Eventi e Comunicazioni

agevolazioni_bonus_pubblicità_2024.jpg

"Con il Notiziario delle Eolie Bonus pubblicità con credito d'imposta al 75%" 

Dettagli...

fotocf3.jpg

IN CASA CON LA DROGA. 17ENNE ARRESTATO DAI CARABINIERI. TROVATI APPUNTI ATTESTANTI L’ATTIVITÀ DI SPACCIO
Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 17enne del luogo, nei giorni scorsi è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Messina Sud
Nell’ambito di un servizio antidroga, i Carabinieri della Stazione di Messina Bordonaro hanno fatto irruzione nell’appartamento del giovane, per effettuare una perquisizione finalizzata alla ricerca di stupefacenti.

All’interno dell’abitazione, i militari hanno trovato e sequestrato oltre 200 grammi di hashish e circa 5 grammi di marijuana, abilmente occultate, in parte tra i vestiti, nell’armadio della camera da letto, e in parte dentro un’intercapedine del bagno, nonché un bilancino di precisione intriso di tracce di sostanze stupefacenti e materiale vario, verosimilmente utilizzato per il confezionamento della droga. Inoltre, nel corso della perquisizione, i Carabinieri hanno trovato e sequestrato appunti attestanti la presumibile attività di spaccio.
Il ragazzo è stato condotto in caserma, laddove è stato formalizzato il suo arresto. Al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il 17enne è stato ristretto presso il Centro di Prima Accoglienza di Catania.
L’intero quantitativo di droga sequestrata è stato inviato presso i Carabinieri del R.I.S. di Messina per le relative analisi di laboratorio.

foto 2cvb.jpg

downloadpo09.jpeg

NELLA SEDE DEL COMANDO PROVINCIALE, L’ASSOCIAZIONE LEO ONLUS DONA UN DEFIBRILLATORE ALLA STAZIONE CARABINIERI DI MESSINA PRINCIPALE

Una semplice ma significativa cerimonia si è svolta questa mattina nella sede del Comando provinciale dei Carabinieri di Messina, in occasione della consegna di un defibrillatore donato dall’Associazione LEO Onlus, che da anni promuove manifestazioni ed iniziative di solidarietà sociale, creata in memoria di Leonardo Virga, giovane medico prematuramente scomparso in un tragico incidente stradale.

Il defibrillatore, destinato ai Carabinieri della Stazione di Messina Principale, è stato consegnato al Comandante Provinciale Colonnello Marco Carletti, direttamente dall’Avv. Maria Trinchera Virga, madre del compianto dott. Leonardo Virga, visibilmente emozionata nel rivivere il ricordo del figlio prematuramente scomparso alcuni giorni dopo aver conseguito la laurea in medicina. Il dispositivo è stato posizionato in un apposito alloggiamento posto nell’area d’ingresso della caserma, dove potrà sicuramente essere di fondamentale utilità in caso di bisogno, trattandosi di un apparato indispensabile per un primo ed immediato soccorso in caso di arresto cardiaco improvviso.

Alla cerimonia hanno preso parte anche il dott. Tommaso Virga e il dott. Vittorio Virga, cardiologo al Policlinico di Messina, quest’ultimo assieme alla moglie dott.ssa Marilena Briguglio ed al figlio Leonardo, rispettivamente padre e fratello dello scomparso Leonardo. Il Colonnello Marco Carletti, Comandante Provinciale, accompagnato dal Maggiore Marcello Savastano, Comandante della Compagnia di Messina Centro, nel ringraziare i rappresentanti dell’Associazione per la lodevole iniziativa, ha voluto sottolineare l’importanza della protezione che assicura il defibrillatore all’interno della Caserma, frequentata anche da tanti cittadini di Messina che quotidianamente si presentano per le normali incombenze istituzionali, evidenziando che il vero servizio del Carabiniere si esplica nella prossimità e vicinanza nei confronti dei cittadini.
Adesso il Comando Provinciale dei Carabinieri di Messina è una caserma “cardioprotetta”.

subba-or.jpg