letteredirettore.png

IL CONSULENTE DEL NECROFORO: RIFLESSIONE- PROVOCAZIONE DI CARNEVALE

Carissimi Bartolini (Direttore + Ferlazzo), ma como ve lo devo dire di non continuare a perdere tempo a parlare di NATIVI e di tariffe agevolate, perché non gliene frega un beneamato uccello a nessuno. Il Caro Bartolino Ferlazzo ha dimenticato di elencare fra i beneficiari delle varie agevolazioni i tanti cittadini onorari che, da notizia che mi riservo di verificare, pare che all’anagrafe del Comune abbiano superato il numero dei residenti. Ricordo che circa dieci o dodici anni fa uno di questi arrivò, non come i comuni mortali sul mezzo di linea, ma con uno privato pagato non si sa da chi. Ad accoglierlo, tra i tanti, c’era anche la banda musicale in alta uniforme diretta dal compianto Maestro Giovanni Cullotta.

Dico a me stesso, queste agevolazioni è giusto che ci siano nei confronti di chi è comandato per servizio e non può rifiutarsi (in primis le Forze dell’Ordine e qualche altra categoria), ma il resto???? Personalmente ho viaggiato per quasi 50 anni, per lavoro, tra le due sponde dello stretto di Messina e Vi posso garantire che, al pari dei circa duemila cittadini che giornalmente, per lavoro, studio o altro si spostano nei due sensi, non abbiamo mai avuto alcuna facilitazione, né economica né di altro genere. Comunque, ritengo che il problema sia facilmente risolvibile.

Esplorando tra le tante categorie ammesse al beneficio della gratuità (o al massimo alla tariffa residente per se e per i propri familiari fino alla settima generazione) ho riscontrato che vi è anche quella degli esperti-consulenti, sia a titolo oneroso che gratuito e senza distinzione tra pubblico e privato. Approfondendo l’argomento, ho appreso che c’è quella di esperto-consulente del necroforo (alias becchino alias vurricamuorti) da espletarsi, a titolo completamente gratuito, in aiuto al vurricamuorti stesso. E’ però richiesto un titolo specifico che si può ottenere facilmente frequentando un corso on-line alla modica cifra di dieci euri.

Se la mia “supposta” (non quella cui pensate, ma quell’altra) è esatta, non dovrebbe essere difficile ottenere il beneficio di cui stiamo discutendo. Siete d’accordo? Sicuramente il posto non sarà appetibile ai superstiziosi, ma bisogna fare di necessità virtù!!! Per quanto concerne poi i fiumi di inchiostro e le tonnellate di toner impiegati durante le varie campagne elettorali cui fa riferimento nelle opinioni Bartolino Ferlazzo, concludo ricordando ai tantissimi che leggeranno nel 100 paesi mondiali dove arriva Il Notiziario, questa riflessione due pensieri: il primo, di Paige Wilson : ci si può fidare solo di se stessi…….e neanche sempre! Ed il secondo, quasi simile, di Iosif Stalin: non mi fido di nessuno, neanche di me stesso!

Un caro saluto e buon Carnevale dal sole sempre libero delle Eolie.

Lettera firmata

424723229_24694615523487439_7760489206992421636_n.jpg

daninosulmare2.jpg