Lipari - Ancora un incidente nella via Falcone-Borsellino, divenuuta la rotabile piu' pericolosa dell'isola. Nel cuore della notte una vettura - "Hyundai I10" - si è schiantata contro il muro. Illeso per fortuna il conducente. La causa probabilmente anche stavolta è stata l'alta velocità. Sul posto i vigili del fuoco ed i carabinieri. Nel giro di pochi mesi è il terzo grave incidente di cui uno anche mortale. Urgono provvedimenti che ormai sono sollecitati a piu' non posso.

L'INTERVENTO.

di Gianni Iacolino

Gentile Direttore,
Come vedi, torno spesso sul tema della sicurezza stradale ,conscio che, senza di essa, i rischi di mortalità risultano davvero elevati.
Ancora oggi, fra le cause più frequenti di morte, l'infortunistica stradale non intende cedere il suo piazzamento nei primi posti della triste classifica.
I tanti anni trascorsi negli ospedali mi hanno convinto sempre più che non vi è sventura più ingiusta di quella che ti arriva all'improvviso, non per un tuo deficit biologico - per malattia, intendiamoci - ma perché rimani vittima , nel pieno della tua vita, di un incidente stradale molto spesso evitabile, a condizione che vengano rispettate le elementari norme di sicurezza.
È ovvio che il rispetto del codice stradale dipende dai conducenti e dai pedoni, ma se non c'è chi mette i paletti del codice e se non si sanziona adeguatamente chi non li ignora, allora di cosa stiamo a parlare ?!
Sembra che le nostre strade facciano a gara per superarsi nella nera classifica della pericolosità , ma il primato raggiunto dalla via Falcone e Borsellino non solo sembra ormai irraggiungibile, essendo chiaro a tutti che si sta facendo il possibile per non farle perdere tale primato.
Tutta questa indifferenza nonostante l'evidenza dei rischi ed i numerosi suggerimenti che in questi anni tanti cittadini hanno espresso, non solo sui notiziari, ma anche in sedi istituzionali.
Della mancanza di dissuasori, di segnaletica orizzontale e videosorveglianza abbiamo scritto ripetutamente.
Vorrei soffermarmi , questa volta, sulla necessità di istituire un divieto di sosta, lato mare, per il tratto di curva adiacente l'hotel MEA, curva dalla quale si diparte ,verso monte, una stradina.
La sosta su quel tratto di curva, lato mare, rende impossibile imboccare la stradina , se non dopo due ,tre manovre, in piena curva.
Chi di dovere non se ne é mai accorto?
Si attendono altri incidenti?
Ci sarà qualcuno disposto a risolvere il problema ?

LE REAZIONI NEL WEB.

Sonia Raffaele: E' una strada pericolosissima, tre incidenti in poco tempo, di cui uno mortale...a quando i provvedimenti? Nella zona di Marina Lunga, fino ad ora non e' successo nessuna disgrazia, ma ci sara' il giorno in cui si dira' che si sapeva...La sera spessissime volte si vedono macchine che sfrecciano, o motorini ad una velocita' estrema, anche in contro senso, come l'altro ieri sera....Allora credo che in una zona abitata cosi', basterebbero i DOSSI, o rallenti, o rallenti....Nella via Falcone Borsellino, limite di velocita' con telecamere e verbali a go-go; o perche' no anche i dossi ogni 30 metri....

Girolamo Casali: Io farei un verbale a chi guidava! Si sentono tutti "Schumacher"! Non ho pietà per...!

di Gaetano Marocchini: Altro botto...

Sonia Raffaele: Si anch'io, bisogna pensare il peggio per avere il meglio, o quasi. Pensiamo se l'imbecille con il motorino rumoroso, che va' piu' veloce del dovuto, che guida in contro senso, investe qualcuno, un adulto, bimbo, un cane, compromette altre vite umane? Allora mi vien di dire all'imbecille di turno, vai a fare rally da solo, rompiti le tue di gambe...in una zona abitata/residenziale, come Marina lunga, dopo le 20 sembra che tutti abbiamo premura....Eppure non dovrebbe essere cosi'....ADAGIOooo!!!

Alessandro Lucci: Stranamente è pericolosa sempre il sabato notte ma...

Giancarlo Puleo: Pura verità, il sabato notte le strade li vedono a più corsie. Consiglio la prova del palloncino.

Sabrina Mandina: Quella strada è pericolosa sempre non solo il sabato notte, chi ci abita sa.

Antonio Favorito: Qualche posto di blocco ogni tanto no?

Sharon Ziino: Il problema è che non ci sono regole...ci sappiamo solo lamentare... i limiti di velocità chi chi li rispetta?

Nunzia Favorito: Pochi controlli sull'isola!

Girolamo Casali: Io li rispetto, quando ci sono...e poi a Lipari perchè correre? Per arrivare un minuto prima sul posto? Nogli farei anche una bella multa e far pagare i danni commessi alla strada!

Vincenzo Cincotta: Mai visto un posto di blocco di vigili o carabinieri a Bagnamare dove si divertono ad arrivare a tutta velocità!

Sonia Raffaele: Le regole ci sono è che ci vogliono i controlli, continui...

auto6

---In mattinata, intorno alle ore 5, un incidente automobilistico é avvenuto in via Falcone-Borsellino. La Fiat Uno guidata da F.G: di 20 anni si é ribaltata diverse volte fino ad investire un’auto posteggiata nella corsia opposta. Il guidatore é stato estratto e liberato dalle cinture, senza gravi conseguenze, da un gruppo di amici che seguiva l’auto dell’incidente. Purtroppo questa via continua ad essere a rischio per l’alto numero d’incidenti di cui uno mortale.

I commenti:

di Emanuele Carnevale*

Occorrono subito i dissuasori!

* Ingegnere

di Gianni Iacolino*

Da tanti anni segnalo ai competenti uffici comunali la necessità di installare dissuasori in via Falcone e Borsellino.
Ho sempre ricevuto dinieghi, motivati da norme che ne vieterebbero l"installazione.
Devo ritenere che a Lipari vi siano norme diverse dai tanti posti dove questi dissuasori sono posizionati.
Anche telecamere per il controllo della velocità, con tante salate multe per i contravventori, funzionano bene, in quanto agiscono sulle tasche, le quali, per i pirati della strada, hanno più valore della vita.
Inoltre un impianto del genere, credo, si pagherebbe da solo.
Per quanto riguarda la segnaletica orizzontale....velo pietoso

* Medico

airpanarea.jpg