Eventi e Comunicazioni

agevolazioni_bonus_pubblicità_2024.jpg

"Con il Notiziario delle Eolie Bonus pubblicità con credito d'imposta al 75%" 

Dettagli...

26bc0f77-c529-48ac-82e6-d85cffa1a974.jpeg

Lipari - Non doversi procedere perchè il fatto non costituisce reato.

C.A., 52 anni, di Lipari, è stato difeso dall'avvocato Antonello Basile.

La sentenza è stata emessa dal giudice di pace Davide La Rosa (piemme Carlo Cigala, assistente giudiziario Rita Villanti) alla sezione distaccata del tribunale di Lipari. 

Era accusato di minacce. 

La vicenda accaduta a Lipari risale al 27 agosto 2022.

f40fab0f-b31f-4a79-8d44-8d984904b867.jpeg

Messina, venerdì 21 giugno presso la Biblioteca Universitaria Regionale, si terrà un seminario sulla musicoterapia, che vede tra i relatori il dottor Giovanni Albano

7e9dd0fe-c084-4fe7-a48e-397e79bcd175.jpeg
L'evento vede il patrocinio della Regione Sicilia, Beni Culturali, Ordine dei Medici e altre prestigiose Associazioni culturali e musicali.  Ingresso libero per gli interessati all' evento.

danierimunafo_1.jpg

Lipari, Diego il "fuoriclasse" della "Service Natoli"...

Lipari Service, presente dal 1989 a Lipari, fornisce servizi nautici e di terra. Supporto prezioso per ogni esigenza legata alla nautica. Via Francesco Crispi, 98055 Lipari Telefono090 988 6156

17ff6752-4c2d-4ce0-8f28-1f606e56fe7f.jpeg

42796fdc-b8be-4169-992e-3baa0af31314.jpeg

 

Lipari - Non doversi procedere per remissione di querela.

L. R, Australiano, residente a Messina, è stato difeso dall'avvocato Francesco Rizzo 

La sentenza è stata emessa dal giudice di pace Davide La Rosa (assistente giudiziario Rita Villanti) alla sezione distaccata del tribunale di Lipari. 

Era accusat di lesioni. 

La vicenda accaduta a S.M.Salina è accaduta il 4 settembre 2023.

Non doversi procedere per remissione di querela.

D.D.M., 36 anni, di Messina, G.E., 42 anni, di Bronte e M.A., 61 anni, di Panarea, sono stati difesi dall'avvocato Bruno Mantineo.

La sentenza è stata emessa dal giudice di pace Davide La Rosa (assistente giudiziario Rita Villanti) alla sezione distaccata del tribunale di Lipari. 

Erano accusati di lesioni. 

La vicenda accaduta a Panarea è accaduta il 20 luglio 2023.

Due assoluzioni perchè il fatto non costituisce reato.

G.F., 59 anni anni di Genova è stato difeso dall'avvocato Angelo Pajno. Assoluzione anche per Q.P., 87 anni di Roma e residente a Stromboli.

La sentenza è stata emessa dal giudice di pace Davide La Rosa (assistente giudiziario Rita Villanti) alla sezione distaccata del tribunale di Lipari. 

Erano accusati di occupazione di terreno per pulizia.

La vicenda accaduta a Stromboli, risale al 16 novembre 2018.

Lipari - Non doversi procedere per remissione di querela per F.G.B, 49 anni, di Messina

Era accusato di lesioni.

La sentenza è stata emessa dal giudice di pace Davide La Rosa (assistente giudiziario Rita Villanti) alla sezione distaccata del tribunale di Lipari. 

La vicenda risale al 12 febbraio 2017.

300 euro di multa ed il pagamento delle spese processuali ed il risarcimento dei danni in favore della parte offesa, oltre alle spese che liquida in 600 euro e piu' Iva ed altro.

R.G., di Cassino, è stato difeso dall'avvocato Angelo Pajno. 

Era accusato di lesioni.

La sentenza è stata emessa dal giudice di pace Davide La Rosa (assistente giudiziario Rita Villanti) alla sezione distaccata del tribunale di Lipari.

500 euro di multa ed il pagamento delle spese processuali

I.E., di Messina, è stato difeso dall'avvocato Rosaria Composto. 

La sentenza alla sezione distaccata del tribunale di Lipari è stata pronunciata dal giudice di pace Davide La Rosa (piemme Francesco Cannavò, assistente giudiziaria Rita Villanti).

Secondo il capo d'imputazione era accusato di lesioni.

La vicenda risale al 9 agosto 2018.

downloadghju.png

Non doversi procedere per remissione di querela

M.C., 55 anni, di Sydney, M.G., 33 ann e Z.P, 59 anni, di Lipari, sono stati difesi dagli avvocati Todaro e Giuseppe Cincotta.

La sentenza alla sezione distaccata del tribunale di Lipari è stata pronunciata dal giudice di pace Davide La Rosa (piemme Francesco Cannavò, assistente giudiziaria Rita Villanti).

Secondo il capo d'imputazione erano accusati di minacce e lesioni.

La vicenda risale al 17 febbraio 2018.

500 euro di multa per isolano.

N.A., 44 anni, di LIpari, è stato difeso dall'avv Rosa Italo.

La sentenza alla sezione distaccata del tribunale di Lipari è stata pronunciata dal giudice di pace Davide La Rosa (piemme Francesco Cannavò, assistente giudiziaria Rita Villanti).

Secondo il capo d'imputazione era accusato di lesioni.

La vicenda risale al 19 luglio 2020.

Non doversi procedere per remissione di querela.

P.A., 69 anni, di San Pietro Amantea, è stato difeso dall'avvocato Antonello Maiorana.

La sentenza alla sezione distaccata del tribunale di Lipari è stata pronunciata dal giudice di pace Davide La Rosa (piemme Francesco Cannavò, assistente giudiziaria Rita Villanti).

Secondo il capo d'imputazione era accusato di percosse.

La vicenda accaduta a Vulcano risale al 19 agosto 2020.

Non doversi procedere per remissione di querela per C.A., 67 anni, di Milazzo.

La sentenza alla sezione distaccata del tribunale di Lipari è stata pronunciata dal giudice di pace Davide La Rosa (piemme Francesco Cannavò, assistente giudiziaria Rita Villanti).

Secondo il capo d'imputazione era accusato di minacce.

La vicenda accaduta a Panarea risale al 6 agosto settembre 2020.

Non doversi procedere per remissione di querela.

R.C., 31 anni, di Messina, è stata difesa dall'avvocato Marika Ficarra.

La sentenza alla sezione distaccata del tribunale di Lipari è stata pronunciata dal giudice di pace Davide La Rosa (piemme Francesco Cannavò, assistente giudiziaria Rita Villanti).

Secondo il capo d'imputazione era accusata di lesioni.

La vicenda accaduta a Stromboli risale al 20 settembre 2021.

Non doversi procedere per remissione di querela per isolano.

M.T., 56 anni, è stato difeso dall'avvocato Alessandro Imbruglia.

La sentenza alla sezione distaccata del tribunale di Lipari è stata pronunciata dal giudice di pace Davide La Rosa (piemme Francesco cannavò, assistente giudiziaria Rita Villanti).

Secondo il capo d'imputazione era accusato di lesioni e minacce.

La vicenda risale al 29 giugno 2021.

aktea.jpg