Immagine.jpg

ITB 2023, A BERLINO LE ISOLE ESPERIENZIALI ENIT: GEOGRAFIA SEDUTTIVA DELL’ITALIA AL TAGLIO NASTRO DELLO STAND ITALIA IL MINISTRO DEL TURISMO DANIELA SANTANCHE’

Oltre 1400 metri quadrati a rappresentare l’Italia turistica a Itb con oltre 240 aziende co-espositrici aggregate da Enit. In programma le conferenze stampa di presentazione dell’offerta turistica delle regioni italiane e le campagne di rilancio della Penisola tra cui ThisisIschia. L’Agenzia Nazionale del Turismo porta in Germania dal 7 al 9 marzo 2023 le “isole esperienziali” per esibire tutto lo splendore della geografia seduttiva della Penisola che verrà presentata nel corso della conferenza stampa moderata da Alexander Mazza, noto conduttore televisivo tedesco il 7 marzo ore 12 presso Stand ENIT n. 107 – Padiglione 1.2.

La Germania è il primo mercato internazionale a volume e non è paragonabile a nessun altro mercato in termini di flussi. E’ una Paese di provenienza strategico se si considera che tra gennaio e settembre 2022 mantiene il primo posto. Nei primi 9 mesi del 2022, i viaggiatori tedeschi in Italia aumentano del +88,7% rispetto allo stesso periodo del 2021 e spendono 5,6 miliardi di euro, il 77,6% in più. I pernottamenti effettuati crescono del +65,5%. Nel 2022, la Germania è il secondo paese di provenienza per l’Italia in termini di arrivi aeroportuali che, pari a 1.160.860, rappresentano il 13,7% sul totale internazionale.

Enit in Germania prosegue l’attività di promozione del turismo del golf in collaborazione con la Federgolf tedesca e le campagne digitali con i grandi gruppi editoriali e una campagna nei principali hub tedeschi.

“E’ dirompente la grande spinta verso un turismo capace di coniugare nostalgia e modernità, sostenibilità e esperienze esclusive. La filiera sta andando verso la giusta direzione, sta maturando un nuovo indirizzo che ridisegna la geografia dei luoghi e dei viaggi” dichiara Ivana Jelinic Presidente e Ceo Enit.

“Dalle indagini Enit emerge come 3 intervistati su 4 cercano relax dalla vacanza. Sono interessati alla cultura e alle possibilità di continuare a sviluppare esperienze active e edificanti” sostiene l’amministratore cda Enit Sandro Pappalardo.

“Le attività congiunte con tutti i partner istituzionali e privati sviluppa le idee del futuro. Da dialogo e condivisione nuove proposte per il turismo” commenta Maria Elena Rossi direttore marketing Enit.

7113326_14190838_enit.jpg

LA NUOVA ENIT MIGLIOR AGENZIA NAZIONALE DEL TURISMO AL MONDO

LO SANCISCE IL PRESTIGIOSO PREMIO INTERNAZIONALE ASPIRE AWARDS IN UK

Enit, l’Agenzia Nazionale del Turismo italiana si aggiudica a Londra il prestigioso premio Luxury Tourism Board of the Year agli Aspire Awards di Travel Weekly a Londra. Il nuovo percorso intrapreso dall’ente piace agli inglesi. A ritirare il riconoscimento Flavio Zappacosta, country manager Enit in Uk e Eire.

Aspire è la rivista trade più importante dedicata al settore “luxury”. Il premio Aspire Awards, che rappresenta una vetrina molto attesa nel panorama del travel e l’anno scorso è toccato alla Nuova Zelanda, è stato istituito nel 2019 per celebrare i migliori enti del turismo, agenti di viaggio, operatori e stakeholders con un’incidenza determinante nel campo dei viaggi di lusso. Ogni anno premia coloro che eccellono nella promozione dell’alta gamma.

“L’Italia è un punto di riferimento per i viaggiatori da Uk che figurano ai primi posti della classifica dei turisti stranieri che desiderano trascorrere una vacanza nel nostro Paese, spinti da attrazioni culturali, spiagge e dalla possibilità di praticare sport in vacanza. Punteremo sul rafforzamento dell’offerta turistica in termini luxury. La nostra sede operativa sul mercato Uk e Eire rappresenta anche in questo senso un baluardo delle eccellenze del made in Italy” commenta il ceo Enit Ivana Jelinic.

“Orgogliosi e commossi per aver posizionato l’Italia in testa in Uk come punto di riferimento del mercato luxury. Per il 2023 stiamo pianificando campagne ispirazionali per posizionare l’Italia come una destinazione sempre più desiderata tra i viaggi all’insegna del lusso” dichiara Maria Elena Rossi direttore marketing Enit.

 

L’Italia è interessata per una lunghezza di 965 chilometri ed il progetto nel nostro Paese mira al potenziamento dei percorsi della rete cicloturistica delle zone dell’Asta del Po, coinvolgendo città come Venezia, Torino, Ferrara e Mantova.

"I monitoraggi effettuati dai nostri uffici all'estero - ha detto il commissario straordinario dell’Enit Cristiano Radaelli - ci segnalano che la scelta di una destinazione come meta di vacanze da parte di ospiti stranieri è strettamente legata all'offerta di formule e pacchetti dove una pratica sportiva, com'è appunto il cicloturismo, risulta tra le più gettonate, soprattutto se coniugata con risorse turistiche ineguagliabili".

eolcalandra.jpg