depuratore1

Lipari - Dopo l'arrivo della seconda nave cisterna si è normalizzata la situazione idrica anche nelle borgate dell'isola grazie al lavoro no-stop dei dipendenti della società Geomar di Nello Vecchio.

---Il dissalatore che non fa... acqua.

dissalatore

L'intervista al vice sindaco Gaetano Orto. Si parla anche della sezione distaccata del tribunale di Lipari.

orto16012015

http://www.bartolinoleone-eolie.it/orto16012015.wmv 

images/banners/immagini_random/da-marisa-banner.gif

---PER I 10 LAVORATORI DEL DISSALATORE LICENZIATI SI MUOVE IL SINDACATO.

Avviata dalla Fit Cisl di Messina la vertenza per i lavoratori della Gedis impegnati nel dissalatore di Lipari e licenziati per la scadenza del contratto di appalto stipulato con la Regione Siciliana. La Federazione della Cisl vigilerà e intraprenderà tutte le iniziative necessarie per la tutela dei lavoratori affinché la ditta aggiudicatrice del nuovo appalto provveda ad assumere il personale, così come previsto nel capitolato d'onere all'art. 22 e così come imposto obbligatoriamente dalla legislazione italiana, dal contratto collettivo di categoria e dalle norme comunitarie. "Aspettiamo di essere convocati – spiega Manuela Mistretta, segretario provinciale della Fit Cisl – affinché si possa trovare una soluzione definitiva alla vertenza dei lavoratori, da tempo in uno stato precario, incerto e approssimativo che contribuisce a determinare incertezza lavorativa e incide sulle condizioni di vita degli abitanti dell'isola di Lipari". Intanto, su richiesta formale della Fit Cisl sono state pagate le retribuzioni relative ai mesi di novembre, dicembre e la tredicesima mensilità.

ALL'ISTITUTO STUDENTI IN AGITAZIONE.

Il perdurare della carenza idrica del ns territorio, sta creando non pochi disagi alla popolazione ed in modo particolare a tutti gli studenti dell' Istituto Tecnico I. Conti Eller Vainicher che in queste ore stanno decidendo di proclamare uno stato di agitazione ancora più pesante con la possibilità ultima di occupare permanentemente le scuole sia per questi ultimi disagi che per una serie di carenze di natura strutturale dei plessi scolastici da noi evidenziati qualche mese a dietro dal delegato insegnante Bartolo Pavone
L Art. 1 si associa alla protesta degli studenti e chiede con forza all'assessore al ramo e a tutta l'amministrazione un intervento urgente e puntuale rispetto ai punti di criticità emersi.

II Segretario Cittadino Alessandra Falanga

La componente studentesca del consiglio d'Istituto
Alessandro Di Giuseppe Francesco Allegrino Sharon Allegrino Giuseppe Giorgio Farchica

---Alle ore 12 arriverà la prima nave cisterna della Marnavi con 2 mila tonnellate di acqua. Domani la seconda nave. Intanto, la "Geomar" di Nello Vecchio ha riparato il guasto alla condotta idrica di Bagnamare. Ora si attende il prossimo "buco". Sarà nella rete idrica o fognante?

----"Chiudo l'ospedale e le scuole...". Cosi' il vice sindaco del Comune di Lipari Gaetano Orto si è dovuto rivolgere all'assessorato regionale del territorio e dell'ambiente per la crisi idrica che si registra nella maggiore isola delle Eolie. Da due mesi il dissalatore non funziona a dovere, nonostante ormai sia stato realizzato il nuovo impianto a Canneto Dentro. Va avanti tra lavori e problemi tecnici. Ora si sono rotte tre pompe e si è dovuto fermare con il risultato che gli abitanti di Lipari sono senza un goccio d'acqua. Con la realizzazione del nuovo impianto, dal 1' gennaio è stato bloccato l'invio delle navi cisterna e le conseguenze sono che anche se è inverno, a Lipari è crisi idrica. "Ho dovuto fare la voce grossa - spiega l'avvocato Orto - e dopo una mattinata di fuoco il dirigente regionale si è deciso ad autorizzare l'invio di una nave cisterna della società Marnavi con 4 mila tonnellate di liquido. Il primo viaggio lo farà oggi venerdi' e il secondo sabato. ma è chiaro che in queste condizioni non possiamo presentarci, in vista della stagione estiva. Per queesto chiederò immediatmamnte un tavolo tecnico". Fin quando non si esauriranno le scorte di acqua che vi sono nei serbatoi comunali nell'isola vi è un via-vai delle autobotti private che operano per conto del Comune. E anche l'ospedale e le scuole sono state rifornite dalle autobotti.

