290821753_10225688989885042_6169798640995068251_n.jpg

Abbiamo letto nei giorni scorsi dichiarazioni e articoli di stampa nella quale si esalta la cosiddetta “CURA” Gullo che avrebbe consentito l'approvazione del rendiconto 2022 e soprattutto il rientro dal 4° parametro ( il parametro P2 relativo alla percentuale di incidenza degli incassi sulle previsione di entrata di parte corrente del bilancio di previsione) e quindi l'uscita dalla stato di deficit strutturale.
Purtroppo, siamo costretti ad intervenire pubblicamente al fine di ristabilire alcune e fondamentali verità su un risultato che poco a che vedere con l'attuale compagine amministrativa tanto da ingenerare in noi il sospetto utopico che fosse stato approvato prima della conclusione dell'anno il rendiconto 2023 invece di quello del 2022.

Ad oggi, infatti, l'unica “cura” di matrice gulliana che conosciamo è la dieta imposta alla nostra economia e al nostro turismo, ed in particolar modo alle nostre imprese e ai nostri concittadini ridotti ormai allo stremo della sopravvivenza economica.
Ma ritorniamo all'approvazione del Rendiconto 2022.
E' evidente, e non potrebbe essere altrimenti, e gli addetti ai lavori lo sanno benissimo, che il Rendiconto 2022 è il risultato di un trend partito molto prima, già nell'anno 2021 con il recupero dello squilibrio finanziario e l'approvazione in meno di 6 mesi dei bilanci di previsione 2020 e 2021 che hanno consentito di rimettere il nostro Comune nella giusta carreggiata grazie ai finanziamenti statali relativamente al servizio idrico, ottenuti dalla scorsa Amministrazione, che hanno riequilibrato il nostro bilancio, un milione e mezzo per ogni annualità (€ 1.500.00,00), e grazie ad una norma regionale, proposta e ottenuta dall'ex Sindaco Giorgianni, che ha permesso di usufruire in percentuale di maggiori trasferimenti riservati sino ad allora ai soli comuni sotto i 5000 abitanti.

Provvedimenti che hanno consentito l'uscita del nostro Comune dallo squilibrio finanziario e di cui ne continua a godere l'attuale Amministrazione senza i quali non avrebbe potuto approvare i bilanci di previsione 2022 e 2023.
Sarebbe interessante conoscere invece quali finanziamenti e maggiori trasferimenti regionali e statali sia riuscita ad ottenere ad oggi l'attuale amministrazione tanto da incidere profondamente sugli equilibri finanziari dei nostri bilanci e senza intaccare le tasche dei nostri concittadini. La risposta: ZERO.
I risultati raggiunti nel 2022 e riportati per l'appunto nel Rendiconto 2022 non possono che derivare da provvedimenti e/o azioni attuati dalla precedente amministrazione in carica fino a giugno 2022.

Tranne che non si voglia pensare che i provvedimenti e le azioni dell'attuale amministrazione, abbiano un effetto retroattivo, siano quasi alla stregua dei provvedimenti papali.
Le presunte dichiarazioni del Segretario comunale sul rendiconto 2022, riportate dalla stampa, sono purtroppo fuorvianti.
Lo stesso infatti sembrerebbe dichiarare che “l'uscita dallo stato di deficit strutturale con il rendiconto 2022 è stata possibile, soprattuto, grazie alle riscossioni e alle compensazioni”.
Partendo proprio da queste ultime (le compensazioni) e dando per assodato che i dati del rendiconto 2022 si riferiscono al 31 dicembre 2022, ci domandiamo: quali compensazioni tra debiti e crediti sono state concretizzate contabilmente entro la predetta data: Risposta: NESSUNA.

Anche la stessa delibera di giunta n. 136, adottata solo il 30 novembre 2022, con la quale è stato dato l'indirizzo di procedere prima di ogni pagamento alla compensazione tra debiti e crediti, ha espressamente che ciò venosse attuato solo a partire dal 2023. Quindi, nessuna compensazione è stata e poteva essere attuata prima del 2023. Nessuna incidenza nel Rendiconto 2022.
Per quanto riguarda invece le riscossioni e le transazioni che hanno portato ad eliminare parte del fondo di dubbia esigibilità e ad incrementare la riscossione.

Anche qui, non risulta alcuna transazione sull'idrico e sul suolo pubblico attuata da questa Amministrazione che sia stata concretizzata contabilmente entro il 2022. Al massimo qualcuna è stata solo avviata ma si è concretizzata contabilmente nel nostro bilancio solo nel 2023. Quindi, anche qui, nessuna incisione sul Rendiconto 2022.
Se il Fondo crediti di dubbia esigibilità nel 2022 è diminuito è grazie solo ai finanziamenti statali sull'idrico ( € 1.500.00,00 l'anno) attenuti dall'Amministrazione Giorgianni.
Se la riscossione nel 2022 sull'idrico e sul suolo pubblico è aumenta, nonostante la carenza di personale, è solo grazie all'azione avviata dalla precedente Amministrazione, ed in particolar modo dal Vice Sindaco Orto, con la squadra di avvocati incaricata e messa in piedi per tale scopo già a partire dal 2019.

