Cospito, sottosegretario Delmastro indagato per aver rivelato segreti d'ufficio sull'anarchico al 41bis-2.jpg

"Nelle misure previste dal DL Proroga termini, anche la proroga di un anno del ripristino temporaneo delle sezioni distaccate di tribunale di Ischia, Lipari e Portoferraio.
Continua l’impegno del GOVERNO MELONI per la giustizia di prossimità: lo Stato non arretra più e mantiene luci di legalità sul territorio.

Nessuna chiusura in previsione di una più organica revisione della geografia giudiziaria che assicuri prossimità e più servizi ai cittadini".
È quanto dichiara in una nota Andrea Delmastro delle Vedove, deputato di Fratelli d’Italia e Sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia.

LE REAZIONI

downloadmnhy.jpeg

L’Onorevole Eliana Longi esprime soddisfazione per l’importante risultato raggiunto per la sede giudiziaria del Tribunale di Lipari: “grazie al lavoro dei parlamentari di Fratelli d’Italia e all’impegno del Sottosegretario Andrea Delmastro delle Vedove, che ringrazio, sono state trovate le risorse per il 2024, corrispondenti a 159.000 Euro: da isolana e cittadina eoliana esprimo pieno apprezzamento”.

"Nelle misure previste dal DL Proroga termini, anche la proroga di un anno del ripristino temporaneo delle sezioni distaccate di tribunale di Ischia, Lipari e Portoferraio. Continua l’impegno del GOVERNO MELONI per la giustizia di prossimità: lo Stato non arretra più e mantiene luci di legalità sul territorio. Nessuna chiusura in previsione di una più organica revisione della geografia giudiziaria che assicuri prossimità e più servizi ai cittadini": è quanto ha dichiarato l’On. Andrea Delmastro delle Vedove, deputato di Fratelli d’Italia e Sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia.

336902885_1269075134025729_7000516119341600605_n.jpg

di Angelo Pajno*

Ai 4 Sindaci eoliani Riccardo Gullo, Clara Rametta, Domenico Arabia e Giacomo Montecristo 

Oggetto: Ripristino Sezione distaccata di Lipari del Tribunale di Barcellona P.G. 

Egr. Sig. Sindaco, quale Presidente della Associazione Forense Isole Eolie ritengo vieppiù opportuno sollecitare la Sua istituzionale collaborazione circa la problematica relativa alla oramai prossima scadenza della proroga del funzionamento della Sezione distaccata di Lipari del Tribunale di Barcellona P.G. che viene a maturare al 31.12 p.v. Per quanto attiene le iniziative già intraprese da questa Associazione esse hanno portato alla presentazione, in Senato, di alcuni emendamenti al D.D.L. n.899 che prevedono ulteriori modifiche alle scadenze di cui al D.Lvo 19.02.2014 n. 14...

Ciò nonostante non può sottacersi come sia necessario che una eventuale, ulteriore, proroga = in attesa di una auspicata definitiva stabilizzazione dell'Ufficio — sia quantomeno triennale atteso che quella attualmente in scadenza ( di appena un anno sulla scadenza precedente) non ha consentito, di fatto, la concreta riapertura della Sezione sia per quanto riguarda il carico penale che quello civile rimasti, entrambi, presso la sede principale di Barcellona P.G.. 

In disparte le perplessità circa la legittimità di tale operato da parte del Sig. Presidente del Tribunale, non v’è chi non veda come la comunità eoliana tutta sia stata gravemente pregiudicata da una siffatta situazione, siccome — e parimenti — il funzionamento ordinario dei vari Comuni dell’arcipelago che hanno visto un ripetuto, temporaneo ma sistematico, depauperamento degli uffici per la necessaria trasferta su Barcellona dei dipendenti interessati in particolar modo ai procedimenti penali ( Polizia Municipale ed Uffici Tecnici in primis). 

