Anthony Barbagallo, assessore regionale al Turismo, ha presentato il disegno di legge sul Turismo in Sicilia che sostanzialmente recepisce le richieste fatte in questi ultimi due anni dalle Associazioni di categoria.

turisti

Si tratta di un disegno di legge senza oneri di spesa ma che determina il riordino del settore e considera prioritaria la lotta all’abusivismo, stabilendo dei livelli sanzionatori per chi esercita tali attività non autorizzata.  

"L'obiettivo - spiega Barbagallo - è quello di riorganizzare il settore attraverso la classificazione delle strutture alberghiere e di quelle extralberghiere, quindi anche dei b&b”.

Tra i 50 articoli presentati anche il riordino delle strutture ricettive e delle sue diverse tipologie, determinandone  i requisiti, le superfici e le cubature e prevedendo l’istituzione dell’Albo Proprietari/Gestori.  Prevista anche la regolazione del settore delle agenzie di viaggio.
Il disegno di legge, inoltre, istituisce il Consiglio Regionale  del Turismo, struttura rappresentativa delle Associazioni di categoria e di diversi Assessorati  che concorrono alla formulazione del prodotto turistico.

Nel testo è inserita anche la normativa per le Associazioni e le Organizzazioni senza scopo di lucro e le Pro Loco.

Tra gli elementi caratterizzanti l’omogeneizzazione alle normative europee di quelle regionali, provinciali e comunali.

Apprezzamento da parte di tutte le categorie per l’impegno dell’onorevole Barbagallo e tutte hanno auspicato che tale disegno di legge possa essere approvato, per la sua ampia condivisione  e per la mancanza di oneri finanziari, entro  l’inizio della stagione estiva.
"Entro la fine della legislatura il testo sarà approvato dall'Assemblea siciliana - afferma fiducioso Barbagallo - Ne ho parlato col capogruppo del Pd ma anche con la presidenza dell'Ars, c'è la volontà condivisa di dare priorità al testo". L'iter potrebbe partire già dopo la chiusura della sessione di bilancio, a fine febbraio.

logo_isoleolie.gif

Barbagallo: 2017 anno di riscatto per il turismo in Sicilia

barbagallo

Per l’assessore al Turismo Anthony Barbagallo il 2017 sarà l’anno del riscatto turistico in Sicilia.
“È necessario fare aumentare la consapevolezza che il turismo può fare reddito e ricchezza, e questo puntando sempre più sul turismo e investendo con determinazione in questo settore”, spiega Barbagallo, sottolineando l’aumento del numero dei giovani che si inistituti scolastici con indirizzo turistico-ricettivo o alla destagionalizzazione dei lidi.

Inoltre, l’assessore si è soffermato sull’importanza rappresentata dai teatri, “che stanno dando una grossa mano d’aiuto al turismo, come nel caso della rassegna Anfiteatro Sicilia che siamo pronti a replicare questa estate. È andata in scena nel 2016 una ‘Traviata’ straordinaria a Taormina e quest’anno avremo ‘Carmen’, ‘Bohème’ ed altre iniziative che serviranno a destagionalizzare e ad aumentare il prodotto turistico siciliano”.

Barbagallo conclude parlando del Giro d’Italia, in programma a maggio in Sicilia, con due tappe che saranno un omaggio a Vincenzo Nibali e che transiteranno tra Taormina e Cefalù.

aveden-urso.jpg