71335217_10217916009485390_6031347652363288576_n.jpg

Lipari - Consiglio comunale su sanità e altre priorità. Presenti una delegazione di cittadini, la giunta comunale senza il sindaco Marco Giorgianni Giorgianni impegnato per una videoconferenza sulla situazione dello Stromboli.

Peppe Grasso: propongo di inserire all'odg la questione degli ex Pumex.

Sulla sanità relaziona l'assessore Tiziana De Luca rievocando tutte le richieste che da oltre un anno sono state fatte aalla Regione.

Purtroppo - ha sottolineato - sia dalla Regione che dal direttore La Paglia non abbiamo avuto risposte. L'unica novità ha riguardato l'invio di cardiologi grazie all'iniziativa del dottor Mario Paino, direttore generale del Papardo di Messina. Non sono affatto soddisfatta e non è vero che da sabato sono stati inviati i tecnici per riparare l'impianto elettrico. La sala operatoria ancora oggi è chiusa e l'attività endoscopica è bloccata. Per non parlare del personale medico e parasanitario che scarseggia. Credo che siano maturi i tempi per una grande battaglia da intraprendere anche nei confronti del ministero della salute che è rimasto sordo alle nostre richieste"..

Gesuele Fonti: nei tavoli tecnici ufficialmente al direttore La Paglia cosa avete richiesto?

De Luca: ho inviato una relazione messa apunto nel corso della commissione consiliare sia a La Paglia che all'assessore Razza.

Grasso: credo che l'assessore De Luca debba inviare la relazione anche a noi consiglieri. Ora ribadiremo le stesse richieste. La verità è che non ci ascolta nessuno. E' tempo di protestare nelle sedi opportune.

Adolfo Sabatini: le responsabilità politiche sulla sanità partono da lontano dai tempi dei governi regionali presieduti da Cuffaro, Lombardo, Crocetta, Musumeci. Diciamo la verità a livello politico non riusciamo a incidere.

Presidente Giacomo Biviano: confermo anche io che a livello politico non abbiamo peso. Si i rappresentanti ci sono ma non incidono. Non tengono a cuore le nostre isole.Ritengo che è giunto il momento di interessare la procura della Repubblica di Barcellona. Ci sono stati dei medici assunti per l'ospedale di Lipari mi chiedo perchè poi si autorizza il trasferimento?

Giusi Lo Rizio: la sanità eoliana è stata distrutta dalla politica regionale di qualsiasi colore.L'Asp 5 da cui dipendiamo è la piu' grande d'Italia e quindi la piu' difficile da amministrare ma questo non significa che le Eolie debbano essere abbandonate a se stesse. L'unico organo che ha anche il compito di programmare è la conferenza dei sindaci e soprattutto di verificare e valutare l'operato dei dirigenti. Fatemi sapere cosa è stato fatto per coloro che oggi hanno distrutto il nostro ospedale. Questi dirigenti che non hanno raggiunto gli obiettivi percepiscono ogni anno 200 mila euro l'anno. Medici che non vogliono venire? C'è l'ordine di servizio. Il dipendente non può disattenderlo.Struttura riabilitativa a Canneto senza personale, struttura riabilitativa a Lipari privata convenzionata che prende i soldi dalla Regione.Perchè a Lipari non si nasce piu' e nell'isola d'Elba si può? Qui hanno smantellato l'ospedale lì funziona. Non può accadere che una sala operatoria rimanga senza luce. Ci sono responsabili. Mi auguro che anche questa amministrazione avvii una indagine.

Gesuele Fonti: Sono state programmate 20 anni fa le nuove strutture ospedaliere quindi a livello politico allora c'era chi credeva nella sanità alle Eolie... Oggi non ci ascolta nessuno, credo che che l'unica cosa che possiamo fare non è la protesta ma la denuncia. Vedi il trasferimento del medico... Rassegniamoci tra non molto si chiuderà la chirurgia eppure abbiamo un medico che ha salvato vite umane. L'assessore Razza si era impegnato a venire a Lipari, ma ancora oggi non si è visto.E normale che sul nuovo piano aziendale non è stata coinvolta l'amministrazione comunale? Il declino di queste isole è iniziato da quando sono scomparsi gli onorevoli D'Alia e Merlino. Non abbiamo piu' rappresentanti in seno alla Regione. Non si può avere un punto nascita a S.Agata, a Patti e a Milazzo e a Lipari continua ad essere chiuso. Non è ammissibile. Se entro una settimana non ci saranno risultati ci dovremo dimettere perchè che sia chiaro abbiamo fallito.