Trattandosi quindi di una problematica che purtroppo investe in maniera rilevante le comunità insulari e plurinsulari italiane, anche sotto il profilo della necessaria piena attuazione della recente modifica del sesto comma dell’art 119 della Costituzione, l’attuale compagine governativa si è resa più volte, e pubblicamente (dal Sottosegretario alla Giustizia Delmastro al stesso Ministro alla Giustizia Nordio), disponibile a rivedere le Circoscrizioni Giudiziarie per come in atto definite dal D.Lvo n. 155 del 2012 ripristinando alcuni Tribunali c.d. “minori” e diverse Sezioni distaccate. 

Alla luce del premesso si confida pertanto nella collaborazione delle Amministrazioni in indirizzo alle quali questa Associazione si rende disponibile e rendere ogni eventuale chiarimento fosse ritenuto necessario o di ausilio all’obbietto. Distinti saluti

*Presidente

la giara logo

 

Via Commendatore Bartolo Zagami • 98055 Lipari - ISOLE EOLIE (Messina - ITALY)
• Tel. 090 9880352 info@residencelagiara.it www.residencelagiara.co

 

La girandola dei venti insolenti Meteo di venerdì 24 novembre. 
Il maltempo si allontana ma non del tutto. Lascia ancora pressione bassa e, come sempre in questi casi, attorno ai minimi depressionari si crea un movimento di rotazione dei venti che assumono una direzione anti oraria. Domani non sono previste certo tempeste. Anzi i venti soffieranno a velocità attorno ai 10 chilometri l’ora ma il loro andamento in qualche modo insolente come quando qualche scafazzato ci dice “Chi è? Hai pobblemi?”.

Cominceranno con il Libeccio (Sud Ovest) poi sarà Mezzogiorno (Sud), quindi Scirocco (Sud Est) poi Levante (Est), poi Grecale (Nord Est) rapido passaggio al Nord della Tramontana, poi Maestrale (Nord Ovest, Ponente (Ovest) e di nuovo Libeccio. Ma di tutta questa giostra non ci accorgeremo noi e neanche i mari che al momento sono agitati e che, sotto costa, diventeranno mossi, cioè più calmi. Le temperature saranno autunnali quindi senza problemi: minime di 15, massime di 20 gradi.

Vi anticipo che il uichend sarà ventoso, con qualche pioggia sabato e cielo sereno domenica quando tuttavia ci sarà freddino. Ma domani ne parliamo. Tante belle cose. Vorticose.

Allerta arancione in Sicilia Meteo di giovedì 23 novembre
Tanto tuonò che piovve. Il maltempo atteso è arrivato e già da stanotte, verso le due, potremo avere un forte temporale. Vuol dire che dovete entrare la stenning, dovete controllare le terrazze coi tombini e, poiché ci sarà pure vento, mettere le piante in sicurezza.
Pioverà per tutta la notte poi smetterà ma si alzerà un forte vento di Levante (Est) e il cielo rimarrà nuvoloso. Il vento sarà un po’ ballerino perché è in rotazione per via del fatto che ci troviamo dentro un vortice depressionario.

Poi potrebbe piovere anche nel primo pomeriggio ma debolmente. Venerdì dovrebbe liberarsi il cielo ma potrebbe esserci un vento forte di direzione variabile. Ovviamente i mari saranno da molto mossi ad agitati. Le temperature per domani prevedono minime di 15 gradi e massime di 19. Venerdì solo un ritocco alle massime: 20 gradi.

La Protezione Civile Regionale ha messo l’arancione (solo un livello sotto il rosso che è il massimo) sulle zone climatiche del Trapanese, del Palermitano, dell’Ennese, del Messinese, del Catanese del Siracusano e del Ragusano. Giallo invece nell’Agrigentino e nel Nisseno. Questo per quanto riguarda il rischio idrogeologico che è quello legato al dissesto del territorio.

Per quanto riguarda invece il rischio idraulico, cioè quello delle esondazioni, l’arancione diventa giallo e il giallo diventa verde. Vuol dire che tra stanotte e domani bisogna temere di più le frane che le inondazioni. Ma speriamo che non ci siano né le une né le altre. Tante belle cose. Temporalesche.

lasirenetta-orizz.jpg