download45t.jpeg

Il turismo di lusso continua a registrare una crescita costante in tutto il mondo, nonostante le incertezze legate a inflazione e aumento dei costi. Il mercato dei viaggi di lusso rappresenta un driver di ricavi primario per l’industria del turismo. Sebbene il settore sia ancora di nicchia si prevede per esso un rimbalzo più veloce rispetto al turismo in generale.

L’Italia, meta dei viaggi lusso, prende così parte al Duco Travel Italy, il primo evento con focus sull'eccellenza dell'ospitalità italiana che coinvolge i più importanti buyer del mondo del comparto.

Enit con Toscana Promozione sarà presente dal 27 al 31 marzo 2023 a Firenze presso il St. Regis & The Westin Excelsior per il summit di viaggi boutique con l’obiettivo di incentivare l'incontro tra gli esperti dell'ospitalità di fascia alta e i consulenti di viaggio selezionati provenienti da diversi mercati. Si tratta di consulenti di viaggio in prima linea e un mix di opinion maker, top seller esperti e professionisti altamente qualificati di nuova generazione
Il luxury travel è un settore in cui i viaggiatori sono disposti a pagare un prezzo più elevato per ricevere servizi di alta qualità, esclusività e privacy. Ciò significa che i viaggi di lusso possono includere qualsiasi servizio, dal soggiorno in hotel alle esperienze gastronomiche raffinate, dalle attività all'aperto esclusive alle visite di siti storici e culturali. Tutto portato alla massima espressione.

In Italia, il turismo di lusso rappresenta un'importante fonte di sviluppo economico per molte regioni. La Toscana, ad esempio, è una delle destinazioni preferite per i turisti di lusso, grazie alla sua ricca cultura, ai paesaggi mozzafiato e alla presenza di alcune delle più rinomate tenute vinicole del mondo.
In particolare, l'offerta di alloggi di lusso come ville, castelli e resort è stata la categoria che ha registrato la maggiore crescita, con un aumento del 12% rispetto al 2019. I turisti di lusso provenienti dall'estero sono stati oltre 3 milioni nel 2022, con una spesa media di 4.000 euro a persona.

L'Italia si conferma tra le destinazioni preferite dai viaggiatori di lusso, grazie alla sua ricchezza culturale, artistica e paesaggistica, nonché alla qualità della ristorazione e dell'ospitalità. In particolare, le città d'arte come Firenze, Venezia e Roma continuano a essere le mete più ambite, seguite dalle località costiere e montane di prestigio.
La clientela di questo settore, soprattutto a seguito della pandemia, continuerà a ricercare privacy, spazio, sicurezza, qualità e cura dei dettagli. In precedenza, fattori intangibili come unicità, avventura e personalizzazione, hanno giocato un ruolo cruciale nel raggiungimento della soddisfazione del cliente alto-spendente.

Tuttavia, essere in grado oggi di combinare la preparazione professionale e la perfezione del comfort da offrire può dare un vantaggio ai fornitori di servizi di lusso. Nel 2020, si stima che il turismo del lusso (domestico e internazionale) abbia generato ricavi per 511 miliardi di dollari a livello globale (Ufficio Studi ENIT su stime Statista)
L’Italia è riuscita a mantenere una buona quota di mercato estero (25%). L’incidenza internazionale è risultata più alta rispetto alle performance delle 3 destinazioni che la precedono in classifica nel 2020 ossia Germania (10%), Francia (12%) e Regno Unito (2%). In questo contesto, per l’Italia l’aumento medio 2020-2024 stimato è del +26% per le entrate da turismo del lusso domestico e del +31,0% per quelle internazionali. Nel 2024 l’incidenza estera prevista passa al 28%.

