Lipari - Entro fine febbraio la ditta di Ovidio Caruso concluderà i lavori di abbellimento di parte della banchina di Sottomonastero.

Subito dopo partiranno i lavori per allungare l'approdo degli aliscafi di circa 100 metri.

L'intervista all'imprenditore Ovidio Caruso

NOTIZIARIOEOLIE.IT

51405651_10216130640852290_7664752255089770496_n.jpg

Come richiesto dal Sindaco Marco Giorgianni, si è svolto presso il Servizio 8 – Opere Marittime e Portuali del Dipartimento Regionale delle Infrastrutture Mobilità e Trasporti, il tavolo tecnico per verificare lo stato dell’arte dei lavori per il ripristino della banchina Punta Scaliddi e dell’area Sottomonastero e predisporre i successivi passaggi tecnico – amministrativi, alla presenza di tutte le parti coinvolte. 

La Direzione Lavori ha comunicato che per ultimare le opere si rendono necessari almeno altri 60 giorni di lavoro, i quali consentiranno di completarne la messa in sicurezza, il rifacimento della pavimentazione delle aree di banchina, in parte ammalorate e disconnesse, complementarmente al recupero definitivo dell’intera area. 

Pertanto, il Sindaco Giorgianni, in considerazione della stagione turistica ormai avviata, ha richiesto il rispetto della vigente ordinanza per la sospensione dei lavori pubblici, determinando l’interruzione dei suddetti lavori a partire da domani, 7 giugno, concedendo in deroga la riapertura del cantiere durante i primi giorni di settembre, considerata come condizione necessaria allo svolgimento di lavori in zona portuale quella di avere condizioni meteo-marine favorevoli.

Si è ottenuto, inoltre, che durante il suddetto periodo di fermo, l’area di cantiere sia ridotta il più possibile, al fine di facilitare le operazioni di imbarco e sbarco e consentire un adeguato spazio di sosta di mezzi, veicoli e persone.

----Proseguono i lavori nell'area portuale di Sottomonastero voluti dalla giunta Giorgianni. Sono effettuati dalla ditta Castrovinci di Brolo. Si procederà a potenziare la banchina, lato attracco navi dove ormai da decenni il mare ha creato uno sgrottamento, mentre il secondo intervento riguarderà la via Tenente Mariano Amendola sempre piu' interessata da continui allagamenti e con i lavori previsti il "fenomeno" dovrebbe essere eliminato. 

L'assessorato regionale delle infrastrutture e della mobilità ha finanziato i lavori per il ripristino delle condizioni di stabilità della banchina di Punta Scaliddi e una porzione di quella commerciale in località Sottomonastero. Ha stanziato 793 mila 673 euro.

Dopo l'estate invece toccherà al pontile degli aliscafi che grazie ai cassoni della messa in sicurezza sarà allungato di circa 120 metri e l'opera dovrebbe essere utile anche alla protezione di una parte di Marina Lunga in occasione delle sciroccate. Il finanziamento è di oltre 2 milioni di euro. 

30 MARZO 2011

5 SETTEMBRE 2012

Lipari, la banchina di Sottomonastero cade a pezzi. E nella parte ...

7 FEBBARIO 2015

Lipari, nella via Tenente Mariano Amendola acqua alta come a Venezia. Il commento dell'esperto. I video e le reazioni nel web

3 NOVEMBRE 2015

hotel-raya.jpg