9d5c67f2-af79-4da0-a37f-40433c5e8bb5.jpg


ascolta la musica in sottofondo clicca sul triangolo

Perchè abbonarsi ? Perchè Il Notiziario delle Eolie è il giornale online della comunità Eoliana. E' un servizio d'informazione libero e puntuale con video interviste, notizie di politica, cronaca, cultura, avvenimenti e molto altro. Tutto questo sempre con grande impegno costante e quotidiano. Per aiutarci a fare sempre di più abbiamo bisogno del tuo supporto. Attiva oggi stesso un abbonamento, sostieni il tuo Notiziario delle Eolie 

Per Natale Regalatevi un abbonamento 

Scarica e stampa il calendario 2022 del Notiziario

54798433_10216505922514097_2668904201131655168_n.jpg

Lipari - Per mancanza del numero legale salta il consiglio comunale in seconda convocazione.

In aula 6 consiglieri, l'assessore Davide Merenda, il segretario Lyda De Gregorio, il funzioanrio Fausto Amendola e il dipendente Peppino Casamento. Dopo l'approvazione di ieri mattina dell'idrico integrato all'Ati Amam di Messina, ancora una volta si dovevano trattare debiti fuori bilancio per circa 35 mila euro.

L'Amam spa, è gestore unico A.T.I (Assemblea Territoriale Idrica) di Messina. Le competenze in modo particolare riguardano il settore idrico e fognario, di concerto con l’ente d’Ambito per la gestione Integrata Provinciale.

I due debiti fuori bilancio sono di 33 mila 533 per risarcimento danni per incidenti stradali (Angela Riganò 2 mila 439, Sergio Ziino 1.474, Antonina Fichera 634, Agenzia delle Entrate 217, Pasquale Petracca 7 mila 687, Agenzia delle Entrate 150, Giuseppe Pellegrino 6 mila 584, Agenzia delle Entrate 220, Salvatore Merlino 10 mila 892, Agenzia delle Entrate 220, Giuseppe Gisabella 3 mila 13 euro) e 1.555 euro per la Fp Cgil riconosciuto dal giudice di lavoro di Barcellona per condotta anti sindacale del Comune di Lipari. Il ricorso era stato presentato dall'avvocato Giacomo Calderonio.

Le interviste al sindaco Marco Giorgianni e al vice sindaco Gaetano Orto sul passaggio dell'idrico e fognario (dissalatori e depuratori compresi) all'Ati Amam spa di Messina, sui debiti fuori bilancio - si parla di circa 3 milioni di euro in arrivo - sul suolo pubblico già approvato dalla giunta e pronto per il consiglio e sui disservizi marittimi. DSC00048.JPG

54526048_10216505922474096_2200080092384722944_n.jpg

54424742_10216505922674101_4394457473222705152_n.jpg

L'INTERVENTO

42535660_10212397750199452_7413178514276352000_n.jpg

di Angelo Sidoti

Caro Direttore, ho ascoltato con attenzione l'intervista sul tema idrico e suolo pubblico.
Come mia consetuedine ho effettuato alcune ricerche su Amam, purtroppo però dal nuovo sito aziendale alla sezione trasparenza non rilevo alcun atto visibile sui bilanci aziendali (vedi allegata foto): vedrò di eseguire delle ricerche al mio rientro a Torino per approfondire l'argomento e magari richiedere al Comune copia del parere richiesto a legale esterno sul tema gestione idrico.
Sull'argomento suolo pubblico "speriamo che tutte le attività che ne fanno uso siano meritevoli di credito per il sistema bancario". Oggi ottenere una fidejussione bancaria per una azienda non è molto facile in quanto la tipologia di questo affidamento rappresenta per la stessa banca il massimo rischio.

Screenshot_20190323_055437.jpg

eolieintouch.jpg

castalia17.jpg