Il viaggiatore di alta-gamma sposta sempre di più l’attenzione sulla vacanza ecosostenibile quando sceglie una destinazione ed è attratta dagli hotel a 5 stelle che offrono tecnologia avanzata in ambienti eco-sostenibili. I viaggiatori che trascorrono notti in hotel a 5 stelle sono oltre 11,7 milioni. La componente internazionale rappresenta quasi il 76% del totale presenze.
Nel 2020 si passa a poco più di 4 milioni di presenze di cui 2,2 milioni straniere (54,9% sul totale) e 1,8 milioni italiane (45,1%). Nel 2021 le notti complessive risalgono a circa 7 milioni. La quota parte più alta è sempre riconducibile alla clientela internazionale: il 59,6% di presenze, pari 4,1 milioni con una permanenza media complessiva è di 3 notti.
“Si sta puntando sul concetto di lusso come autenticità dell'esperienza dell'eccellenza italiana, il vero lusso italiano esprime la possibilità di poter fruire della meravigliosa bellezza italiana” sostiene Maria Elena Rossi direttore marketing Enit. “L'Italia comunica il lusso in modo differente a seconda delle nazioni.

La sensibilità culturale nel declinare i diversi messaggi abbraccia il lusso nascosto nei Paesi Bassi, un lusso raffinato e non scontato in Francia, un lusso ecosostenibile in Svezia e così via. Anche nella pianificazione delle campagne influencer, il mondo del lusso è una costante per Enit” conclude Rossi.
La scelta di partecipare a Duco porta al centro le esperienze più esclusive già presenti all'interno delle campagne dell'Agenzia Nazionale del Turismo e nel piano dell’ente che da sempre investe sulle fiere del lusso, compresa ILTM Cannes, Singapore e Bahamas che saranno traino per rinverdire un turismo di cui l'Italia ha già il primato. 

123634449-2d929a0b-f6e1-47df-bc4d-e1286100465e.jpg

ENIT, I VIAGGIATORI STRANIERI SOTTO L’ALBERO SI REGALANO L’ITALIA TRA NATALE E L’EPIFANIA OLTRE 274 MILA PRENOTAZIONI VERSO LA PENISOLA

RADDOPPIATE LE PRESENZE DI TURISTI DAGLI STATI UNITI QUASI SOLD OUT LE STRUTTURE RICETTIVE: PER L’ULTIMO DELL’ANNO SOLO IL 30 PERCENTO DI DISPONIBILITA’ E’ QUASI TOTALMENTE TURISMO LEISURE DI CUI OLTRE 81 MILA COPPIE

L’Italia sotto l’albero: i viaggiatori stranieri mettono in programma un viaggio nella Penisola per le festività fino all’Epifania. Uno studio di Enit su dati Fordwardkeys rivela un vigoroso fermento a partire dal 19 dicembre 2022 e fino all’8 gennaio 2023. Le prenotazioni aeree internazionali verso l’Italia tra la settimana prenatalizia ed il week-end dell’Epifania sono attualmente 274 mila circa con un aumento del +57,3% rispetto al medesimo periodo 2021/2022.

Continua la forte rappresentanza del mercato statunitense che raddoppia rispetto al 2021 (+49,8%): le prenotazioni aeree per le vacanze di Natale dagli USA sono già 57mila. La percentuale di americani sfiora il 21% sul totale degli arrivi esteri previsti. Seguono le prenotazioni da Germania, 26.970 (+22,2%) e Regno Unito, 21.730 (+34,0%), con un’incidenza rispettiva del 9,8% e del 7,9% sul totale.

“Segnali di un turismo italiano più che mai vivido e pronto a nuove sfide. Ma non ci adagiamo sugli allori. Enit ha grandi progetti in cantiere per rendere l’industria del turismo una filiera rodata, sinergica e competitiva” commenta Ivana Jelinic Ceo Enit.

E’ ancora la Capitale in testa alle mete di preferenza con oltre 122 mila prenotazioni aeree. E’ la destinazione con le migliori performance, destinata ad accogliere circa il 45 percento dei visitatori internazionali totali, l’82,2% in più rispetto allo stesso periodo 2021/2022.

Roma è seguita sul podio delle città d’arte top 3 da Milano (oltre 74 mila), in crescita del +63,9% con una quota di arrivi aeroportuali pari al 27,0% e da Venezia (oltre 24 mila), +30,2% con il 9,0% sul complessivo.

