agevolazioni_bonus_pubblicità_2024.jpg

"Con il Notiziario delle Eolie Bonus pubblicità con credito d'imposta al 75%" 

Dettagli...

  calendario del Notiziario 2024 con le foto di Claudio Merlino 

Calendario2024.pdf - Calendario 2024-bartolino leone.pdf

lug2.jpg

PRIMA PAGINA: ANTIBIOCANDO

ppprm.jpg

Una tassa sugli antibiotici potrebbe contribuire a contrastare l'emergenza dei superbatteri invulnerabili ai farmaci. E' la proposta avanzata da un team di economisti inglesi dell'University of East Anglia (Uea), della Loughborough University e di E.CA Economics, in uno studio pubblicato sull''International Journal of Industrial Organization'. La resistenza antimicrobica, ricordano, causa circa 700mila morti all'anno e, se non controllata, entro il 2050 potrebbe mettere in pericolo 10 milioni di vite l'anno con una perdita di produzione economica pari a 100 trilioni di dollari. L'antibiotico-resistenza è pronto a diventare la prossima bomba a orologeria nel sistema sanitario per la prescrizione in modo eccessivo. Bisogna scoraggiare l'impiego dei medicinali antibatterici ad ampio spettro, quelli più a rischio di alimentare lo sviluppo di superbatteri, promuovendo di conseguenza l'uso di antibiotici a spettro ristretto, mirati al patogeno responsabile dell'infezione previo test per individuarlo. Basandosi su 10 anni di dati relativi alle vendite mensili di antibiotici dispensati nelle farmacie Uk, e avvalendosi di specifici modelli economici per considerare l'effetto di diversi fattori, i ricercatori hanno esaminato l'impatto di due tipi di tassazione. 

Una tassa del 20% su tutti gli antibiotici, applicata a questi farmaci indistintamente - è emerso - ne ridurrebbe l'uso totale del 12,7%, diminuendo del 29,4% soltanto l'impiego degli antibiotici ad ampio spettro; si tradurrebbe inoltre in una perdita di benessere per il consumatore pari, nel Regno Unito, a circa 19,9 milioni di sterline all'anno. Se invece la stessa tassa del 20% venisse applicata solo agli antibiotici ad ampio spettro, il loro utilizzo diminuirebbe del 37,7%, l'uso complessivo di antibatterici scenderebbe del 2,38% appena e la perdita di benessere per il consumatore verrebbe contenuta a 4,8 milioni di sterline l'anno. "Relativamente piccola rispetto ai costi sociali previsti in termini di morti e perdite economiche" da superbatteri, osserva Weijie Yan di E.CA Economics, autore principale dello studio. "Sebbene i regimi fiscali alternativi che consideriamo differiscano nell'entità dello spostamento della domanda" di antibiotici, per Bokhari "le nostre stime suggeriscono che queste politiche possono essere molto efficaci nel gestire tale domanda". 

ISOLA SPALLE foto Simone Beninati 

5 simone benenati.jpg

Chi chiede

e chi dona

sulle spalle

ma con le tasche

degli altri,

porta il sistema

nel carrello che

va alla cassa

della vita.

Senza ombre

e senza contare

i giri dell’isola

che prendono

il centro dell’isola

senza più mare

e amore.

Schiacciati dal tempo

e dalla fame,

si sciolgono i pensieri

e le anime più pure.

CONTROCORRENTEOLIANA: PORTI

aaaaaaaa.jpg

I porti eoliani un giorno sotterreranno le isole. Senza se e senza ma. La loro progettazione nasce col piede sbagliato perché parte dal mercato e non dalle esigenze tecniche protettive delle isole. Si pensa frettolosamente al portafoglio dell’affare e non ai venti e al mare. Bisogna ascoltare tutti anche chi conosce il mare. Questo è il punto porto.

VERO&FALSO 

pitvf-Politico eoliano mormora.

-Elettore eoliano marmora. 

 

 

 

 

 

INFORMAZIONEXINFORMAZIONE-ll Notiziario si legge e si ascolta con il lettore automatico allarme2.png

LIPARI, VENDESI RUDERE DI CIRCA 100 MQ CON 20 MILA METRI QUADRI DI TERRENO IN LOCALITA' PANORAMICA E SPETTACOLARE. IN UNA VERA E PROPRIA OASI NATURALE DI VERDE. SI AMMIRANO IL MARE, I FARAGLIONI E IL CENTRO ABITATO DELL'ISOLA. IL TUTTO DOVE IL SILENZIO REGNA SOVRANO INFO 3939718272-3939718431

IMG-20230623-WA0002.jpg

 

aktea.jpg