ristuccia-gennaro-29012023.png

Poeta, compositore, giornalista, autore e regista di film documentari, Benito Merlino 

... da padre medico e madre di Montevideo, è nato a Filicudi di Lipari, la coltivazione della memoria, i miti e le leggende, la passione per la poesia, la letteratura, la musica, i 30 dischi, l’amore per il genere umano, la fame di giustizia, il partito dell’oppresso, il primo contratto a Berlino poi Parigi con l’acquisto del locale artistico nel quartiere latino, i numerosi successi, Modugno, Fellini tradotto in russo e giapponese, la gratitudine e i ringraziamenti di Massimo per i regali di Benito e… 

 

L'INTERVENTO Da Parigi in linea Benito Merlino

benito-merlino

di Benito Merlino

Cari Massimo e Gennaro,

Ho seguito con interesse la vostra rubrica "le Rarità Eoliane di Massimo Ristuccia" sul Notiziario delle Eolie, a me dedicata, e vi ringrazio.

Ma siamo disgraziatamente alla vigilia del Festival di San Remo e temo che la gente s'interessi di più alla venuta di Zelensky, che dicono verrebbe al Festival, che alle canzoni Italiane e ancora meno a quelle Eoliane.

Capisco le acrobazie che fate per parlare della mia carriera dato l'enorme materiale di cui disponete ma la mia carriera è stata un susseguirsi di avventure intellettuali e artistiche che l'hanno riempita ampiamente. Ho vissuto d'arte.

È la sola cosa che ho saputo fare nella mia vita. Altri per vivere hanno dovuto accoppiare al loro estro artistico un lavoro che gli permette di vivere degnamente. Una sola cosa è certa : quella di non avere mai dimenticato le mie isole durante le mie peregrinazioni artistiche e letterarie di musicista, autore e compositore. Volevo anche ringraziarvi d'aver ricordato mio fratello Angelo, ottimo musicista e grande interprete di canzoni Eoliane e Sudamericane.

Era solo un interprete ma di grande talento. Visse d'arte ma è stato costretto dalla vita a fare anche l'assicuratore. È venuto spesso a Parigi con i suoi Folk Musici delle Eolie, gli ho fatto incidere dischi, fare delle tournées, delle trasmissioni di radio e di televisione, dei festivals. Mi ricordo che con mio fratello sono venuti in Francia Giovanni Ruggero, Nino Sulfaro, Rossano Giorgi, Luigi Barrica, Maurizio Donia, Eugenio Favano, Vincenzo Pomar, Maurizio Bellamy, Giovanni Gullotta e tanti altri con i quali abbiamo cantato le nostre tradizioni e le nostre leggende, le nostre storie di pescatori, di cavatori della pomice e d'emigrazione che avevo scritto.

A Parigi e a Milano, ho anche avuto il piacere di lavorare con Ugo Ronfani, condirettore del Giorno di Milano, amico di Strehler, scrittore e fondatore della rivista teatrale Hystrio ; con Atahualpa Yupanqui (in italiano si pronuncia Ataualpa Yupanchi), grande poeta argentino, premio Luigi Tenco, amico di Pablo Neruda e che Paolo Conte ammira tanto. Sempre a Milano, con Federico Monte Arduini, direttore artistico alla Ricordi e di Fabrizio di Andrè, ho inciso il disco Gli amori di Carta.

Con Lanza del Vasto, filosofo, scrittore, apostolo della nonviolenza, amico di Gandhi, abbiamo recitato e cantato al teatro Pier Lombardo (Oggi Franco Parenti) la sua leggenda La Baronessa di Carini che ho musicato e che è tutta un'altra cosa del teleromanzo a puntate della RAI che ebbe successo tanti anni fa. La nostra versione della Baronessa, che è una storia avvenuta nella sua famiglia (Lanza di Trabia) nel XVI° secolo, è un'opera originale ben diversa da quella cantata dai numerosi cantastorie siciliani. I giornali francesi l'hanno definita "capolavoro".

Grazie per il lavoro che fate perche anche voi fate quotidianamente vivere le nostre Eolie. À la prochaine.