L’82 per cento dei visitatori delle festività è un turista leisure ben 224.500 (+50,5% sul 2022/2021).

A riservare voli aerei verso l’Italia sono principalmente coppie: fino ad ora si contano 81.462 prenotazioni per 2 passeggeri (+48,2% sul 2021), il 29,7% del totale.

I turisti internazionali viaggiano soprattutto in Economy: circa 234 mila arrivi aereoportuali previsti in l’Italia (+59,2%), l’85,4% del totale. Segue la classe Premium (+47,7%; 7,5%), che, in ripresa, conferma la propensione dei viaggiatori a spendere di più non solo per il volo, ma anche per tutti i servizi turistici del viaggio a vantaggio delle destinazioni prescelte.

Esigue le richieste per la prima classe che, tra l’altro, sono più che dimezzate rispetto allo scorso anno (-53,8%).

Per prenotare il volo si sceglie direttamente la compagnia aerea: 157.460 prenotazioni per il periodo con una quota del 57,5% sul totale, in aumento del +33,0%. Segue l’utilizzo delle agenzie di viaggio tradizionali con 62.000 prenotazioni (+121,9%; il 22,6% sul totale)

Dal 19 dicembre 2022 all’8 gennaio 2023, le prenotazioni delle camere disponibili nelle strutture ricettive sui canali delle Online Travel Agencies sono attualmente al 32,5%, contro il 19,0% dello stesso periodo del 2021-2022.

Analizzando il dato giornaliero, il livello di occupazione massimo si rileva per l’ultimo giorno dell’anno quando arriva al 60%, quasi il doppio rispetto al tasso di saturazione delle festività natalizie 2021-2022 fermo al 36,5%.

Per l’intero periodo, tutti i prodotti turistici dalla montagna, al lacustre, alle città d’arte superano la media nazionale, tranne il balneare, vista la stagione, leggermente inferiore (31,4%). In primis il comparto montano con il 44,0% della disponibilità prenotata. Il picco si raggiunge l’ultimo dell’anno, soprattutto per la montagna (79,5%) e i laghi (69,1%). Rispetto al dato 2021, le performance migliori se le aggiudicano le città d’arte con un tasso di saturazione medio superiore di 25 punti percentuali.

foto-renzo-rosso.png

RENZO ROSSO “VESTE L’ITALIA” SUL SITO UFFICIALE DELLA PENISOLA: “VI CONSIGLIO SETTE LUOGHI ITALIANI CHE ISPIRANO“

L’IMPRENDITORE E’ PROTAGONISTA DELLA CAMPAGNA LIVEITALIAN DI ENIT INSIEME AD ALTRI OPINION LEADER INTERNAZIONALI

"Vivere italiano è irriproducibile e ispira ogni giorno”. Come durante il processo creativo di fashion design, l’imprenditore Renzo Rosso intercetta e definisce lo stile italiano e “l’esperienza Italia” nella campagna #Liveitalian firmata Enit-Agenzia Nazionale del Turismo per promuovere il Bel Paese a livello internazionale.

Lo stilista suggerisce sul sito ufficiale Italia.it i sette luoghi da cui trarre ispirazione.

Per arte e cultura sul podio per Rosso ci sono il Ponte di Rialto a Venezia, i Musei Vaticani a Roma e la Valle dei Templi di Agrigento

In abbinamento perfetto Capri, Cortina e Venezia a centrare l’emotività dell’artista.

In primis l’isola dell’amore con il suo “carattere inimitabile: col suo mare turchese, con la sua gente, è una delle isole più ricche di charme al mondo. Cultura e temperamento italiano le regalano quel qualcosa in più. Sono molto legato a quest’isola”. Poi Cortina e le sue montagne, invece, rappresentano per Rosso “la località alpina in assoluto più affascinante. Non esiste un posto più spettacolare delle Dolomiti: anche per questo ho deciso di comprare e restituire vita e splendore a un luogo storico del paese come l’Hotel Ancora”. Infine, Venezia, dove “tutto ha un sapore diverso: si respirano ancora l’aria, l’artigianalità, la lingua, le tradizioni di una volta”.

