9d5c67f2-af79-4da0-a37f-40433c5e8bb5.jpg


ascolta la musica in sottofondo clicca sul triangolo

Perchè abbonarsi ? Perchè Il Notiziario delle Eolie è il giornale online della comunità Eoliana. E' un servizio d'informazione libero e puntuale con video interviste, notizie di politica, cronaca, cultura, avvenimenti e molto altro. Tutto questo sempre con grande impegno costante e quotidiano. Per aiutarci a fare sempre di più abbiamo bisogno del tuo supporto. Attiva oggi stesso un abbonamento, sostieni il tuo Notiziario delle Eolie 

Per Natale Regalatevi un abbonamento 

Scarica e stampa il calendario 2022 del Notiziario

Lipari - Nuova iniziativa per la festa di Porto delle Genti grazie a Marisa Virgona che pur in un lembo di litorale è stata in grado di valorizzarla. Presente la giunta Giorgianni al gran completo e isolani e tanti villeggianti. Quest'anno la bella notizia: in arrivo dalla Regione un finanziamento di 2 milioni e 400 mila euro per il ripascimento.

Lo ha anticipato il sindaco Marco Giorgianni che annuncia anche che il recupero delle bianche spiagge di pomice potrebbe rientrare nella pianificazione dell'area di Porticello-Acqucalda.

L'intervista e naturalmente si parla anche dello Stromboli. Con le ultime notizie...

giorgianni08082014

LE REAZIONEI.

Egr.Direttore,

Apprendo con soddisfazione, dall'intervista al Sig. Sindaco di Lipari, che lo stesso non si è dimenticato della spiaggia di Portinenti e che il suo progetto di ripascimento va avanti.
A questo punto la ns. Associazione non ha più motivo di essere e quindi sarebbe mio desiderio scioglierla, ma le pastoie burocratiche rendono la cosa assai difficoltosa.
Visto che la sua costituzione è costata tempo e denaro, basterebbe modificare il suo oggetto sociale per essere impiegata per altri scopi. Le spese necessarie per le relative modifiche troverebbero copertura nelle attuali disponibilità di cassa dell'Associazione.

Francesco Valastro
Presidente dimissionario Associazione per il ripascimento della spiaggia di Portinenti Onlus

di Aldo Natoli

Apprendo con grande piacere dell'impegno del Sindaco Marco Giorgianni per rimettere in sesto la spiaggia diportodellegentivecchia Porto delle Genti con una spesa di 2 milioni e 400 mila Euro.
Mi permetto suggerire all'Amministrazione Comunale di leggere attentamente lo "Studio delle rade di particolare interesse delle isole del Comune di Lipari" redatto per il Comune dallo Studio Volta di Savona. Lo studio esamina a pag. 123 anche il problema della piccola spiaggia di Porto delle Genti affermando che si mantiene in equilibrio con l'apporto costante di materiale idoneo.
Ecco cosa si legge in proposito: "Trattasi di una spiaggia a regime trasversale, racchiusa fra due punte rocciose. L'alimentazione naturale è imputabile all'erosione costiera ed allo sfocio di un rio. E' molto scarsa, ma altrettanto scarso è il fabbisogno di sabbia per il mantenimento di questa spiaggia, soggetta al solo consumo di granuli. Si è previsto per questa spiaggia un avanzamento di circa 10 metri, con versamento diretto di materiale da ripascimento. Le analisi granolumetriche danno sabbia grossa e ghiaia di sedime di spiaggia e sabbie medie e fini per i fondali antistanti.
Y= 2,43+2,45. Il fabbisogno geometrico di materiale di ripascimento risulta di 12.000 mc." Sicuramente qualcuno ricorderà che il Comune, con il compianto Umberto Mirabito (detto Croscheta), provvedeva nei mesi invernali a far depositare del materiale che poi, in parte con la ruspa ed in parte con i marosi, si distribuiva su tutta la spiaggia che richiamava nella stagione estiva turisti e residenti. Considerata l'entità del finanziamento ho avuto modo di prendere visione del progetto di massima presentato per ottenere il finanziamento regionale. In effetti oltre al versamento di materiale è prevista come opera di contenimento per stabilizzazione e protezione della spiaggia, una scogliera sommersa posta a meno mt. 2,00 dal livello del mare, ed in modo frontale alla spiaggia.
Mi domando, naturalmente da profano in materia: se la spiaggia si mantiene mediante il continuo versamento di sabbia a che cosa serve una scogliera sommersa a meno 2,00 metri dal livello del mare, ta l'altro con la presenza di un pontile per attracco di natanti ed un campo boa? Suggerisco pertanto al Presidente Valastro, al quale bisogna dare atto dell'impegno ad oggi profuso, di mantenere ancora attiva l'Associazione. Non vorrei che nonostante l'ingente somma di denaro che si vuole spendere la spiaggia, senza un continuo ripascimento, torni a restringersi. Sarebbe una beffa!