Francesco Rizzo: ricordo le manifestazioni di protesta all'ospedale, poi con due bus a Palermo, la visita di Musumeci, rappresentante commissione regionale a Lipari, il piano di rimodulazione impugnato legalmente, ambulanze senza medici, o il paziente grosso che non è potuto salire sull'elicottero ed è morto, causa in tribunale, periodi lunghi per la controversia e poi non ci sono state condanne, o l'elicottero che non poteva atterrare a Lipari perchè le luci non erano accese e il paziente aveva un infarto, a Vulcano un bambino è nato sulla pista in attesa dell'elisoccorso. A La Paglia si faccia un invito ufficiale da parte della giunta e dal consiglio e credo che verrà.

De Luca: è stato già fatto...

Erika Pajno: le parole non bastano facciamo un esposto alla magistratura. Ormai bisogna indagare... Questa deve essere la strada e dobbiamo farlo adesso.

Domani partirà la trasmissione di una delibera del consiglio di un ordine del giorno a firma del presidente Biviano e dell'amministrazione Giorgianni di una convocazione dell'assessore Razza e del direttore La Paglia a venire in consiglio comunale. La riunione è stata rinviata a lunedì per il prosieguo dei punti.

Le interviste ai consiglieri Giusi Lo Rizio, brillantissima nel suo intervento in aula,

a Erika Pajno

e alla signora Taisia Famularo, partoriente di 8 mesi.

L'INTERVENTO

LET.png

LA NOTA

asa.jpg

di Adolfo Sabatini

Gentile direttore Leone, a chiarimento di quanto da lei riportato relativamente al mio intervento, io non ho mai detto che a livello politico non riusciamo ad incidere ma che i problemi per quanto riguarda Sanità, Trasporti e Scuola sono stati evidenziati ai quattro Presidenti di Regione citati appartenenti sia al centro destra che al centro sinistra.

Al contrario da quando da lei riportato affermo invece che il Consiglio Comunale e l’Amministrazione hanno sempre fatto di tutto ma poco ha inciso invece il Governo Regionale. I Presidenti Cuffaro, Lombardo, Crocetta poco o nulla hanno fatto per la sanità Eoliana, auspico invece che il Presidente in carica Musumeci dia la giusta attenzione verso un territorio che è di fatto determinante le il turismo Siciliano.

Gli abitanti di questo territorio hanno necessità di non essere considerati cittadini di serie B. Grazie per la tua attenzione.

IL PUNTO E VIRGOLA

PUNTOEVIRGOLA.jpg

Alla fine si é scoperto che all'ospedale di Lipari il controllo é affidato al signor "Nessuno". Cosi é venuto fuori il nome. Quello vero.

Un Nessuno sposato con Niente. Secondo alcuni la responsabilità dovrebbe passare agli isolani che dovrebbero protestare abbandonando il loro lavoro e sobbarcandosi costose trasferte. Gli eletti al limite possono dare dei consigli.

Ancora una volta ai 3 Comuni di Salina non interessa la sanità eoliana perché godono ottima salute. In questo intreccio "tecnico-politico" altri chiedono giustizia. Quella del Tribunale, magari anche in quello del malato. Per ricordare cosa vuol dire mettere alla luce un bambino, basta ascoltare la nostra intervista alla giovane signora Taisia Famularo. Intanto il back out si espande a macchia d’olio per tutto l’ospedale di Lipari dove tutta la politica continua a contorcersi senza sapere come riabilitarsi.

DURA NOTA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO GIACOMO BIVIANO

GIBI.jpg

di Giacomo Biviano*

In merito al comunicato del Direttore Generale dell' Asp Me5 con il quale ha fornito dei chiarimenti sugli avvenimenti che si sono succeduti negli ultimi giorni e alla luce dell'ultima seduta di Consiglio Comunale del 23 settembre scorso dove sono emerse le gravi criticità del nosocomio eoliano,si espone quanto segue. 

Spiace dover smentire il Direttore quando afferma che tutti i telefoni e i collegamenti telematici funzionano da lunedì. Infatti,ad oggi, soltanto una parte di questi è stata ripristinata e non la totalità come lo stesso afferma.

E questo dal 3 settembre scorso e non da qualche giorno come invece si legge nel comunicato. Per non parlare dei computer del reparto di chirurgia che ad oggi non sono stati riparati o sostituiti, sempre dal 3 settembre scorso. Sorprende, inoltre, come si voglia far passare la mancanza dei reagenti per il Laboratorio di analisi, con conseguente parziale inattività dello stesso, come un fattore ininfluente vista la presenza di un altro laboratorio privato convenzianato, il quale, forse, non riesce a garantire i risultati nell'immediatezza o almeno parte di essi.