L'INTERVENTO 

d0dc6b22-eeb1-46a3-af57-81f736e61c56.jpeg

di Aldo Merlino

Angelo Merlino “L’Anima dell’Arte”
 
Scrivo per conto di Angelo Merlino - lui non può perché impegnato in Paradiso - e in risposta all’articolo pubblicato il 2/2/2023 in relazione all’intervento da Parigi.
Vorrei, in particolare, soffermarmi su alcuni punti  che, post mortem, non sortiscono altro effetto che cercare di sminuire l’immagine di Angelino, sebbene la Verità rimanga nella mente di quanti lo hanno conosciuto e frequentato, come uomo e come artista, e sui fili invisibili del feeling musicale inciso nei cuori di coloro che hanno, in qualsiasi modo, partecipato alla sua arte: e i cuori, si sa, non dimenticano....
 
La prima osservazione riguarda l'affermazione in cui di Angelino si scrive《era solo un interprete ma di grande talento》, espressione forse volontariamente mitigata dalla successiva frase 《visse d'arte》, che, comunque, risulta troppo evasiva, troppo generica e sicuramente non capace di rendere giustizia al suo essere stato non solo Grande interprete ma allo stesso tempo Compositore, Chitarrista, Batterista, percussionista, promotore delle Isole Eolie, e fautore di mille altre iniziative culturali.
Un Grande Uomo, Un Grande Artista  che ha toccato l’anima di tutti.
 
La seconda osservazione riguarda l'affermazione secondo la quale 《è stato costretto dalla vita a fare anche l’assicuratore》; forse sarebbe giusto precisare che ha fatto delle scelte, le sue scelte, che lo hanno portato a realizzare ciò che desiderava: formare una Famiglia con Helga Schmidt e dare la luce a ben 4 figli.
 
Per concludere, vorrei  esprimere la mia gratitudine al giornalista Massimo Ristuccia che durante il video, e precisamente al minuto 11'20’’, ha evitato di leggere quello che l’artista aveva espresso; come, infatti, si ha modo di ascoltare, nel  video "Le rarità eoliane di Massimo Ristuccia a cura di Gennaro Leone. Benito Merlino, l’artista eoliano per il mondo. 1° puntata", il giornalista legge: 《Sfortunatamente più tardi il fratello Angelo Merlino》 e, dopo una pausa, riprende: 《Ma, insomma qua io adesso non voglio entrare in discussioni che possono, un po' ecco, creare, come posso dire, polemiche tra fratelli, quindi questo lo salto》.
 
Da Eoliano, rinnovo i miei Complimenti a Bartolino Leone, Massimo Ristuccia, Gennaro Leone e a tutto lo staff per questa rubrica dedicata agli artisti eoliani, sottolineando la mia stima verso le loro persone e la loro professionalità.

leggi anche...

Da Parigi in linea Benito Merlino "Ecco il mio ultimo romanzo 'La mer dans un verre de champagne..." 

Da Parigi in linea Benito Merlino "Un tuffo nel passato..." 

Da Parigi in linea Benito Merlino "la mala vita dei prigionieri politici al Castello..." 

Eolie, le meraviglie protagoniste a Canale 5 su "Magnifica italia"

3f25e888-13ed-463c-b2d4-408c5a628db9.jpeg

Rassegna Stampa GDS.IT

Nuova invasione di fango per le vie di Stromboli con l'ultima pioggia

Alluvione a Stromboli, dalla Regione un milione di euro per le imprese

Eolie, sanità in agonia: nasce un coordinamento tra associazioni e comitati

L'allarme gas a Vulcano, arrivano i rimborsi per chi ha dovuto lasciare la casa

Ars, due milioni di euro ai Comuni con la raccolta differenziata al 65 per cento

Da Trapani a Ragusa il treno più lento d'Italia, parla Schifani: «I trasporti una priorità»

Mario Francese scriveva già nel 1978: «La mafia ha uomini in ogni struttura dello Stato»

L'Etna innevato e la cometa di Neanderthal: per la Nasa è la «foto del giorno»

Un messinese coordina l'area food a Casa Sanremo: c'è la pizza Chiara Ferragni con la porchetta

Radio Zimmari da Panarea e Notiziarioeolie.it tra neroazzurro musica e notizie...

rando_filicud2.jpg