Sposandoci difronte al Vulcano attivo di Stromboli, è lì che si ha “una di quelle esperienze che rimangono impresse per sempre” racconta Rosso. I paesaggi italiani si prestano ad essere apprezzati in ogni stagione ma nulla – stando a Rosso – è rigenerante come trascorrere del tempo fra le colline di Marostica in Veneto nelle sue zone, dove sorge la Diesel Farm e dove il creativo alterna alla moda la produzione di olio, vino e grappa bio. “È un luogo unico, ricco di sapori e tradizioni antiche” racconta Rosso.

 downloaddhm.png

AGLI ITALIANI PIACE LA VACANZA A KM ZERO SEI SU DIECI SI CONCEDONO UN VIAGGIO AD AGOSTO SI VA SUL SICURO CON LUOGHI VICINO CASA, VIAGGI IN AUTO, NATURA E OUTDOOR ECCO LE TOP DESTINATION DI CHI PREFERISCE RISCOPRIRE LUOGHI GIA’ VISITATI

Nell’estate 2022 agli italiani piace la vacanza a km zero: si tende a tornare nei luoghi già visitati.

Infatti - secondo i dati raccolti dall’Ufficio Studi Enit - solo quattro intervistati su dieci dichiarano di essere intenzionati a visitare un posto nuovo. Chi parte sceglie tendenzialmente località vicine, all’interno della propria regione (3 su 10) o in quelle limitrofe. Ad eccezione della Sardegna, le altre Regioni hanno il bacino più rilevante di flussi turistici (e di intenzioni di viaggio) generato dai residenti della stessa macro-regione geografica.

E’ l'auto il mezzo più utilizzato per raggiungere le località di vacanza (66%).

Sei italiani su dieci (58,9%), tra quelli che hanno dichiarato di andare in viaggio questa estate, non rinunceranno al soggiorno d’agosto.

L’Italia si conferma la destinazione principale (84,2%). Il mare vince su altre mete (72,4%) con una crescita dell’interesse verso l’outdoor e il turismo nella natura.

Scelte che portano in testa alla classifica delle mete di preferenze Sicilia (11,5%), Puglia (10%), Emilia-Romagna (8,4%), Sardegna (7,2%), Campania (6,4%), Toscana (5,3%) e Calabria (5,1%).

“I viaggiatori italiani riconoscono al proprio Paese una significativa capacità d’accoglienza che orienta anche la loro preferenza. Incidono sulla scelta di restare in Italia anche il buon clima (41,6%), i luoghi dove poter trascorrere tempo di qualità con i propri cari (28,3%) e stare a contatto con la natura (25,8%). L’esperienza di viaggio, che orienta la domanda, spazia dalla possibilità di arricchirsi culturalmente (14,4%), a quella di curare lo spirito e il corpo (13,8%) e di trascorrere momenti di relax all’aria aperta (12,2%)” commenta Roberta Garibaldi, Amministratore Delegato di Enit.

 

accordo-enit-trenitalia-min-2-1024x666.jpg

ACCORDO ENIT-TRENITALIA, CARTOLINE ARTISTICHE SUGLI INTERCITY PER PROMUOVERE LA PENISOLA

VIAGGI SOSTENIBILI E FAMILY CON UNA CARROZZA DEDICATA A FAMIGLIE E BIKERS CON OLTRE 600 POSTI BICI AL GIORNO E PUNTI RICARICA

Siglato accordo Enit – Trenitalia (Gruppo FS Italiane) per la valorizzazione delle bellezze turistiche del Paese e la promozione delle località italiane attraverso i viaggi in Intercity.

Si potrà viaggiare in un treno pellicolato con otto cartoline che rappresentano bellezze artistiche e paesaggi naturali raggiungibili con il mezzo sostenibile per eccellenza. L’Agenzia Nazionale del Turismo e Trenitalia portano così assaggi del Bel Paese a bordo degli Intercity apprezzati anche dai turisti dall’estero, con 124 collegamenti al giorno, fra Giorno e Notte, e oltre 75 nuove fermate per l’estate 2022, a cui si aggiungono le Frecce e i Regionali di Trenitalia.

