9d5c67f2-af79-4da0-a37f-40433c5e8bb5.jpg


ascolta la musica in sottofondo clicca sul triangolo

Perchè abbonarsi ? Perchè Il Notiziario delle Eolie è il giornale online della comunità Eoliana. E' un servizio d'informazione libero e puntuale con video interviste, notizie di politica, cronaca, cultura, avvenimenti e molto altro. Tutto questo sempre con grande impegno costante e quotidiano. Per aiutarci a fare sempre di più abbiamo bisogno del tuo supporto. Attiva oggi stesso un abbonamento, sostieni il tuo Notiziario delle Eolie 

Per Natale Regalatevi un abbonamento 

Scarica e stampa il calendario 2022 del Notiziario

IL VIDEO DELL'INCIDENTE

Bartolino Leone

NUOVO DOCUMENTO DEL SINDACATO

di Michele Barresi e Nunzio Musca*

ASPETTANDO………..IL MORTO

Il giorno di ferragosto un mezzo della raccolta rifiuti è volato in mare a Bagnamare di Lipari.
Solo il caso ha impedito che questo incidente provocasse una strage sulla spiaggia, di solito affollata di bagnanti.
Un incidente….? Saranno gli organi competenti a dirlo . Da un filmato si vede chiaramente il camion affrontare a folle velocità l’incrocio e precipitare a mare.
Risulta a questo sindacato che il camion in quell’occasione fosse guidato dal meccanico della ditta Loveral e che lo stesse provando dopo che l’autista aveva denunziato gravi inconvenienti . Anche su questo risvolto , aspettiamo che la ditta faccia chiarezza e auspichiamo lo faccia , a tutela di tutti i lavoratori. “Incidente significa soprattutto ”accadimento inatteso” ….ma quanto successo a Lipari siamo certi si possa chiamare incidente ?
Da tempo la UIL denunzia alle varie autorità preposte le carenze della ditta Loveral ma questo non ha impedito che questa si aggiudicasse, da giugno, la gara per il servizio di nettezza urbana nel Comune di Lipari.
Alla luce di questo grave fatto ci auguriamo che, finalmente, si ricerchino le responsabilità, e si faccia finalmente chiarezza su tutto il contesto dell’appalto del servizio di rifiuti delle isole, perché sia fatta giustizia e tutelata la sicurezza di chi opera.

*Uiltrasporti

117690807_10221113034969029_6944127642821733566_n.jpg

117984259_10221114019073631_8243747530002346569_n.jpg

Aggiornamento. Il meccanico Pinuccio Barcellona, 55 anni, di Patti,  continua ad essere intubato in rianimazione e in prognosi riservata al Papardo di Messina. I carabinieri su input della procura della Repubblica di Barcellona hanno posto sotto sequestro il camion per accertare le cause dell'incidente, mentre il tenente di vascello dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari Francesco Principale ha denunciato la ditta "Loveral" di Patti per inquinamento a mare.

ansa-met.jpg

LIPARI - È in rianimazione il meccanico finito ieri in mare con il camion della nettezza urbana a Lipari. Le sue condizioni sono stazionarie.

L'uomo, Pinuccio Barcellona, 55 anni di Patti, ha fatto un volo di circa 10 metri prima di finire in mare con il camion che stava guidando. È successo in località Bagnamare. Barcellona è intubato in rianimazione in ospedale.

Dopo il recupero del mezzo pesante con l’ausilio di una gru, i carabinieri su input della Procura di Barcellona Pozzo di Gotto hanno sequestrato il camion per accertare le cause dell’incidente, mentre il tenente di vascello dell’ufficio circondariale marittimo Francesco Principale ha denunciato la ditta "Loveral" di Patti, che gestisce il servizio di nettezza urbana, per inquinamento a mare.

A Lipari sono giunti anche dei sommozzattori che sono al lavoro per bonificare il tratto di mare che è stato invaso dalla spazzatura che c'era all’interno del camion.(ANSA)

NOTIZIARIOEOLIE.IT

Lipari - Tragedia sfiorata nella maggiore isola delle Eolie.