 aaaaaaaaCONTROCORRENTEOLIANA
 
 

Francesco Valastro sarà contento. Il sindaco di Lipari farà una spiaggia di Porto delle Genti o “Portinenti”. Sarà la più bella spiaggia delle Eolie. Dai 100 mila euro previsti da Valastro per il rifacimento siamo al milione e duecento mila euro che il sindaco Giorgianni ha trovato fra le maglie della politica nostrana. Non sarà una grande abbuffata ma sarà sicuramente una gran spiaggiona. Il buon Valastro che da affezzionato emigrante ha portato alla luce il problema, se vuole invece di annullare quanto da lui fatto, può destinare l’impegno per la spiaggia di Marina Piccola o Marina Lunga o per la scogliera di Sotto il Palo. Sperando di trovare ancora anche una signora Virgona 2. Tutti luoghi che  hanno visto Francesco Valastro bagnante con i suoi capelli biondi da sembrare un angelo del mare.

Ciao Bartolino, ciao Aldo,
I lettori mi perdoneranno il tono confidenziale, ma chiamarvi Direttore e Presidente mi è parso un eccesso di formalismo, dato che ci conosciamo da una vita.
Bartolino ti sarei grato se tu riuscissi a far chiarezza, con l'autorevolezza del tuo giornale, sull'effettivo costo del ripascimento della spiaggia di Portinenti, non me ne voglia Aldo mi è più caro chiamarla così, perché non ci sto capendo più nulla: il Sindaco nell'intervista di tre anni fa ha parlato di 1.700.000,00 euro, in quella che ti ha rilasciata l'8 c. m., parla di 2.400.000,00 euro, tu in CONTROCORRENTEOLIANA parli di 1.200.000,00, ma qual è la cifra esatta?
Ti posso assicurare che l'importo da me indicata quattro anni fa in € 70.000,00 era scaturito da un attento studio e da calcoli scrupolosi e prudenziali. I dati di seguito riportati erano stati rilevati in loco e arrotondati per eccesso e c'eravamo attenuti alla rigorosa ricostruzione dell'antica linea di riva fino alla batimetrica di 2 metri:
lunghezza 130,00
larghezza media 35,00
superficie 4.550,00
MC per ogni mq 1,88
MC complessivi 8.554,00
costo a MC 7,20
costo 61.588,80
imprevisti e varie 8.411,20
COSTO COMPLESSIVO 70.000,00

Questa spesa si basava su due presupposti fondamentali: 1) la gratuità dell'opera degli associati; 2) la reperibilità sul posto del materiale occorrente. Avrebbe,quindi, coperto soltanto i costi relativi al prelievo e alla sistemazione del materiale stesso. Ricordo che la ditta del Sig. Casamento Vittorio avrebbe fornito e collocato MC 15.000 di materiale con 60.000,00 euro e l'Ing. Merlino avrebbe provveduto a tutta la progettazione dietro rimborso delle sole spese vive.
Aldo, il nostro progetto non prevedeva la scogliera sommersa ma la collocazione di pietrame grosso per il riempimento fino a pelo d'acqua, che avrebbe costituito le fondazioni del ripascimento, e di sedimenti selezionati, simili e compatibili con quei pochi rimasti, per la spiaggia affiorante che avrebbe avuto una stabilità pluridecennale. E' indubbio che la scogliera sommersa avrebbe reso ancora più stabile il manufatto, ma nel nostro progetto non avevamo osato tanto perché ritenevamo che il rapporto spesa durata (20/30 anni) fosse largamente accettabile.
Io non ho visto il progetto del Comune e quindi non ho elementi per valutare la congruità del costo di cui, fra l'altro, a oggi non si conosce l'esatto importo. Posso però affermare che la nostra previsione di spesa non sarebbe stata per nulla attendibile se il materiale doveva essere importato dalla Sicilia. Mi sembra invece perfettamente in linea con quella prevista per il ripascimento della spiaggia di Porto di Ponente di Vulcano.
Raccoglierei volentieri il suggerimento dell'uno e l'invito dell'altro, ma io abito a Firenze e senza un Direttivo efficiente e un'attiva partecipazione della cittadinanza, la mia accettazione si ridurrebbe a una pura e semplice dichiarazione d'intenti. Confermo invece la mia collaborazione gratuita, già offerta in precedenza, per la realizzazione del progetto in corso.
Colgo l'occasione per tranquillizzare gli scettici, i diffidenti e i campanilisti dicendo loro che, una volta realizzato il progetto di Portinenti, sarebbe stato nostro desiderio cambiare la denominazione e quindi lo scopo dell'Associazione in "Associazione per il ripascimento e la tutela delle spiagge delle Eolie".
Ringrazio Bartolino per lo spazio che mi ha sempre accordato sul suo notiziario e Aldo per la sua attestazione d'impegno.
Francesco Valastro

 

lavilletta  ristorante Al Pirata Rga sas

AMAPANAREA.jpg