Eventi e Comunicazioni

elezioni-2024.png

IL NOTIZIARIOEOLIE.it intende pubblicare propaganda elettorale a pagamento in occasione delle prossime elezioni Europee e al Comune di Leni 

Leggi il Codice di autoregolamentazione

agevolazioni_bonus_pubblicità_2024.jpg

"Con il Notiziario delle Eolie Bonus pubblicità con credito d'imposta al 75%" 

Dettagli...

7ebbc946-0470-4c9b-ac0f-b0dddf233cb3.jpg

4e7a59d8-936d-4a50-bf82-4bdb3240e0ff.jpg

Lipari - Il sindaco Riccardo Gullo conferma che vuol dimettersi per i due dissidenti in consiglio comunale.

Ma la maggioranza e l'assemblea in massa lo invitano a continuare ed a portare a compimento il programma.

Assemblea affollata nella sala dell'Hotel Arciduca. Addirittura c'è stato chi ha invitato i dissidenti a dimettersi. Il sindaco Gullo in oltre due ore di discussione ha elencato tutte le iniziative che si stanno portando avanti dal piano portuale, al turismo, al suolo pubblico selvaggio evitato, cosi' alla movida.

"Abbiamo oltre 100 milioni di finanziamenti da utilizzare - ha spiegato - per opere varie, i turisti nella stagione 2023 sono aumentati, cosi' come mi dicono anche le entrate dei vari operatori...".

E ha annunciato "mi dimetto e dimettendomi cade pure il consiglio e si voterà a giugno. Farò un'altra campagna elettorale ed il popolo è con noi.... Prendo atto della vostra richiesta e andrò avanti, ma ribadisco: non mi faccio cuocere a fuoco lento da persone che non hanno nessuna dignità e morale".

LA DIRETTA DELL'INCONTRO

PUNTOEVIRGOLA.jpg
La parola dlmissini ha contagiato ormai il 50% delle amministrazioni comunali delle Eolie. All'inizio fu Leni poi arrivo' Lipari. Una "L" tira l'altra.

Questo mentre nell'azzurro cielo eoliano gli isolani cercano di distingure avvoltoi e colombe, popolo e fake popolo, giovani e diversamente giovani. La caccia e' giornalmente aperta e le dopiette mirano in alto per colpire l'uccello giusto senza accorgersi dei cinghialoni e dei caproni dentro i praticelli e gli orti.

Tutti seminati per il privato raccolto.

Mentre anche i gufi aspettano il loro turno al primo tornante...

I COMMENTI

132c533a-191d-4792-9a5c-a0eaa9537676.jpeg

di Gianni Iacolino*

Le incredibili, quantomeno inaspettate vicende di questi giorni mi hanno fatto venire in mente una serie di considerazioni, avendo difficoltà a concepire come, nella nostra piccola comunità, sia possibile che si moltiplichino e si amplifichino notizie che non hanno alcun fondamento. Posso capire che qualcuno abbocchi ogni tanto ad un amo avvelenato. Ma che siano in tanti a credere ad abboccate alle notizie più insensate mi crea una certa preoccupazione. Sull'esistenza degli inquinatori seriali non ho mai avuto dubbi.

D'altronde ci conosciamo tutti in paese e , se dovessimo comprare una macchina di seconda mano, sapremmo di chi fidarci e di chi diffidare. Ma quando si tratta di recepire notizie ed informazioni , in molti si perde del tutto la capacità di discernimento. Anzi, una notizia tanto più appare assurda, tanto più fa piacere accettarla e diffonderla. Si parte da una notizia vera e si da' in pasto una distorsione , consapevoli che in tanti abboccheranno . E tutto questo per alimentare umori disfattisti e di contrapposizione  ,che con l'avvento dei social sono tracimati e scorrono liberi. Potrei fare un lunghissimo elenco di tutte le bufale elargite a piene mani dopo il voto di Giugno 2022. Si cominció dal pontificare sulla ostentata certezza dell'illegittimità della vittoria di Gullo e relativi ricorsi al TAR  ed al CGA , per finire all'ultima, la fake new dei migranti.

Mi limito all'ultima, ( alle prime ci hanno pensato i tribunali ) ,quella riguardante la prossima invasione di extracomunitari nel nostro territorio, causa l'avviso che il Comune ha pubblicato. Si tratta di un avviso che  rappresenta un'incombenza istituzionale dei Sindaci per conto delle Prefetture, cui devono attenersi , trattandosi di competenze del Ministero dell'Interno e non dei Comuni stessi ( o dei Sindaci ). Tutti i Comuni d'Italia lo stanno facendo o lo hanno già fatto. Figurarsi che il Comune di Pontida, forse il più leghista d'Italia , lo ha già varato lo scorso mese di Ottobre. Questo fatto che non ha suscitato nessuna preoccupazione o protesta altrove, ha trovato a Lipari terreno fertile per creare allarmi di invasioni che non esistono. Volutamente tralascio le mie considerazioni etiche e torno alla questione di fondo. Ma è mai possibile che quelli che una volta si ritenevano popolo intelligente e lungimirante si sia ridotto a massa di creduloni ?  Mi ha telefonato giorni fa' un tizio preoccupato che questo avviso sia, sottosotto, un'operazione ordita da quest'Amministrazione per scovare eventuali case abusive.

