“Oggi ci si sposta sempre di più per mezzo delle compagnie aeree per una varietà di motivi, dalle riunioni di lavoro fino alle rimpatriate con gli amici dell’università o a avventure in paesi lontani con la famiglia. Con le tariffe di volo che sono diminuite di quasi il 40% negli ultimi due decenni, la maggior parte dei dirigenti delle compagnie aeree cita la concorrenza come la più grande sfida per la propria azienda”. Lo afferma Francesca Benati, ad e dg di Amadeus Italia sottolineando come cambiano i mezzi e gli strumenti per viaggiare, dunque, ma non l’essenza del viaggio stesso: ovvero metterci in connessione con le persone e con le città, spinti da un innato desiderio di superare i propri confini e venire a contatto con culture differenti.

Percorrendo alcune tappe della storia moderna e contemporanea emergono 10 date in cui è evidente come le innovazioni e le tecnologie abbiano rivoluzionato il mondo dei viaggi.

1890: Louis Vuitton disegna i primi bauli destinati al trasporto di indumenti e altri effetti personali sulle navi;

1914: a 11 anni dai fratelli Wright, viene effettuato in Florida il primo volo commerciale;

1970: Bernard Sadow inventa e brevetta il ‘rolling luggage’ (l’antenato del trolley) la prima valigia trasportabile grazie a piccole rotelle;

1973: prime pubblicazioni delle guide Routard e Lonely Planet;

1977: il designer e illustratore Milton Glaser inventa il famoso logo ‘I ❤ NY’;

1987: nasce Amadeus, primo sistema neutrale di distribuzione globale (GDS) creato da parte di Air France, Iberia, Lufthansa e SAS per collegare in tempo reale i sistemi degli uffici aeroportuali e delle advcon i provider di servizi e i consumatori;

1994: nascono i primi codici bidimensionali BIRI/QR, utilizzati ancora oggi per identificare univocamente i documenti di viaggio;

2005: Google lancia Google Mapse Apple inizia a sviluppare il primo iPhone;

2010: la scrittrice Rachel Botsman per prima definisce la nascente sharing economy come ‘La re-invenzione di comportamenti tradizionali di mercato – affittare, prestare, scambiare, condividere, barattare, donare – attraverso la tecnologia, che si verificano in modi e su scale non possibili prima dell’era di Internet’;

2012: sulle strade di Las Vegas un veicolo a guida completamente autonoma completa il suo primo test di 22 km certificato dalla motorizzazione dello stato del Nevada.

“In Amadeus stiamo lavorando per continuare questa storia di innovazione, con il nostro investimento in ricerca e sviluppo che cresce ogni anno. Oggi i nostri sistemi sono in grado di processare fino a 1 miliardo di transazioni al giorno, i nostri clienti hanno accesso in tempo reale al 95% dei posti a sedere delle compagnie aeree mondiali, a 690.000 alberghi, a 90 ferrovie e altro ancora – conclude Benati – Questo è il risultato del nostro impegno a sviluppare la tecnologia che collega la comunità di viaggi globale e il talento della nostra gente, il vero motore che alimenta la nostra innovazione”. 

images/banners/immagini_random/htlvillaggiostromboli.JPG

eolieintouch.jpg