9d5c67f2-af79-4da0-a37f-40433c5e8bb5.jpg


ascolta la musica in sottofondo clicca sul triangolo

Perchè abbonarsi ? Perchè Il Notiziario delle Eolie è il giornale online della comunità Eoliana. E' un servizio d'informazione libero e puntuale con video interviste, notizie di politica, cronaca, cultura, avvenimenti e molto altro. Tutto questo sempre con grande impegno costante e quotidiano. Per aiutarci a fare sempre di più abbiamo bisogno del tuo supporto. Attiva oggi stesso un abbonamento, sostieni il tuo Notiziario delle Eolie 

Per Natale Regalatevi un abbonamento 

Scarica e stampa il calendario 2022 del Notiziario

PHOTO-2021-11-22-18-14-07.jpg

Vulcano - Prima nottata tranquilla per gli isolani "fuori casa".

La zona rossa di Porto Levante e dintorni super deserta dalle 23 alle 6 del mattino e perlustrata per tutta la notte dai carabinieri giunti in trasferta: ai cinque presenti stabili sull'isola si sono aggiunti anche altri 15 militari dell'Arma sbarcati con sei auto e per tutta la notte hanno perlustrato dal porto di Levante a Sotto Lentia fino all'istimo di Vulcanello che sono tutte le località interessate dalla zona rossa. L'obiettivo è evitare eventuali azioni di sciacallaggio.

"L'evacuazione" - come è ormai noto - è avvenuta per evitare il rischio di gas che potrebbe causare seri problemi seri respirazione degli abitanti.

I NUMERI. Da Vulcano sono andati via 29 famiglie, complessivamente 50 persone; sull'isola sono presenti 93 famiglie con un totale di 195 persone; in proprie abitazioni 11 famiglie con 23 persone; a spese del Comune 20 famiglie con 40 persone.

L'isola che di giorno riprende la sua vita normalmente, continua ad essere monitorata dai vulcanologi dell'Ingv e dalla Protezione civile presente con i dipartimenti nazionali e regionali. 

SBARCATI UNA VENTINA DI TURISTI STRANIERI

PHOTO-2021-11-23-11-15-10.jpg

A Vulcano sono sbarcati con l'aliscafo una ventina di turisti stranieri. Si tratta di francesi e tedeschi.

Come è noto, l'ordinanza sindacale per un mese vieta ai vacanzieri di arrivare sull'isola. 

Scattati subito i controlli da parte dei carabinieri. L'assessore al decentramento Max D'Auria dichiara che "I turisti avevano fatti nelle scorse settimane i biglietti online. In ogni caso abbiamo già fatto una raccomandazione urgente alle società Liberty Lines e Caronte&Tourist  di avvertire le agenzie che rilasciano i biglietti". 

Gli abitanti con in testa l'ex sindaco mariano Bruno invocano i nuovi rileivi urgenti da parte dell'Arpa nella zona rossa.In corso vi è una videoconferenza tra Ingv, Protezione civile e sindaco Marco Giorgianni. 

L'INTERVENTO

sergio-la-cava-2.jpg

di Sergio La Cava

Questa che è appena passata, è stata la prima notte trascorsa fuori dalle proprie abitazioni per numerosi cittadini di Vulcano. 
Da elogiare la serenità e lo spirito di collaborazione mostrato dalla cittadinanza tutta. 

Tutti hanno trovato sistemazione presso abitazioni di amici o parenti mossi da uno spirito di comunità e solidarietà fuori dal normale.
Le sistemazioni che ha reperito il Comune sono di alto livello, munite di tutti i confort che hanno in qualche modo lenito il dispiacere per aver dovuto abbandonare, anche se solo nelle ore notturne,le proprie case. 

Adesso INGV,PROTEZIONE CIVILE, istituzioni tutte,al lavoro per fornire con la massima celerità le risposte a questa gente, che con tanta pazienza, e nella piena consapevolezza del momento che stanno vivendo hanno dato questa dimostrazione di infinita dignità e senza alcun isterismo di sorta, rispettando alla lettera ciò che gli è stato ordinato senza frapporre alcun ostacolo. 
Riteniamo che la presenza di chi dovrà effettuare le misurazioni richieste dal Sindaco in prima persona debba cominciare già oggi, per cominciare ad avere le prime risposte e proseguire nei gg a seguire senza sosta,per non vanificare questo periodo
previsto dall'ordinanza. 

Abbiamo urgenza di sapere come stanno le cose, urgenza di poter, in caso di esiti positivi, rassicurare i ns concittadini e i potenziali ospiti, urgenza di dare certezze a potenziali investitori ,ed ogni rallentamento in questo mese potrebbe tradursi in un enorme danno per l'attività economica dell'isola.e,scusate ancora,,avremmo anche una certa urgenza di rientrare nelle nostre case. 
Grazie a tutti noi per la pazienza e la maturità dimostrata, ed agli attori di questo momento che con abnegazione ci hanno assistito(carabinieri,vigli urbani,croce rossa assessori e consiglieri comunali,delegato dell'isola). 

