4bf1129f-7a1c-4522-864a-fca1f6575cf7.jpg

Lipari - Settembre con boom di turisti alle Eolie. Fino a fine mese si va verso il tutto esaurito negli hotel di Lipari e Stromboli, ma anche nei residence e con una buona richiesta anche nelle case vacanze.

Lo conferma l’operatore turistico Christian Turcarelli dell’agenzia “Menalda Tours” di Lipari “Ritornano – dice – finalmente i gruppi stranieri. Abbiamo tantissime richieste e in queste due settimane si registrerà il pienone”. Le carovane di vacanzieri arrivano dalla Germania, Svizzera, Austria, Francia e Inghilterra. Ovviamente ci sono anche gli italiani. Oltre che Lipari è super gettonata l’isola di Stromboli, anche grazie all’attività del suo cratere che regala emozioni e spettacolo con le continue esplosioni che si possono visionare da quota 400 metri sul livello del mare, ma con le guide vulcanologiche. Ma anche dal mare.

aa5f5368-414a-4da3-a56d-04722f2df4ac.jpg

Se nella vulcanica isola, ma anche a Panarea, è stato regolamentato lo sbarco giornaliero dei turisti escursionisti che con i vaporetti giungono dalla Siclia, dalla Calabria e anche dalle altre isole eoliane, viste le piccole viuzze e soprattutto il rischio del cratere, a Lipari si arriva tranquillamente. E giornalmente si registra l’invasione dei pendolari. In piu’ a fare numero ci sono le navi da crociera. Due in un giorno con 200 croceristi che hanno girato l’isola e portato a casa i classici souvenir; capperi, malvasia, pietre pomice e ossidiana.

f8b7bda3-e8a3-4cad-a27a-3bf2ab5d9c99.jpg

L’unica nota stonata sono i collegamenti marittimi estivi che per la Regione si concludono il 18 settembre. Dal 1° ottobre addirittura con il nuovo bando saranno “tagliate” anche corse delle navi per Napoli e Milazzo e degli aliscafi con la Città del Capo.

Assurdità siciliane non condivise dalle quattro amministrazioni eoliane (sabato mattina consiglio comunale straordinario congiunto), dalla federalberghi, dai comitati e dagli isolani sempre piu’ abbandonati in mezzo al mare.

“I paradisi estivi – tuonano – che d’inverno diventano inferni con le isole soprattutto che si spopolano e si preparano le valigie…”

d4a50b2f-8dbd-4a43-888c-1fe15ba39408.jpg

giorgiannideluca1.jpg

marnavi.jpg