Un camion della spazzatura dopo un volo di oltre 10 metri è finito in mare a Bagnamare. Ferito l'autista, P.B, di 55 anni, un meccanico di Patti che dopo il recupero ha rischiato l'asfissia d'annegamento e avrebbe riportato un trauma cranico ed è in stato di incoscienza e con l'ambulanza del 118 è stato trasferito al pronto soccorso dell'ospedale e con l'elisoccorso ricoverato in rianimazione in un presidio sanitario di Messina.

Il mezzo veniva dalla via Falcone-Borsellino e stava per immettersi a Bagnamare, ma poco dopo la curva forse per l'alta velocità a causa di un guasto, ha divelto il muretto ed è finito in mare. L'incidente è accaduto proprio davanti alla sede dei vigili del fuoco che si sono subito mobilitati. Da Pignataro è giunta la motovedetta della guardia costiera, e anche dei natanti privati tra i quali il gommone dell'Eolmare e si è proceduto al recupero dell'autista. Tra i diportisti vi era anche una dottoressa che è stata la prima a visitarlo.

Giunta anche l'ambulanza e si è proceduto a dare l'assistenza al dipendente della ditta Loveral di Patti. Subito dopo è stato trasferito al pronto soccorso dell'ospedale. Sul posto anche i carabinieri che hanno avviato le indagini, la polizia municipale e i volontari della Protezione civile per mare e per terra. Il traffico per Canneto è stato dirottato nella piu' lunga strada di Serra.

Grazie all'intervento della gru di Fabio Peluso e degli operatori della Eolian Service si è  recupererato il mezzo pesante. L'area interessata è stata delimitata per evitare un rischio d'inquinamento per il pieno di gasolio e di olio, oltre che per l'immondizia che è finita in mare. Per il recupero della spazzatura hanno provveduto i volontari della Protezione civile.

In zona vi è anche l'unico distribuitore di carburante e il tratto di mare in questi caldissimi giorni d'agosto è battuto dai tanti diportisti che frequentano le Eolie che per evitare di intralciare le operazioni di soccorso sono stati tutti dirottati nel lato opposto poi sotto la stretta vigilanza della Cp si è utilizzato ache l'altro lato.

VIDEO 

LE DICHIARAZIONI DELL'ASSESSORE MAX TARANTO, DEL COMANDANTE DI PORTO FRANCESCO PRINCIPALE E DEL PRESIDENTE DEI VOLONTARI DELLA PROTEZIONE CIVILE GIUSEPPE ORTO

Bartolino Leone era in diretta
L'APPELLO SU FACEBOOK DELLA MOGLIE

di Katarzyna Kabat*

Sono la moglie. È intubato, in terapia intensiva, speriamo che tutto finirà bene. Se è possibile vorrei mettermi in contatto con le persone che hanno soccorso mio marito, con la dottoressa . Grazie di averlo salvato.

*Moglie di Giuseppe Barcellona

117779599_10221114020073656_7725341628671974671_n.jpg

117653061_10221114019393639_6412953295876836551_n.jpg

LE NOTE 

angelo-passari-uil-954x1024.jpeg

UIltrasporti: “Si verifichino le dinamiche, quei mezzi e le condizioni di sicurezza più volte denunciate dal nostro sindacato “

Apprendiamo del grave incidente occorso questa mattina con un mezzo della raccolta rifiuti della ditta Loveral precipitato in mare a Lipari - dichiara la UIltrasporti Messina - e da subito il nostro pensiero è rivolto al lavoratore al quale siamo vicini auspicandone la pronta guarigione “ .
Chiediamo che le dinamiche dell’incidente vadano accertate ovviamente dalle autorità competenti e pertanto ci riserviamo dal dare giudizi di merito - conclude la UIltrasporti- ma non possiamo che rilevare come l’usura e la vetustà di quei mezzi e delle condizioni di sicurezza in cui opera la ditta Loveral nei cantieri delle isole sia stata oggetto negli anni e nelle scorse settimane di numerose denunce di questo sindacato e di successivi rilievi e sanzioni dell’ispettorato del lavoro.

