81261487_2899013390118422_5797500877963001856_o.jpg

738ab483-11c2-45ec-bcaf-65492fb30ce6.jpg

Lipari - La Rievocazione Storica “I Turchi alla Marina”.

Il programma: la rievocazione storica "I Turchi alla Marina" si è aperta presso la Chiesa di S. Antonio con la tavola rotonda e la presentazione del libro "Barbarossa e la battaglia di Lipari" del dott. Giuseppe La Greca.

Le letture sceniche dei diari di Pietro Campis delle giornate dell'assedio a cura della Compagnia teatrale Piccolo Borgo Antico hanno concluso la prima giornata.

Le interviste: 

Sabato 28 ore 17,30 rappresentazione scenica. 

 

Azione scenica ispirata alle pagine dello storico Pietro Campis che nel 1694 narrò l'assedio del pirata Barbarossa a Lipari avvenuto nel 1544. Regia di Tindara Falanga. La dottoressa Lina Paola Costa ha recitato le pagine originali del Campis dato alle stampe nel 1980 dal professor Peppino Iacolino. Sceneggiatura di Pino La Greca e Tindara Falanga. Nella corso della conferenza il presidente del Centro Studi Nino Saltalamacchia ha ricordato gli studi del prof Iacolino nell'anno del centenario della sua nascita. Nino Alessandro del gruppo folk ha sottolineato come fra mille difficoltà da superare si sia riusciti ad organizzare un evento così inedito con la sinergia di istituzioni e associazioni diverse che hanno dato tanti apporti.

80999781_10216589421512156_2136507717341151232_n.jpg

La sfilata

IL PLAUSO DEL SINDACO GIORGIANNI

magui.jpg

di Marco Giorgianni*

Con la straordinaria rappresentazione di ieri sera alla Chiesa dell’Immacolata dell’assedio e del saccheggio di Ariadeno Barbarossa alla città di Lipari, si è conclusa la manifestazione “I Turchi Alla Marina”, realizzata dai Cantori Popolari delle Isole Eolie, promossa e cofinanziata dal Comune di Lipari, fortemente voluta dall’Assessore alla Cultura Tiziana De Luca che ne ha seguito l’intero iter con passione e determinazione.
I momenti che hanno caratterizzato la manifestazione (Presentazione del testo “Barbarossa e la Battaglia di Lipari” di Pino La Greca e le letture sceniche dei Diari di Pietro Campis della Compagnia Piccolo Borgo Antico, il corteo storico con oltre 100 figuranti, la ricreazione del villaggio medievale al Parco Diana e l’evento rievocativo della vicenda storica) hanno mostrato l’elevatissimo livello qualitativo di tutti coloro che ne sono stati protagonisti e il grande lavoro, studio, ricerca e approfondimento che l’hanno preceduto e accompagnato, regalando al pubblico e a tutta la cittadinanza non appena una occasione di conoscenza e crescita culturale, ma una vera e propria esperienza di riscoperta della nostra storia e del nostro popolo, in grado di emozionare in tutta la sua drammaticità, impressionantemente emblematica in questo particolare momento storico.
Per questo motivo che vogliamo ringraziare di cuore tutti coloro che hanno partecipato all’iniziativa, perché solo la condivisione e la sinergia che si sono create intorno al riconoscimento del grande valore di questo progetto hanno reso possibile il suo concretizzarsi, grazie anche all’ottenimento del finanziamento da parte del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, ancor più motivo d’orgoglio.
Grazie ai Cantori Popolari delle Isole Eolie, al Direttore Artistico Nino Alessandro, al Presidente, agli organizzatori e a tutti gli artisti, al Centro Studi Eoliano e allo storico Pino La Greca, alla Compagnia teatrale Piccolo Borgo Antico, al Parco Archeologico - Museo Bernabò Brea e al Direttore Arch. Rosario Vilardo, alla Città Metropolitana di Messina, a FederAlberghi Isole Eolie, alla Proloco Isole Eolie - Lipari, allo sponsor Liberty Lines.
Grazie ai Carabinieri del Comando di Lipari e al Comandante Luciano Le Donne, alla Polizia Municipale e ai volontari di Protezione Civile Comunale per il loro sempre determinante lavoro nelle occasioni pubbliche.
Grazie anche all’impegno degli uffici comunali e del Dirigente e Segretario Generale Dott.ssa Lyda De Gregorio.
Le vicissitudini che hanno condizionato la manifestazione, svoltasi in un periodo tanto inusuale, hanno rappresentato non un limite ma una ulteriore opportunità, poiché l’evento realizzato a dicembre, fuori dai normali periodi di promozione in chiave turistica, ha restituito autenticamente la storia delle Eolie agli Eoliani.

*Sindaco

imagesio.jpg

brandgift.jpg