images/banners/immagini_random/NGI_orizz.gif

L'APPELLO DEL SINDACO.

di Marco Giorgianni*

All'Assessorato Regionale dell'Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità Dip. Regionale dell'Acqua e dei Rifiuti

Alla Ditta GE.DIS scarl Gestione Dissalatori c.a. Ing. Guido Cascio Ingurgito

Al RUP dei lavori di realizzazione sez. A - impianto di dissalazione c.a. dott. Domenico Russo

OGGETTO: Emergenza idrica isola di Lipari

Si fa seguito ai colloqui finora intercorsi per ribadire la situazione di criticità ed emergenza che l'isola di Lipari è costretta a fronteggiare; difatti, le frequenti interruzioni della produzione di acqua prodotta dal dissalatore di Lipari hanno generato ingenti problemi al complesso sistema di distribuzione idrica sull'isola, situazione peraltro aggravata dalla riduzione dei quantitativi di acqua fornita a mezzo navi cisterna, con conseguenti disservizi alla cittadinanza.
Considerato che la richiesta inoltrata da questa Amministrazione relativamente all'incremento del quantitativo di acqua prodotta dall'impianto di dissalazione di Lipari, ad oggi, non ha avuto riscontro, si chiede con urgenza ai destinatari della presente, ognuno per le proprie competenze, di adottare urgenti provvedimenti che consentano di far fronte, nell'immediato, alle gravi criticità in atto e, quindi, poter garantire l'erogazione idrica alla popolazione, necessaria per scongiurare ulteriori disservizi ed inconvenienti igienico-sanitari nonché di ordine pubblico.

*Sindaco del Comune di Lipari

---Il dissalatore è nuovamente in tilt. E nuovi disagi per gli isolani a livello idrico. E la giunta Giorgianni ancora una volta è costretta ad "elemosinare" alla Regione la richiesta di invio di una nave cisterna.

aimages/banners/immagini_random/filippino2.gif

LE REAZIONI.

di Maurizio Pagliaro

Egregio direttore, leggo dal suo Notiziario < A Canneto dentro " avanzano depuratore e dissalatore">. Purtroppo anche a Vulcano. Ieri sera ho avuto a cena due vulcanologi, l'unica cosa che hanno potuto dire a proposito è stata << mamma mia.... che si vede da sopra il cratere !>> Il cratere di Vulcano è uno dei luoghi piu' visitato delle Eolie, grazie al signor Pelaggi e company, sara' il luogo piu' deriso delle Eolie. Il costruendo depuratore non andra' mai in funzione, come ho sempre sostenuto. Progettato e concepito per una popolazione di 20.000 abitanti. A Vulcano siamo per 7 mesi l'anno 700 abitanti, solo per 2 settimane ad Agosto si stimano da 5.000 a 10.000 persone, la zona di Vulcano Piano non sara' allacciata ad esso, dunque per 7 mesi dovrebbe funzionare per circa 350 abitanti, sappiamo tutti che simili impianti funzionano solo se a pieno regime, per cui non potra' funzionare per mancanza di materia prima. Non vorrei che Lipari diventi il 1° Comune al mondo a dover importare...cacca.

images/banners/immagini_random/hotel-raya.gif

di Salvatore Leone

Alla fine il faraonico impianto di depurazione di Vulcano e la tangeziale che conduce all'impianto di depurazione di Canneto dentro, con un guardarail già da modificare in base alle nuove disposizioni di legge, renderanno famose le isole. "Striscia la notizia" è pronta ad inviare il "Gabibbo" già sbarcato sull'isola circa 30 anni fa per le incompiute del tempo, con al seguito il giornalista Bartolino Leone. Sarà un'ottima pubblicità per le Eolie. I fabbri locali sono pronti a preparare la triplice segnaletica per il depuratore, per il dissalatore con al centro la strada, o meglio l'autostrada. Gli Arabi sempre attenti osservatori per le opere "Faraoniche" chissà se ci stanno spiando...

vulcanodepuratore6

banner_orizzontale_1.jpg