Bonus pubblicità, modello aggiornato e istruzioni.

copertine_agevolazioni_bonus_pubblicità_2023.png

Confermato anche per il 2023 il Bonus Pubblicità, che torna al regime “ordinario”.
Infatti, a partire dal 1 gennaio 2023 il credito d’imposta sarà pari al 75% del valore incrementale (2023 vs 2022) degli investimenti in campagne pubblicitarie effettuati sulla stampa quotidiana e periodica, anche on line.
È richiesto un incremento minimo dell’1% rispetto agli analoghi investimenti dell’anno precedente. Approfittane!

Nella finestra temporale compresa tra il 9 gennaio e il 9 febbraio 2023 i soggetti che hanno presentato la comunicazione per l’accesso al “bonus pubblicità”, relativo agli investimenti effettuati nell’anno 2022, dovranno presentare la dichiarazione sostitutiva per confermare gli investimenti pubblicitari effettuati.

Tale comunicazione dovrà essere inviata per via telematica utilizzando il modello aggiornato, scaricabile dal sito del Dipartimento per l’informazione e l’editoria.

Scarica e stampa il calendario 2023 del Notiziario

d6fe51a2-03d0-4912-89ff-13b11d0c950d.jpeg

L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica dall’analisi delle telecamere di sorveglianza si osserva che è in corso un trabocco lavico dall’area craterica nord, che ha avuto inizio intorno alle ore 14:20 UTC. Alle 14:22 è inoltre avvenuto uno scivolamento di materiale instabile, che ha raggiunto il mare alla base della Sciara del Fuoco. Il trabocco lavico è tuttora in corso.

Dal punto di vista sismico l'ampiezza media del tremore vulcanico si mantiene nell'intervallo dei valori medi. Si segnala alle ore 14:19 UTC un segnale sismico legato a fenomeni di rotolamento della durata di circa 6 minuti. Non si segnalano variazioni significative nel tasso di occorrenza e nell'ampiezza degli explosion quakes. I dati delle reti di monitoraggio delle deformazioni del suolo non mostrano variazioni significative

326836445_844080679991139_7922258948882658658_n.jpg

Foto di Miriam Saltalamacchia

Stromboli -  Il cratere torna ad eruttare.
Intorno alle 15,30 c’è stata l’esplosione. L’immagine dell’attività del cratere è visibile anche da Panarea e Lipari e interessa il lato della sciara del fuoco.
La ripresa dell’attività “stromboliana” è seguita dai vulcanologi dell’’Ingv di Catania e dalla Protezione civile.

I vulcanologi sono al lavoro per verificare cosa è accaduto e per accertare se il costone eventualmente è stato interessato da crollo di materiale lavico visto che le immagini interessano proprio questa parte dell’isola.
La scena è stata ripresa da un aliscafo della Liberty Lines che da Panarea stava navigando verso Stromboli e via radio dalla Capitaneria di Porto, il comandante del veloce mezzo è stato informato di non navigare nel zona della sciara del fuoco.

L’ingv di Catania nell’ultimo bollettino aggiornato due giorni fa, descrive una normale attività stromboliana con attività di spattering ed un trabocco lavico all’area craterica nord. La frequenza oraria totale è stata oscillante tra valori bassi (3 eventi/h) e medio-bassi (9 eventi/h). L’intensità delle esplosioni è stata in prevalenza media e bassa all’area craterica nord e media ed alta nella restante area craterica.

Ora si è in attesa del nuovo bollettino. 

VIDEO

RASSEGNA STAMPA GDS.IT

Stromboli, nuovo trabocco dal cratere nord: la lava scivola in mare

Vulcano, stretta contro gli abusivi: il comune incamera altri due fabbricati 

Droga, furti di gasolio  e pezzi di motorini nelle Eolie: due denunciati

Lipari, un ricorso al Tar blocca il finanziamento per il parco geo minerario

Manifestazione a Vulcano: l'instabilità del cratere mette in crisi l'economia

Mafia a Palermo, l'intimidazione a chi non pagava il pizzo: bambola con proiettile appesa alla porta

L'arresto di Messina Denaro, indagati per favoreggiamento anche i due figli di Luppino

Campobello, Messina Denaro immortalato al supermarket con il carrello della spesa

L'Antimafia: il boss Provenzano si nascose pure in un convento a Barcellona Pozzo di Gotto

Incendio sul traghetto, 37 autocarri distrutti ma salvi 120 mezzi: «La nave è recuperabile»

Regione, Scarpinato lascia il Turismo dopo il caso Cannes: scambia la delega con Amata

Salina, soccorsa turista di Genova rimasta ferita dopo una caduta nella montagna

4a5f5924576203887f40a232821f2fe3a2ef2f12-ettore-benenati-jpg-49553-1624289749.jpeg

Salina -  Disavventura per una turista di Genova che dopo l'escursione finisce in ospedale. E' accaduta nel sentiero che da Monte Fossa delle Felici con duce a Valdichiesa. La donna di 40 anni, a seguito di una caduta è finita nella scarpata. Ha lanciato l'allarme con una telefonata sostenendo di essersi rotta la caviglia. 

Allertato il responsabile della riserva naturale Elio Benenati con la sua jeep ha raggiunto la zona e poi ha proseguito fino al sentieor dove si trovava la turista. Tra non poche difficoltà l'ha trasportata fino al mezzo di servizio e quindi ha raggiunto l'ambulatorio del 118. Dopo le prime cure del medico è stato consigliato il ricovero nell'ospedale di Milazzo. E' stata accompagnta sull'aliscafo e quindi nella Città del Capo al porto c'era ad attenderla l'ambulanza del 118 ed è stata trasferita in ospedale.

eolian-bunker.jpg