Per incentivare l’esperienza di viaggio attraverso la Penisola è stata dedicata alle famiglie un’area in carrozza 3 con 24 posti a sedere, area passeggino, nursery all’interno di un bagno spazioso, tavolini tematizzati con giochi per i più piccoli, vending machine e stand up area. A questo si aggiunge la promozione “bimbi gratis” che prevede per ogni adulto pagante un ragazzo gratis fino a 15 anni non compiuti.

Lo sviluppo del potenziale italiano passa anche dagli sforzi diretti a creare sinergie tra tutti gli operatori del settore - commenta la Ad Enit Roberta Garibaldi – Farlo in un momento in cui si scrive una nuova storia per l’Italia turistica restituisce un’immagine e un racconto corale della Penisola come esperienza di viaggio votata all’unicità e alla valorizzazione del patrimonio identitario”

“La sostenibilità riveste una centralità preponderante nel Piano strategico Enit - dichiara Maria Elena Rossi direttrice marketing Enit – Attivare collaborazioni con i principali partner di viaggio internazionali consente di potenziare, in un’ottica di sinergia e scambio concreto, gli strumenti e i vettori attraverso cui si orientano le rotte e le destinazioni”

"Siamo orgogliosi dell’accordo con Enit – spiega Domenico Scida Direttore del Business Intercity – e per quanto Intercity sia utilizzato per gli spostamenti turistici nel nostro Paese. È un ulteriore passo verso per l'integrazione fra il treno e la promozione di innumerevoli mete e bellezze artistiche a pochi passi dalle stazioni servite. Saranno più di cinque i milioni i clienti che a fine estate avranno viaggiato su Intercity e fra le destinazioni più gettonate figurano la riviera ligure e Versilia, la Sicilia e tutta la riviera adriatica"

Lipari, serata magnifica al ristorante "Chimera" e grandi Giusy Lorizio e Gianluca Rando

VIDEO

promuovi la tua italia.png

ITALIANI PROTAGONISTI DELLA RIPARTENZA DEL TURISMO SI CHIAMA “PROMUOVI LA TUA ITALIA” LA CALL TO ACTION DI MINISTERO TURISMO E ENIT TUTTI POTRANNO PARTECIPARE AL PROGRAMMA TOURISM DIGITAL HUB E FORNIRE CONTENUTI A ITALIA.IT

Italiani al centro della ripartenza. Da oggi tutti potranno fare la propria parte e contribuire al racconto dell’Italia sul portale ufficiale italia.it.

Il Ministero del Turismo e Enit hanno indetto due bandi del progetto “Promuovi la tua Italia”

L’obiettivo è raccogliere adesioni, da parte di soggetti ed operatori economici privati che operano direttamente o indirettamente, nel settore della promozione e commercializzazione dell'offerta turistica, in tutte le sue declinazioni.

Potranno essere forniti, anche a titolo non esclusivo, contenuti editoriali per il Tourism Digital Hub (TDH), che include anche il sito internet https://www.italia.it.

Il Tdh risponde agli obiettivi del piano strategico del turismo, costruendo un ponte tra il turista e l'ecosistema dell'offerta turistica attraverso una piattaforma che digitalizza, aggrega e valorizza i dati e abilita una collaborazione continua fra i player del turismo italiano.

Si punta a attrarre, coinvolgere, convertire e fidelizzare i visitatori e gli operatori del settore fornendo contenuti, servizi, esperienze contestuali iper-personalizzate e dati B2B utili. Creare relazioni forti e durature tra gli individui e il territorio italiano prima, durante e dopo l'esperienza turistica. Lo scopo è sbloccare tutte le possibili esperienze che l'Italia ha da offrire.