Lo stesso risultato di amministrazione ha mantenuto il trend di crescita iniziato negli scorsi anni, passando dai 49.154.803 del 2020 ai 67.126.842 del 2021 fino ad arrivare ai 75.222.385 del 2022.
Come si fa a vantarsi dei risultati emersi nel rendiconto 2022 sapendo perfettamente che qualsiasi azione e provvedimento amministrativo per essere concretizzato contabilmente nel Bilancio ha necessità di tempi maggiori che dei soli due/tre mesi. I pochi provvedimenti dell'amministrazione Gullo, alcuni dei quali scopiazzati dalla precedente amministrazione, che potevano incidere sulla nostra riscossion,e partono solo dal mese di ottobre 2022 e non potevano concretizzarsi contabilmente nel nostro Bilancio se non dopo il 31 dicembre 2022.

A tal proposito è emblematica la “GODURIA” descritta dal Consigliere/Assessore Iacolino sul Rendiconto 2022. Una goduria che corrisponde alla sua ignoranza in materia di contabilità pubblica. Purtroppo, siamo consapevoli che lo stesso, come tanti altri consiglieri di maggioranza, prende per buono ciò che gli viene raccontato, ma ogni tanto l'onesta intellettuale che gli riconosciamo dovrebbe prevale sui suoi “primordiali istinti”.

Consigliamo invece al Consigliere Iacolino, di cominciare ad interrogarsi se ci sono stati minori incassi della tassa di sbarco e del suolo pubblico in confronto a quelli preventivati nel Bilancio di previsione 2023 e quali conseguenze potrebbero determinarsi. Così come consigliamo allo stesso di interrogarsi sulle conseguenze economiche per il nostro bilancio nel momento in cui il passaggio del servizio idrico alla nuova società Messinacque spa dovesse non concretizzasse entro il 31/12/2023, come da loro preventivato, o protrarsi ben oltre i primi mesi del 2024 se non addirittura subire un improvviso stop a causa di eventuali sentenze del TAR che hanno già sospeso l'affidamento del servizio alla predetta società.

Il Consigliere/Assessore Iacolino, oltre a godere per i risultati ottenuti dagli altri, si concentri sulle materie per cui lo stesso è stato delegato visto il disastro di quest'estate in tema di rifiuti, soprattuto nelle isole minori.
Prendiamo atto, pertanto, visti i risultati raggiunti con il Rendiconto 2022 e con l'uscita dallo stato di deficit strutturale, che la tanto acclamata nuova “cultura amministrativa” è frutto del lavoro di altri, ma non certamente di questa Amministrazione che, oltre ad essere impegnata nella conta delle capre di Alicudi, continua imperterrita ad avversare i nostri cittadini e le nostre attività economiche ridotte ormai allo stremo della sopravvivenza. Una vera e propria “CURA DIMAGRANTE”.

I Consiglieri Comunali Gaetano Orto Adolfo Sabatini Cristina Dante Raffaele Rifici Giorgia Santamaria

LA REPLICA DELLA GIUNTA GULLO

294118850_10225784139743729_1907176458652227574_n.jpg

di Gianni Iacolino*

Avevano già fatto tutto loro, ma purtroppo nessuno se n'era mai accorto. Avevano, è vero, tanti soldi da spendere, ma li hanno lasciati a svalutare in banca. Nella realtà, avevano i conti tanto in ordine da non potere spendere neanche un centesimo. Di assunzioni, neanche a parlarne, anzi sono stati sensibili e tempestivi ad avvisarci , sempre per il nostro bene, che erano costretti ad allertare la Corte dei Conti , causa la nostra dabenaggine, nel caso assumessimo personale. Si è visto come è andata. Di Corti Giudiziarie , dal giorno delle elezioni, ne hanno allertate tante con l'unico risultato di essere stati sempre smentiti .

Certamente non ho le competenze di contabilità pubblica dei Consiglieri di opposizione, ma sono cosciente di non aver detto nessuna bugia . Se c'è poi bisogno di confutare anche la correttezza dei funzionari comunali , così come è stato fatto, la dice lunga sulla bontà delle loro affermazioni . Comunque sia, loro che possono vantarsi di disporre di esperti di prim'ordine in tutti i campi, si attaccano sempre più a quell'idea geniale che l'amministrazione Gullo ha sin'ora contato le pecore di Alicidi, cosa che li riempie di goliardica gioia , proprio perché consapevoli di quanto si è ben operato, approvando e sanando bilanci, assumendo nuovo personale, avviando progetti . Alla luce di tutto questo, chissà cosa farebbero loro ,amministrando nei prossimi anni, sempreché il CGA non si decida a non farli più penare .

