278178075_10226813251227944_6269886196525910547_n.jpg

di Annarita Gugliotta*

Sono riprese , presso la sede operativa sita in Vico Varese 7, le riunioni del movimento “Il Coraggio di Credere”.

La solida comunità politica, costola del Vento Eoliano che in questi anni ha partecipato alla vita politica dell’ Arcipelago Eoliano in maniera fattiva e propositiva, dopo la pausa natalizia, ha ripreso il proprio percorso di dialogo e confronto anche, ci auguriamo, con le Istituzioni locali , volendo fornire un contributo volto a migliorare il presente e proiettare le nostre Isole verso il futuro attraverso la partecipazione al dibattito e al confronto politico, nell’ultimo periodo affievolitosi nel nostro Arcipelago.

Il Movimento, si riunirà ogni secondo e ultimo giovedì del mese alle ore 19.00 e gli argomenti all’ordine del giorno che continueranno ad essere trattati spazieranno dalla sanità, ai trasporti, all’ insularità e alle Isole Minori e molte altre tematiche ancora.

Le riunioni sono aperte a chiunque abbia voglia di un aperto e propositivo confronto.

Sempre con lo sguardo rivolto al futuro e con la rotta ben salda continuiamo a metterci a servizio delle nostre Isole, disponibili al dialogo, ripartendo dalla partecipazione.

*Avvocato fondatore del Movimento

Alla Società elettrica Liparese, Al Sindaco del Comune di Lipari Dr. Riccardo Gullo, All’Assessore ai Servizi Elettrici Dr. Giovanni Iacolino

Si è tenuta il 01 dicembre c.a. la consueta riunione operativa del Movimento il “Coraggio di Credere”, tra gli argomenti trattati all’ordine del giorno il caro bollette e le misure previste nella nuova manovra di bilancio al fine di aiutare famiglie ed imprese considerati i costi oramai insostenibili di luce e gas.

Consapevoli delle enormi difficoltà per famiglie ed imprese, che a causa di tali rincari non riescono a sostenere e i costi delle utenze, e delle inevitabili ripercussioni che si avranno sul nostro territorio, causando un aumento del disagio sociale e il rischio tangibile di chiusura di attività commerciali.

Reputiamo assolutamente necessario che anche gli utenti delle Isole Minori non interconnesse alla rete di trasmissione nazionale debbano usufruire dei bonus previsti in manovra, pur sapendo che ciò non sia sufficiente. Così come alle imprese spetta, sotto forma di credito d’imposta, un contributo corrispondente al 30% o al 40%, sui

consumi, nella legge di bilancio è previsto altresì il cosiddetto Bonus sociale luce e gas consistente in una riduzione delle spese sulle bollette di elettricità e gas naturale per tutti gli utenti domestici e non domestici in condizioni economicamente svantaggiate, con innalzamento della soglia isee da 12.000,00 € a 15.000,00 per l’anno 2023.

A Lipari restiamo in attesa di conoscere le determinazioni dell’ARERA, così come si legge sul sito della Società Elettrica Liparese- Selenergia , per l’applicazione del bonus suddetto e il riconoscimento degli arretrati non percepiti per gli anni passati , per non continuare ad essere cittadini di serie b, anche in questo.

Pertanto , si chiede agli indirizzi in epigrafe
- di riferire in merito alla procedura adottata al fine di riconoscere anche ai cittadini liparoti il bonus sociale elettricità e gas
- se l’Arera e Acquirente unico hanno provveduto con gli adempimenti attesi e/o ad esprimere parere sul punto;
- di adoperarsi, ognuno per le proprie competenze, affinchè tale riconoscimento avvenga a breve termine considerato che si è in attesa da circa dieci mesi.
La presente viene inviata tramite pec al Sindaco del Comune di Lipari, all’Assessore competente a e alla Società Elettrica Liparese- Selenergia di Lipari.

Cordialmente

*Avvocato Fondatore del Movimento

C'è posta per "Il Notiziario". Filicudi, mare calmo in porto e l'aliscafo non arriva..."

CArla-Morselli-Lettere-al-Direttore-vvvn-350X200 (1).jpg

di Guglielmo Sganga

Buongiorno, le scrivo da Filicudi, non capiamo perché l'aliscafo omette lo scalo, qui il mare è calmo, sembra quasi un lago, ci chiediamo se è possibile che un comandante di aliscafo la mattina si alzi dal letto e faccia quello che vuole, creando disagi agli abitanti delle isole minori, senza assumersi la responsabilità di una scelta NON giustificata dalle condizioni meteo marittime.
Cordialmente
a6be007f-e603-453b-90b3-32d6997e9445.jpeg

Lipari, "soccorsa tartaruga ma si cerca una sede..."

download.jpeg

di Monica Blasi*

A Lipari è arrivata la piccolissima Medea in condizioni molto precarie.
Grazie a due fantastici ragazzi di Alicudi, Mirko Barbuto e Alberto Taranto, che si trovavano per caso a Filicudi, Medea è stata recuperata su una spiaggia completamente avvolta in un attrezzo da pesca abbandonato in mare, un FAD, fili di nylon e materiale plastico che le strozzavano diverse parti del corpo, fratturando una pinna anteriore.

Se non fosse stata recuperata prontamente sarebbe morta in breve tempo. Probabilmente la mareggiata degli ultimi giorni l'aveva sbattuta sugli scogli, infatti la tartaruga ha anche una grossa spaccatura in testa.
Medea ora si trova con noi. Vi aggiorniamo al più presto non appena faremo le prime valutazioni e accertamenti.
Speriamo intanto di trovare uno spazio idoneo dove poter operare visto che nei mesi invernali il Turtle Point di Filicudi è inagibile a causa delle mareggiate continue. Al momento le prime medicazioni sono state fatte al Porto di Lipari grazie all'aiuto di amici e volontari sempre pronti a dare supporto.

Nonostante tutto il lavoro che svolgiamo da anni sembra che trovare una piccola sede a Lipari dove ospitare le tartarughe marine durante i mesi invernali sia un impresa impossibile...

*Filicudi Wildlife Conservation - Pronto Soccorso Tartarughe Marine

L'attività: 697 Tartarughe salvate 431 Stenelle fotoidentificate 42 Tursiopi residenti

54 Capodogli catalogati

319992706_392966163007748_2408123196974058548_n.jpg

318247498_603099691582859_8538550742385323181_n.jpg

319323478_676101620730861_7926228728424272091_n.jpg

via-lattea.jpg