Un grazie all'Amministrazione che ha brillantemente gestito la situazione,che ci ha saputo "parlare " , del resto ,come ai tempi della prima ondata della pandemia(altra grande emergenza) ,non nascondendo nulla in merito al problema, ma incoraggiandoci con la sua presenza e determinazione, rendendoci protagonisti consapevoli del nostro destino.

Siamo certi che l 'approssimarsi del Natale ci porterà in dono la fine di questa emergenza e ci consegnerà un isola più sicura, monitorata e abituata a convivere senza alcun rischio in un territorio meraviglioso nel quale ognuno di noi ha sempre guardato al Vulcano come un compagno di viaggio di noi isolani,e una forte attrattiva per i ns ospiti. 

L’intervista del Notiziario all’ex sindaco Mariano Bruno che a furor di popolo sollecita verifiche Arpa 

mariano_bruno.png

Vulcano vista e rivista sotto l’aspetto “popolarscientifico”, il bisogno di decidere, l’esperienza da sindaco per l’emergenza Stromboli, grida e urlate per sollecitare le necessità e urgenze, le misure dei gas in casa di amici, l’ultima simulazione di evacuazione nel 91, Bertolaso, dal 2015 il porto di Vulcano aspetta, il Marsili, l’appello agli organi di governo e il commovente bisbiglio a “u zupatri” e…

VIDEO

download (1)QAS1.png

Vulcano: dopo stop ingressi, arrivati 20 turisti a sorpresa

A Vulcano sono sbarcati con l'aliscafo una ventina di turisti stranieri. Si tratta di francesi e tedeschi. Come è noto, l'ordinanza sindacale per un mese vieta ai vacanzieri di arrivare sull'isola. Scattati subito i controlli da parte dei carabinieri. L'assessore al decentramento Max D'Auria dichiara che "i turisti avevano fatto nelle scorse settimane i biglietti online. In ogni caso abbiamo già fatto una raccomandazione urgente alle società Liberty Lines e Caronte&Tourist  di avvertire le agenzie che rilasciano i biglietti".  

Gli abitanti con in testa l'ex sindaco Mariano Bruno invocano i nuovi rilievi urgenti da parte dell'Arpa nella zona rossa. Un sollecito arriva anche dall’armatore Sergio La Cava “Adesso – dice – Ingv, Protezione civile e istituzioni tutte al lavoro per fornire con la massima celerità le risposte a alla gente.

Riteniamo che la presenza di chi dovrà effettuare le misurazioni richieste dal sindaco in prima persona debba cominciare già subito, per avere le prime risposte e proseguire senza sosta, per non vanificare questo periodo previsto dall'ordinanza. Abbiamo urgenza di sapere come stanno le cose, urgenza di poter, in caso di esiti positivi, rassicurare tutti, urgenza di dare certezze a potenziali investitori ed ogni rallentamento in questo mese potrebbe tradursi in un enorme danno per l'attività economica dell'isola". Programmata una videoconferenza tra Ingv, Protezione civile e il sindaco Marco Giorgianni.(2° LANCIO ANSA) 

(PRIMO LANCIO ANSA) Vulcano: prima notte fuori casa per abitanti 'zona rossa'

Hanno trascorso la prima notte lontani da casa gli abitanti della 'zona rossa' attiva al porto di Vulcano, dalle 23 alle 6, per 30 giorni da ieri, per le esalazioni gassose emesse dal cratere. L'isola delle Eolie è stata controllata, la notte scorsa fino all'alba, da carabinieri per garantirne la sicurezza e per vigilare sulle case vuote. AI cinque militari dell'Arma già presenti, se ne sono aggiunti altri 15 che con sei auto hanno perlustrato il porto di Levante, Sotto Lentia e l'istmo di Vulcanello, che sono tutte le località interessate dalla 'zona rossa'. 

L'evacuazione è stata disposta con un'ordinanza del sindaco, per evitare il rischio di problemi respirazione degli abitanti di quell'area per l'alta percentuale di presenza di anidride carbonica al suolo che riduce la quantità di ossigeno. Secondo gli ultimi rilievi il dato è di 480 tonnellate di Co2, contro le 80 che rientrano nella norma. 

Da Vulcano sono andate via 29 famiglie, complessivamente 50 persone. Sull'isola sono presenti 195 abitanti componenti di 93 nuclei familiari. Una quarantina di persone, che non hanno un secondo alloggio, sono  ospitate in strutture private a spese dei comune di Lipari.

L'isola continua ad essere monitorata dai vulcanologi dell'Ingv e dalla Protezione civile presente con i dipartimenti nazionali e regionali. (ANSA)

SERVIZIO DI "LA VITA IN DIRETTA" DI RAIUNO

VIDEO

E DEL TG3 SICILIA dell'inviata Lucia Basso VIDEO

RASSEGNA STAMPA

https://www.rainews.it/tgr/rubriche/leonardo/

butangas-banner_orizzontale_1.jpg