipari, al Distaccamento Forestale di Lipari, al Comando Provinciale dei VV.FF. di Messina, al Comando della Polizia Municipale del Comune di Lipari, al Responsabile dell’Ufficio Legale

DEMANDA al Comando del Corpo di Polizia Municipale, la vigilanza, il controllo e la verifica del rispetto della presente Ordinanza, nonché l'adozione dei provvedimenti di propria competenza;

AVVERTE Che avverso il presente provvedimento è esperibile ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale, ai sensi della legge n.1034/71 entro il termine di gg.60 (sessanta) dalla data di notifica del medesimo, o ricorso straordinario-al Presidente della Regione Siciliana entro 120 giorni dalla suddetta data. 

*Sindaco di Lipari

Rassegna Stampa GDS.IT

downloadgds.png

TGS-NEWS-NUOVO-LOGO-625x350.jpeg ascolta-rgs-mini_new.jpg

Isole minori, la Regione non paga il contributo a Caronte & Tourist: stipendio decurtato per i lavoratori

Leni, eletti i dieci consiglieri comunali

Alle Eolie arrivano Diletta Leotta e Martina Colombari, in mare anche i mega yacht di magnati miliardari

Ireneo Giardinello è il nuovo sindaco di Leni

Eolie, ordinanza del sindaco vieta di giocare al pallone nelle piazze e nelle strade

Paura nelle Eolie, a Vulcano e a Stromboli un incidente e un malore: intervengono polizia e carabinieri

Lipari, il cambiamento climatico trascina il vermocane sulla spiaggia di Canneto

Lipari ricorda Franco Scoglio, l'unico eoliano ad aver allenato in Serie A

Lipari, brucia il Monte Sant'Angelo: il rogo è doloso

Amministrative, la lettera dell'arcivescovo di Agrigento ai nuovi sindaci: «Promuovere il bene comune»

All’Ars c'è la manovrina da duecento milioni: ecco cosa contiene

Milazzo, apprende di essere stato bocciato e aggredisce il professore con pugni e una testata

Formez, pubblicati cinque avvisi per 78 esperti: posti di lavoro in Sicilia

Aeroitalia cerca assistenti di volo per l'aeroporto di Comiso, come candidarsi

filippino2 copia.jpg