Eventi e Comunicazioni

agevolazioni_bonus_pubblicità_2024.jpg

"Con il Notiziario delle Eolie Bonus pubblicità con credito d'imposta al 75%" 

Dettagli...

Schermata-2019-02-15-alle-17.28.00.png

Pienamente riuscita la 1^ prima edizione della ROUND AEOLIAN RACE, la regata velica Off-shore organizzata dallo Yacht Club Capo d’Orlando, che si è svolta nella acque dell’arcipelago eoliano.

La manifestazione ha subito evidenziato le sue grandi potenzialità sportive in vista delle edizioni dei prossimi anni. Il fascino del percorso con le sette isole che fanno da boa, l’imprevedibilità meteo derivante dal passaggio intorno alle Eolie, hanno lasciato grandissima impressione tra gli equipaggi partecipanti, provati anche dalle difficoltà affrontate lungo le 140 miglia del percorso.

22 le imbarcazioni in acqua suddivise tra le categorie Crociera-Regata e Gran Crociera, in attesa dei segnali di partenza del Comitato di Regata. Dopo la partenza tutta la flotta ha scelto l’opzione del senso di percorso antiorario, dirigendosi verso le bocche di Vulcano, per poi fare rotta con andatura di bolina su Stromboli che ha salutato l’arrivo notturno degli equipaggi con i suoi boati.

Nel successivo tratto direzione Salina la flotta si è progressivamente allungata suddividendosi in 3 gruppi che si sono trovati a regatare con condizioni di vento diverse; nel gruppo di testa le imbarcazioni Sagola, Ottovolante, Essenza, Skin, Profilo e Malafemmina, che sono riuscite ad attraversare il canale di Salina nella mattinata di venerdì 3.

Il resto della flotta ha raggiunto Salina con maggiore difficoltà, complice le condizioni di vento che nel frattempo sono mutate sia per l’arrivo della pioggia che del cambio di direzione del vento girato a levante. Il pomeriggio di venerdi 3 maggio ha visto lo sprint finale tra i primi, che una volta passata Salina, hanno dato vita ad un testa a testa avvincente con Sagola davanti sino a Filicudi, ma poi raggiunta ad Alicudi. Per l’ultimo tratto da 25 miglia sino all’arrivo a Capo d’Orlando, percorso di bolina con 20 nodi di levante, gli equipaggi
hanno profuso l’ultimo sforzo in condizioni particolarmente impegnative, dopo circa 30 ore di navigazione, riuscendo a tagliare il traguardo verso le ore 19.

Nel frattempo il levante è progressivamente rinforzato costringendo gli altri equipaggi rimasti tra Filicudi ed Alicudi ad utilizzare tutte le doti marinaresche per affrontare la pioggia ed il vento nell’ultima fase della regata, arrivando a Capo d’Orlando nel corso della notte e sino alla mattina successiva.

Per la categoria Crociera-Regata, la vittoria è andata all’equipaggio calabrese di Essenza, che si è aggiudicata trofeo Round Aeolian Race, inserendo così il proprio nominativo nell’albo d’oro della manifestazione quale prima imbarcazione vincitrice.Primo della categoria Gran Crociera, l’equipaggio orlandino di Freedom, a cui è andato il trofeo BPER. Il trofeo Line Honours V-Helmets, assegnato alla imbarcazione prima arrivata in tempo reale, è andato all’equipaggio catanese di Skin, che ha compiuto il percorso in 31 ore 15 minuti.

La cerimonia di premiazione di è svolta presso il Marina di Capo d’Orlando che ha offerto tutto il supporto logistico agli equipaggi partecipanti, alla presenza dell’intero staff del Circolo Organizzatore, Yacht Club Capo d’Orlando, presieduto dall’avv. Giuseppe Mormino con il supporto di Giovanni Iannucci, del Sindaco di Capo d’Orlando Dr. Franco Ingrillì, del Presidente del Comitato 7^ Zona FIV Francesco Zappulla, e del C.te del Circomare S.Agata Militello T.V. Michele Rossano. Unanimi i complimenti per l’ottima organizzazione della manifestazione sia da parte delle Autorità intervenute , ma soprattutto da parte di tutti i regatanti che hanno espresso il pieno convincimento circa le grandi potenzialità della regata per le sue caratteristiche assolutamente uniche, prenotandosi sin da ora per l’edizione 2020.

vela-650x350.jpg

usegretu.jpg

Parte col botto il neonato Yacht Club Capo D’Orlando, organizzando una nuova regata, Round Eolian Race, in programma dall’1 al 4 maggio. Sarà un’affascinante slalom tra le isole di uno degli arcipelaghi più belli del mondo. E poi, l’altro grande appuntamento sarà il 5/6 ottobre con l’ormai classico raduno per tutti gli amanti della vela, dopo il grande successo dello scorso anno, della Tag Heuer Vela Cup.

L’idea della Round Eolian Race è quella di una regata off-shore di circa 150 miglia che si snoda tra tutte e sette le Isole Eolie, con partenza/arrivo da Capo d’Orlando, davanti all’omonimo Marina.

Ma il bello della Round Eolian Race è che i partecipanti avranno la possibilità di effettuare il percorso in senso orario o antiorario subito dopo la partenza, lasciando ad ogni equipaggio la facoltà di scelta sulla base delle condizioni meteo ritenute più favorevoli per la propria imbarcazione.

Oltre a questa innovazione – scegliere come affrontare il percorso – la manifestazione permetterà una notevole varietà di andature con cui gli equipaggi dovranno cimentarsi per la particolarità del percorso ha dalla sua il fascino delle Eolie, isole dalla bellezza mozzafiato.

Saranno ammesse a partecipare alla regata tutte le imbarcazioni cabinate a vela con lunghezza fuori tutto dello scafo (Loa) minima di mt. 9,00,in possesso di un valido certificato di stazza ORC (International o Club) appartenenti alle categorie “Regata”, “Crociera/Regata”, che costituiranno insieme una Divisione, e “Gran Crociera”, che ne costituiranno un’altra.

Per il 2019, il Circolo ha programmato l’evento nei giorni 1-4 maggio, sia per la presenza di giorni festivi che possono agevolare gli equipaggi provenienti da altre regioni, sia per consentire la partecipazione in tempo utile alla Tre Golfi ed al campionato Italiano di Capri in programma dal 11 maggio in poi.(giornaledellavela.com)

 

hotel-raya.jpg