SEGRETERIA FP CGIL DI MESSINA

carmelo_pino_ts_fp_cgil_0.jpg

di Carmelo Pino*

Il gravissimo incidente sul lavoro, avvenuto il giorno di Ferragosto nell’Isola di Lipari, deve servire a tenere alta l’attenzione su quanto avviene quotidianamente nei cantieri di quasi tutta la provincia di Messina, nel comparto dell’Igiene Ambientale in termini di sicurezza sul lavoro.
Il pressapochismo istituzionale nell’affidare i servizi essenziali come quello dei rifiuti, spesso con ordinanze discutibili, ad aziende con poca esperienza e mezzi in un settore cosi delicato ed importante, utilizzando a volte la politica del risparmio a tutti i costi, non fa altro che aumentare i rischi per i lavoratori.
Sarebbe il caso, che gli organi preposti, Prefettura, Ispettorato del Lavoro in prima battuta accendessero i riflettori su quanto avviene in questo comparto, al fine di evitare tragiche situazioni come quella accaduta il 15 Agosto a Lipari.

*Segreteria F.P. Cgil Messina

CONSIGLIERE PELLEGRINO

Fulvio Pellegrino.jpg

di Fulvio Pellegrino*

Gentile Direttore,

ho denunciato all'amminitrazione ed all'autorita P.G. la carenza di sicurezza e vetustà degli automezzi della ditta Loveral. Erano e sono sotto gli occhi di tutti le carenze di questi automezzi.
Ma haimè solo silenzio da parte di chi deve intervenire. Assistiamo in questi giorni ad un disastro annuciato sulla gestione dei rifiuti. Fermo quanto sopra attendiamo che vengano fatte le dovute indagini per accertare le modalità del sinistro e che vengano prese le dovute decisioni da parte dell'ammimistrazione nei confronti della ditta che gestisce la RSU.nel comune di Lipari.
Sono vicino all'autista al quale auguro una pronte guarigione.

*Consigliere comunale

L'INTERVENTO

giacolino.jpg

di Gianni Iacolino

Poteva essere il Ferragosto di oggi uno di quelli da dimenticare, anzi no, da ricordare con amarezza.
Stamani , in località Bagnare , stava per verificarsi una tragedia: una morte sul lavoro. Leggo ora sui notiziari che la tragedia è stata sfiorata e che le condizioni del lavoratore sono un netta ripresa.
Un sospiro di sollievo per la famiglia e per chi era venuto a conoscenza della drammatica notizia.Certe morti non interessano nessuno e non lasciano spesso traccia nella memoria e nei gesti delle persone.
Tanto lavoro, tanta fatica sotto il sole , fra i rifiuti maleodoranti per pochi spiccioli al giorno, mentre in tanti abbiamo il privilegio di una vita molto più decorosa.
Quando mi hanno riferito che quell'uomo , un netturbino, era morto nell'incidente, ho pensato che anche la morte, che di suo è la cosa più democratica del mondo, è un po' meno democratica quando ti colpisce in certe circostanze. Per fortuna, come sembra, la vita di quel giovane è salva.
Un lutto in meno nella triste casistica dei morti sul lavoro che affligge il nostro paese. Un invito a tutti e soprattutto ai giovani , in questi giorni da sballo: salvaguardiamo la vita per noi stessi ed anche per l'affetto di chi ci vuole bene.

117633437_10221113035729048_8352727580883417528_n.jpg

117870445_10221114018033605_4913364685376346212_o.jpg

117864931_10221113164732273_8241452022476135271_n.jpg

ULTIMORA. GIUNTI I SOMMOZZATORI PER BONIFICARE IL FONDALE E RECINTATA LA PARTE DEL MURAGLIONE DANNEGGIATO

0e601f88-0a46-4135-a831-3c866a7e2b9a.JPGcf97645b-7028-4236-9fa7-7a831f690f47.JPG

turmalin.jpg