Bandi ai seguenti link:

https://www.ministeroturismo.gov.it/promuovi-la-tua-italia-su-italia-it-partecipa...

https://enit.it/wwwenit/images/amministrazionetrasparenteepe/contenuti...

https://enit.it/wwwenit/images/amministrazionetrasparenteepe/contenuti...

foto italia barca a vela 2021.JPG

L’ITALIA MERIDIONALE (ISOLE INCLUSE) DISPONE DEL 64,6% DEI PORTI ITALIANI E DEL 48% DEGLI ACCOSTI NEL 2020 I MOVIMENTI DEI VIAGGIATORI NEI PORTI ITALIANI SONO 32,5 MILIONI

Con un tempo di poco superiore alle 43 ore, Alberto Bona e Cecilia Zorzi hanno vinto anche la seconda frazione del Campionato Europeo Double Mixed Offshore-Trofeo Alilauro, evento di riferimento del Marina Militare Nastro Rosa Tour, organizzato da Difesa Servizi S.p.A., Marina Militare e SSI Events sotto l’egida di Eurosaf.

La barca a vela Italia si è imposta nelle tappe Genova-Civitavecchia e Civitavecchia-Napoli con passaggi a Giannutri, Palmarola, Ventotene, Ischia e Napoli, l’equipaggio di Team Enit ha anticipato di poco il team della Marina Militare, composto da Andrea Pendibene e Giovanni Valsecchi, e Jonas Gerckens e Sophie Faguet, giunti terzi con il loro Team Belgio dopo aver difeso a lungo la seconda piazza (peraltro già ottenuta sulla finish line di Civitavecchia).

L’iniziativa è inserita fra quelle trainanti del progetto Valore Paese Italia, un brand nazionale che raccoglie diversi circuiti tematici legati al turismo sostenibile e alla scoperta delle bellezze dei territori italiani e in cui si riconosce il network pubblico/privato di soggetti che partecipano a strutturare ed animare la rete.

Le immagini della manifestazione sono diffuse in 160 Paesi attraverso oltre 30 canali televisivi e attraverso il network Icarus Media. Il logo dell’Agenzia Nazionale del Turismo “Italia” vestito per l’occasione con il pay off “made to sail” ravviva nell’immaginario della comunità internazionale dei velisti il piacere, la bellezza di navigare in Italia e di sbarcare ogni sera in uno scenario unico al mondo.

Enit promuove l’Italia anche dalle banchine grazie alle regate con formula stadium race e con un race village che permetterà ad appassionati e addetti ai lavori di scoprire il dinamico mondo del Marina Militare Nastro Rosa Tour 2021. I numeri legati al turismo nautico sono incentivanti per il settore. “L’Italia – spiega il Presidente Enit Giorgio Palmucci - conta 285 porti e 2.090 accosti, per un totale di 488mila 600 metri. L’Italia meridionale (isole incluse) dispone del 64,6% dei porti italiani ed il 48% degli accosti. Nel 2020 i movimenti in imbarco e sbarco di passeggeri nei porti italiani sono 32,5 milioni, in diminuzione del -51,9% rispetto al 2019. Ma presto si tornerà ai volumi del 2019 quando il traffico passeggeri complessivo pari a 67,5 milioni di persone aumentava del 26,9%, gli imbarchi e gli sbarchi dai traghetti sfioravano quota 18 milioni (+3,2%) e i crocieristi sono stati quasi 11,9 milioni (+10,2%)”

Complessivamente l’Italia ha una dotazione di 162.455 posti barca di cui 67.983 nei porti turistici, 44.805 in approdo e 49.667 punti di ormeggio. L’offerta più numerosa è quella della Liguria (24.462), seguita dalla Sardegna (20.028), dalla Sicilia (18.777) e dalla Toscana (18.092). Le unità da diporto nautico iscritte presso Uffici Marittimi e Uffici della Motorizzazione Civile sono in totale 95.611 di cui 18.296 in Liguria, 15.016 in Campania e 10.238 nel Lazio. Il contributo alla deconcentrazione stagionale del turismo nautico è dato da una stagionalità all the year round, specialmente sul segmento lusso che ricerca destinazioni nuove e quindi out of the beaten track con un indotto economico allargato rispetto alle classiche destinazioni. L’alta disponibilità economica e di tempo, consente al segmento affluent di viaggiare tutto l’anno.

airpanarea.jpg