ristuccia_,massimo07012024.png

Il lavoro dal 1985, i km per andare a lavorare, da Lipari a Monte Croce Carnico, l’orgoglio con l’onore e con la responsabilità nel servire lo Stato, la lacrima dal cuore, i giovani e le statistiche, il simbolo della croce e…

 

Milazzo, rarissimo avvistamento di un “Uccello delle tempeste codaforcuta” in difficoltà salvato da un tredicenne

downloadcvr.jpeg

“L’Uccello delle tempeste codaforcuta” (Hydrobates leucorhous) nidifica su entrambe le coste del nord Atlantico ed è stato osservato solo in rarissime occasioni nel Mediterraneo.

L’uccello sospinto dalla forte burrasca di Ponente che si è abbattuta da ieri notte nel sud Tirreno è stato trovato in difficoltà a Milazzo dal tredicenne Diego Scibilia.

Lo dice Carmelo Isgrò, biologo e direttore del museo del mare “MuMa” che “ringrazio insieme a suo padre Simone per avermi chiamato. Lo hanno rinvenuto nel giardino di casa, a poche centinaia di metri dal mare. É stato prontamente recuperato insieme allo staff del Museo, Adele Schittone, Giancarlo Torre, Antonio Torre e consegnato al Centro recupero fauna selvatica di Messin. Faccio i complimenti al giovane Diego per la sensibilità e amore per la natura che ha dimostrato segnalando a suo papà della presenza dell’animale in difficoltà e che grazie a lui è stato soccorso”.

L’uccello strettamente pelagico passa tutta la sua vita in mare e si avvicina alla costa solo per nidificare su grotte inaccessibili lungo le scogliere.

capersud copia.jpg