275836209_10225127664132249_176239624187280908_n.jpg

“La pianificazione è stata fatta ormai non resta che aspettare il 6 giugno”, cosi rispondono Domenico Romano e Pietro Lo Bue quando si parla della loro prossima avventura, un’avventura più unica che rara, la “Bike for Climate”.
 
I due si sono prefissati di arrivare infatti a Capo Nord (Norvegia) partendo da Lampedusa, ma ci vogliono arrivare in bicicletta.
 
L'itinerario. Lampedusa - Porto Empedocle - Pozzallo - Spadafora - poi traghettiamo. Tutta la parte adriatica dell'italia e da li fino a Tarvisio dove si passerà in Austria.
 
Una vera e propria impresa, visto che oltre l’Italia attraverseranno Austria, Repubblica Ceca, Polonia, Lituania, Lettonia, Estonia, Finlandia, Svezia e Norvegia, quasi 8000 km da coprire in 35/40 giorni. 
 
La percorrenza media dovrebbe essere di circa 200 km al giorno, l’arrivo quindi nell’estremità più a nord del continente europeo è fissato al più tardi per il 17 di luglio. 
 
I due ciclisti di Spadafora e Pozzallo, da sempre attivi nel mondo del volontariato, oltre ad avere il patrocinio di Legambiente porteranno con loro gli emblemi di varie associazioni tra queste l’Avis, la Misericordia, e l’Admo. 
A seguirli e a documentare il viaggio i volontari Nino Lentini e Francesca Giavarini, che forniranno il supporto logistico con un camper.
download (1)QAS1.png
 
Ambiente: Bike for climate, in bici da Lampedusa a Capo Nord

“La pianificazione è stata fatta ormai non resta che aspettare il 6 giugno”. Lo affermano Domenico Romano e Pietro Lo Bue annunciando loro prossima avventura: 'Bike for climate', un viaggio in bici da Lampedusa a Capo Nord, in Norvegia. 

"Ci aspetta un'impresa – dice Romano - visto che oltre l’Italia attraverseremo Austria, Repubblica Ceca, Polonia, Lituania, Lettonia, Estonia, Finlandia, Svezia e Norvegia, quasi 8.000 km da coprire in 35-40 giorni”. “La percorrenza media – aggiunge Lo Bue - dovrebbe essere di circa 200 chilometri al giorno, l’arrivo è previsto, al più tardi, per il 17 di luglio”. 

I due ciclisti di Spadafora e Pozzallo, da sempre attivi nel mondo del volontariato, oltre ad avere il patrocinio di Legambiente porteranno con loro gli emblemi di varie associazioni tra queste l’Avis, la Misericordia, e l’Admo. A seguirli e a documentare il viaggio i volontari Nino Lentini e Francesca Giavarini, che forniranno il supporto logistico con un camper.(ANSA)

275980194_10225127667412331_8317843689282376534_n.jpg

logo_isoleolie.jpg