Il Direttore farebbe bene invece ad individuare e sanzionare i responsabili amministrativi del mancato approvigionamento dei reagenti nelle forme previste dalla legge e non arrampicarsi sugli specchi. È, inoltre, assolutamente comprensibile la scelta del Responsabile di Chirurgia di non effettuate esami endoscopici in assenza di una comunicazione ufficiale di completo funzionamento della sala operatoria,che sembrerebbe sia stata ripristinata alle 5 di stamattina con l'installazione del nuovo inverter.

Ripristino, però, non ancora ufficializzato. Per quanto riguarda la disponibilità del Direttore ad un incontro con il Sindaco si anticipa che il Consiglio Comunale ha votato, ieri, ad unanimità, un deliberato con il quale invita ufficialmente lo stesso, unitamente all'Assessore Regionale alla Sanità dott.Razza, a partecipare ad un Consiglio Comunale presso il civico consesso di Lipari sulle criticità della sanità eoliana.

Criticità evidenziate, tra l'altro, anche nell'ultima seduta e che esigono una soluzione urgente ed un confronto, nel più breve tempo possibile, davanti alla più alta istituzione locale di rappresentanza popolare.

*Presidente del Consiglio Comunale

CRITICHE ANCHE IL GRUPPO CALDERONE

06b94e8c-dcc2-45bb-8478-f6d30e7faf57.jpg

Gruppo politico Moderati per Calderone.

Al  Sindaco di Lipari Marco Giorgianni

Sabato 21 Settembre, presso l’Ospedale di Lipari si è verificato un black out in sala operatoria poco prima dell’inizio di un intervento chirurgico in urgenza rendendo necessario l’immediato intervento del 118 e il trasferimento con l’elicottero del paziente presso altro ospedale.
Per fortuna l’intervento chirurgico non era ancora iniziato, una tragedia sfiorata e un episodio sul quale è necessario fare chiarezza.
Ci chiediamo come mai sia stato necessario il trasferimento del paziente presso altro ospedale essendo la sala operatoria dotata di impianti elettrici e gruppi elettrogeni autonomi.
Invitiamo il Sindaco, che è autorità locale in materia di sanità, a richiedere spiegazioni in merito ai vertici dell'Azienda Sanitaria Provinciale e ad informare dell’accaduto l’Assessorato regionale alla Salute.
Da sabato pomeriggio la sala operatoria è chiusa e non è stato possibile effettuare  interventi chirurgici presso l'ospedale di Lipari.
E’ necessario evidenziare come i disagi legati all'insularità e lo stato di emergenza determinato dall' "attività stromboliana "richiedano un concreto intervento per il ripristino immediato dell’operatività della sala operatoria e dei servizi compromessi dal guasto.
L'ASP di Messina, con una nota diffusa a mezzo stampa in data 23 Settembre e poche ore dopo la seduta di consiglio comunale tenutasi sulla problematica Sanità nel comune di Lipari, invita il Sindaco ad un confronto da organizzare nella città Metropolitana. Nel corso della seduta di consiglio, tenutasi alla presenza di numerosi cittadini, l'assemblea ha deliberato un ordine del giorno per la convocazione in una seduta straordinaria di consiglio del Direttore Generale dell'ASP di Messina e dell'Assessore regionale alla Salute al fine di poter affrontare tutte le problematiche inerenti  i servizi sanitari e le carenze lamentate dall'utenza. Ci auguriamo che l'invito al Sindaco da parte dell'ASP non corrisponda a un diniego del Direttore Generale verso la richiesta di confronto manifestata dal consiglio comunale di Lipari.
         In qualità di consiglieri
chiediamo al Sig. Sindaco di inviare oggi stesso ai vertici dell'ASP e all'Assessorato regionale alla Salute la richiesta deliberata in consiglio e di notiziare, in tempi brevi, il consiglio comunale se il black out di sabato ha arrecato altri disagi e o disservizi ai cittadini eoliani.
La presente riveste carattere d'urgenza.

I Consiglieri Comunali Eliana Mollica - Gesuele Fonti  

70948724_10217916554539016_7200079159219978240_n.jpg

70731207_10217916009645394_5115850140288024576_n.jpg

70793700_10217916009605393_1771860939461623808_n.jpg

71207696_10217916078287110_386858463243796480_n.jpg

70895062_10217916010525416_6055389964458262528_n.jpg

70670044_10217916009765397_8020291554818129920_n.jpg

NOTIZIARIOEOLIE.IT

23 SETTEMBRE 2019

Lipari, ospedale vicino al "De Profundis", sala operatoria ancora chiusa. Impossibile anche fare esami del sangue. L'intervento

24 SETTEMBRE 2019

"Spartaco". Rubrica a cura del dottor Angelo Giorgianni. "Lipari&Ospedale con l'ossigeno, e se ci scappa il morto..."

Da Aarau Cantone di Argovia CH in linea Michele Sequenzia

hotel-raya.jpg