Dopo l’anteprima al Salone del Camper di Parma lo scorso settembre, debutta ora al TTG di Rimini il progetto Sicily en Plein Air lanciata da Confesercenti Sicilia per promuovere il turismo all’aria aperta e mettere in rete i vari parchi naturali siciliani grazie ad una mappa interattiva dotata di tecnologia QR-Code, e ad un’app che diventa una guida a 360 gradi su bellezze naturali, monumentali, food e artigianato.

Il progetto, presentato ieri a RiminiFiera, è stato formalizzato ad agosto scorso quando i commissari straordinari dei maggiori Enti Parco siciliani (Parco delle Madonie, Parco Fluviale dell’Alcantara, Parco dei Sicani, Parco dell’Etna e Parco dei Nebrodi ) insieme all’assessore al Territorio e Ambiente della Regione Siciliana, Toto Cordaro, e al presidente di Confesercenti Sicilia, Vittorio Messina, hanno firmato una convenzione per mettere in rete competenze e risorse e completando una partnership che si avvale di altri importanti soggetti: la rivista PleinAir, mensile di riferimento per la vacanza all’aria aperta e l’Itinerario culturale del Consiglio d’Europa La Rotta dei Fenici. Quattromila le mappe portate a Rimini e a disposizione degli operatori turistici della Fiera.

“Abbiamo voluto integrare lo strumento cartaceo con le nuove tecnologie per creare un vademecum al passo con i tempi in grado di rendere appassionante, semplice e quanto più completa possibile la scoperta del territorio”, dice Vittorio Messina, presidente nazionale di Assoturismo Confesercenti.

A presentare il progetto anche Monica Saielli, presidente nazionale Assocamping Confesercenti; Salvatore Di Modica, presidente Assocamping Sicilia; Antonio Barone, direttore della “Rotta dei Fenici” e Michela Bagatella, caporedattrice Rivista PleinAir.

eolian-bunker.jpg