Lipari - Momenti di panico per un grosso incendio in una abitazione di piazza Mazzini e tre persone di cui un disabile sono finite al pronto soccorso.

L'incendio si è sviluppato nell'abitazione di Bruno Costa nel piano terra intorno alle 21,51, probabilmente per un corto circuito. Nell'apprtamento formato dal piano terra, primo piano e secondo piano vi abitano le famiglie di Bruno Costa e del genero Marcello Benedetto Tedros. Tre persone "intrappolate" al secondo piano e tra non poche difficoltà, grazie anche al coraggio della squadra dei vigili del fuoco, al comando di Alessandro Romeo sono riuscite a "liberarle". Le condizioni piu' disperate sono sembrate quelle del figlio diversamente abile che cominciava a respirare a stento, ma anche della propietaria  e della figlia. Richiesto l'intervento dell'ambulanza del 118 sono state trasferite in ospedale. Accertata una intossicazione di monossido di carbonio. Sottoposte alle prime cure sono state dimesse nella nottata. Ne avranno per cinque giorni, salvo complicazioni. L'intervento dei vigili del fuoco si è concluso intorno alle 3 di notte e anche per il capo Romeo e per i cinque vigili del fuoco in ospedale c'è voluto un trattamento di disintossicazione. Danni ingenti nell'abitazione soprattutto al piano terra. Ma in tutta la centralissima piazza, a due passi dal palazzo comunale si sono vissuti momenti di panico per il grosso incendio. Attigue vi sono diverse abitazioni e anche il piu' famoso ristorante dell'isola affollatissimo di turisti. Inoltre Piazza Mazzini è frequentatissima da tanti giovani per la presenza di una discoteca. Insomma in piazza si è riversata tanta gente che con trepidazione ha seguito i terribili momenti. Per fortuna anche stavolta è andata bene, ma la paura è stata davvero grande. Per la dquadra dei vigili del fuoco neanche il tempo di riprendersi che è stato richiesto il loro intervento a Panarea per un incendio. Un terreno di sterpaglie di 30 metri quadri con un deposito e all'interno una bombola di gas era stato intressato da un incendio. I vigili sono stati accompagnati con il gommone della guardia costiera. Sono partiti alle 3 e 17 e dopo aver domato il fuoco sono rientrati intorno alle 6 con lo stesso mezzo della Cp. Insomma alle Eolie una nottata di fuoco da dimenticare.

Il video in esclusiva

http://www.notiziarioeolie.it/images/video/incendio_20082014.wmv 

 

I RINGRAZIAMENTI.

di Bartolo Lauria*

In seguito al drammatico incendio che ieri sera ha colpito le famiglie Costa-Tedros, sento il dovere, anzitutto come cittadino eoliano e poi come consigliere comunale, di formulare un sentito ringraziamento ed un encomio alle forze dell'ordine, carabinieri, vigili urbani e particolarmente ai vigili del fuoco di Lipari, che si sono impegnati nello spegnimento del grave incendio dell'immobile e nel portare in salvo le famiglie, tra cui un disabile, a rischio della propria incolumità, alcuni di loro sono finiti in ospedale intossicati dal fumo.
GRAZIE! per la vostra abnegazione che ci permette di vivere in questo paese con maggiore serenità, anche in occasione di eventi di questa gravità.

*Consigliere Comunale di Lipari

Gentile direttore,

in questi giorni ho avuto modo di vedere dal Notiziario le operazioni condotte dai Vigili del Fuoco del distaccamento di Lipari nel corso dell'incendio dell'abitazione di Piazza Mazzini. Seguendo le operazioni e leggendo il pezzo le lacrime hanno cominciato a scorrere sul mio viso.... Non so perché mi sono tanto emozionato, forse per l'apprezzamento di tanto coraggio...., forse perché quando si opera a favore dei più deboli gli apprezzamenti sono maggiori...., o forse perché gesti fuori dal comune come il caposquadra che si toglie la maschera per fare respirare il disabile o i componenti del corpo che non sono in servizio e lasciano tutto per andare a dare man forte ai propri compagni e rimangono sul posto quando i compagni vanno in ospedale sono cose che si devono apprezzare... sono cose che ti fanno commuovere...!!! Da sempre i Vigili del fuoco del distaccamento di Lipari hanno dimostrato grande coraggio, abnegazione al lavoro, spirito di servizio, quando loro partono per un intervento nei loro occhi non si legge fastidio, noia, seccatura, disturbo, nei loro occhi si legge volontà di intervenire per risolvere un problema, volontà di fare bene il proprio lavoro, volontà di operare a tutela dei più deboli....!!! La cosa che più entusiasma è che i sentimenti e gli atteggiamenti sopra riportati non sono comuni a pochi elementi del corpo ma praticamente a tutti o quasi... e contagia anche i componenti che vengono da fuori e che si adeguano a tanta EOLIANITA'...!!! Da cittadino delle eolie ai nostri Vigili del Fuoco un sentito, intenso, vivo, sincero, commosso GRAZIE...!!!

Francesco Subba

incendio

casacosta

filippino.jpg