Non oso immaginare cosa accadrebbe. Altro che i miei pochi minuti di soddisfazione in Consiglio, ma settimane di festa. Il culto della loro intelligenza li solleva di qualche palmo dalla nostra mediocrità. Per il terrore di non apparire all'altezza del loro compito di consiglieri di opposizione, scriverebbero qualunque panzana , purché li faccia sentire scaltri e furbi. Certamente devo occuparmi , come mi consigliano, della raccolta rifiuti, ma non per questo dovrei starmene zitto. Che poi siano proprio loro, Consiglieri carichi di esperienza , a sottolineare alcuni disservizi ancora oggi inevitabili, soprattutto nelle isole dove sono sempre state inadeguate le aree di trasferenza rifiuti, area peraltro assente a Panarea, con una sola nave dei rifiuti in servizio, anziché due navi, pergiunta guasta a metà Agosto e con problemi di attracco , sempre in agosto, significa parlare a vanvera. Ci vorrà qualche anno, ma realizzeremo le opere necessarie in questo settore ( ovviamente seguirà subito la relazione di qualcuno che le aveva già finanziate in epoca borbonica ).

Così attivi e puntuali ,oggi, a produrre ricorsi pur di tornare a Palazzo, così distratti ,negli anni passati, da non programmare i CCR , centri comunali raccolta, la cui assenza è alla base dei disservizi di ogni estate. Avevo sottolineato, nella mia nota precedente, i traguardi raggiunti dall'amministrazione di cui faccio parte e legittimamente ne gioivo. Non pensavo che ,per sentirsi vivi, fosse necessario confutare, anzi negare quanto fatto sino ad oggi, come unico metodo conosciuto per sentirsi dalla parte della ragione. Maledetta fu quella riflessione sulle capre di Alicudi che mi fece sobbalzare e che ha aperto questo scambio cui non intendo più rispondere, qualunque cosa venga ancora scritta.

*Assessore

Lipari, pesante sconfitta sul campo del Villafranca per 6 a 1. Il gol dei rossoblu è stato realizzato da Giunta d4405797-2aad-45fd-8a07-0e93595b9781.jpeg

Brutta sconfitta rimediata dai ragazzi di mister Riganó in quel di Villafranca Tirrena nella giornata di ieri, nel corso della prima trasferta stagionale.
 
Dopo un avvio in cui l’approccio non era stato dei peggiori, il primo tempo si concludeva 3-1 per padroni di casa, complici anche degli episodi che non hanno sorriso agli ospiti.
 
Da dimenticare il più in fretta possibile il secondo tempo, deludente sia dal punto di vista tecnico-tattico che mentale.
 
Risultato finale Città di Villafranca - ASD Lipari IC 6-1, gol della bandiera siglato da Antonello Giunta su calcio di rigore nel corso della prima frazione di gioco

Milazzo, "Adige Car Center": parcheggio custodito-transfer aeroporti-rapid city transfer-noleggio auto

369704083_789352896527711_6891781043592979657_n.jpg

PARCHEGGIO CUSTODITO A MILAZZO in zona Porto, per Auto, Moto, Camper e Minibus, video sorvegliato h24, 7 giorni su 7. Da noi il tuo veicolo è al sicuro.

TRANSFER AEROPORTI di Catania, Palermo, Reggio Calabria, Lamezia Terme e Trapani. Ma non solo: anche da e per le stazioni ferroviarie e marittime.

RAPID CITY TRANSFER Ti porteremo velocemente e comodamente ovunque tu desideri. Scegli giorno e destinazione, al resto ci pensiamo noi.

NCC E NOLEGGIO AUTO Vantiamo un parco macchine di ultima generazione, dotate dei migliori comfort. Scegli la tua vettura con NCC o Noleggio Auto.

CONTATTACI A.M. Autonoleggi S.r.l. Via XX Luglio, 18-20-22 98057 Milazzo (ME) – Italy Tel. +39 090 928 4547 - 

+39 392 272 3181 info@autoserviziadige.it

365702489_10228309467395342_8850313439982522440_n.jpg

Lipari - Al Ristorante "Le Macine" dei fratelli Duilio ed Emiliano Cipicchia anche pasta locale...

Lo trovate a Pianoconte info 090 9822387

7938b928-5048-472d-a969-51e7f04dba19.jpeg

Lo squadrone de "Le Macine"...

virgona.jpg