352275027_161024153617889_1951421800006168518_n.jpg

Dal 16 al 18 giugno la XII edizione di Marefestival Salina Premio Troisi: cinema, focus, interviste, premiazioni, momenti di spettacolo e tanti ospiti in piazza Immacolata e al Centro Congressi con ingresso gratuito.

Sul sito www.marefestivalsalina.it sarà disponibile il programma completo degli appuntamenti

cucinotta_maria_grazia.jpg

Intanto, l’attrice e produttrice messinese, madrina del Marefestival, vola in Oriente. Maria Grazia Cucinotta parte per la Cina: a Shanghai parlerò del Premio Troisi di Salina. Sarà ospite d’onore al Festival cinese più importante per promuovere progetti cinematografici Italia-Cina: “Inviterò i cinesi a venire alle Eolie per ammirare il tramonto di Pollara del film Il Postino”

L’attrice e produttrice messinese Maria Grazia Cucinotta, da ben dodici anni madrina di Marefestival Premio Massimo Troisi, la rassegna di cinema organizzata ogni anno a Salina da Massimiliano Cavaleri, Patrizia Casale e Francesco Cappello, è partita per la Cina dove si fermerà per alcuni giorni. Sarà ospite d’onore del Festival di Shanghai, la più importante rassegna cinematografica internazionale del grande paese orientale. “Sono onorata ancora una volta di portare in Asia la voce del cinema italiano – spiega la Cucinotta – parlerò dei progetti che legano l’Italia alla Cina con produzioni importanti e naturalmente l’occasione sarà utile anche per raccontare del Premio Massimo Troisi, riconoscimento cui sono molto legata fin dalla sua istituzione nel 2012.

Proprio quest’anno ricorrono i 70 anni dalla nascita – prosegue l’attrice – e quindi inviterò a Salina i cinesi appassionati di cinema per conoscere il genio di Troisi e il suo infinito talento e ammirare dal vivo il tramonto di Pollara e la casa di Neruda, immortalati da Massimo nel film Il Postino. Ancora oggi questa pellicola, che ha girato il mondo, emoziona e commuove”.
Ogni anno la Cucinotta torna nei luoghi del film: “E’ un appuntamento immancabile nella mia agenda, con la mia famiglia rivivo l’atmosfera, la magia bucolica di una terra immersa nel mare e piena di energia viva come Salina. Massimo Troisi manca a tutti noi ma in un certo senso è ancora vivo nel nostro cuore e attraverso Marefestival, che nel 2012 mi riportò sull’isola a venti anni dal set del film, e il premio in sua memoria lo celebriamo nel migliore dei modi. Il prossimo anno saranno trent’anni dal film dunque sia l’edizione 2023 che quella in programma nel 2024 saranno davvero speciali”.

ceeb7f1c-4650-40b7-8b44-f35670a78c5d.jpeg

menalda.jpg