Sono queste le conseguenze, come dicevo prima, della distorsione dell'informazione, studiata appositamente per produrre questi risultati. Stravaganti? Non tanto. Inquinanti e destabilizzanti , sicuramente si. Tutto sta a prendere coscienza e ribellarci a questa operazione di disinformazione continua. Esistono le fonti istituzionali da poter consultare liberamente e, comunque, non ci vuole molto per distinguere il vero dalla bufala quando si ha a cuore la democrazia ed il bene collettivo.

*Assessore

downloadjku87.jpg

di Giacomo Biviano*

Dopo l'altro ieri sera abbiamo capito che il problema principale del Comune di Lipari e della crisi dell'attuale amministrazione sono "LE CATEGORIE":.... Bar, Ristoranti, ritrovi, rosticcerie, gelaterie, pasticcerie, panifici, ambulanti, barcaioli e noleggiatori in primis. Poi magari, visto che il concetto è generico, bisogna includere anche negozi di souvenir, abbigliamento, ferramenta, negozi per la casa, gioiellerie e forse anche i tabaccai e le farmacie, ....non so i liberi professionisti.

Da quello che si è capito questi non apparterrebbero al popolo..... Una sorta di privilegiati da ridimensionare, una corporazione di privilegiati.
Però le tasse le pagano anche loro e forse più degli altri..... E magari assumono, danno anche lavoro.... Però non appartengono al popolo che finora ha subito delle ingiustizie.....
Ridiamo che è meglio!!!

*Già presidente del consiglio comunale 

IMG_6300.jpg

di Luca Chiofalo

1) Bastava guardare “L’ora legale” di Ficarra e Picone per capire cosa sarebbe successo…
Comunque, correggendo qualcosa, non é tempo di mollare!
Per rispetto e considerazione di quanti ci hanno creduto e ci credono ancora e, se si é in buona fede, per la speranza accesa e da non tradire di rendere migliori le Eolie e più consapevole, responsabile e serena una comunità in sofferenza.

2) Il comune di Lipari è sempre stato una polveriera.
La congenita litigiosità Eoliana si riverbera, esasperata, sulla politica e sull’amministrazione delle isole. Anche un sodalizio che sembrava coeso e con un leader indiscusso sembra farne le spese: l’amministrazione Gullo vive turbolenze che, secondo i “boatos”, ne minano solidità e prospettiva. La fronda interna sarà davvero tanto grave da “costringere” Gullo ad inopinate dimissioni? Io credo di no e, pur avendo esperienza di dimissioni repentine (ma meno impattanti), sono contrario all’ipotesi di una fine anticipata di un’esperienza politico/amministrativa in necessaria discontinuità con i 20 anni precedenti.
 
La fragilità della squadra rispetto alle sfide ed ai provvedimenti impopolari che il momento ha imposto è venuta forse fuori, ma il Sindaco ha tutte le risorse e gli strumenti per continuare la sua opera di risanamento del comune. Magari rinvigorendo la compagine e migliorando la comunicazione e la presenza mediatica, anche in previsione di possibili defezioni in consiglio comunale, che non sono novità ne tragedia ma impongono maggiore chiarezza e informazioni dirette alla cittadinanza, al fine di consentirle di comprendere appieno “movimenti”, validità dei provvedimenti ed eventuali “democratiche” bocciature del civico consesso alle proposte su cui dovrà pronunciarsi.
 
Peraltro, lasciare a poche settimane dal canonico inizio della stagione turistica e con molti delicati provvedimenti in itinere creerebbe, in attesa del voto e dell’insediamento della nuova amministrazione, un “vuoto di potere” che non ci possiamo permettere.
Non succederà.
In caso contrario, nessun dramma:
soltanto, prepariamoci a mesi tribolati e caotici ed al solito “mercato delle vacche”…
 
cbarnao
 
di Carolina Barnao*
 
Bene pubblico, interesse comune, nessun favoritismo, negazione netta del clientelismo, assenza totale di interessi “personali”. 
Questo è il sindaco delle Eolie, questo è l’uomo che ci rappresenta e che lavora incessantemente per tutti, che siano amici o nemici.
Non ho mai visto, in 20 anni di vita a Stromboli, nessun sindaco incontrare così spesso la popolazione, condividere pubblicamente e con la massima diffusione ogni decisione; spiegare con pazienza (e meno male che a volte gli scappa, se no penserei che non è umano) tutti i complessi procedimenti della macchina amministrativa. 
 
Non siamo abituati a tanta “partecipazione democratica”, ma il vero cambiamento è proprio questo. 
La rivoluzione che spero contagi i nostri giovani, troppo abituati ai vecchi sistemi che purtroppo caratterizzano la politica a tutti i livelli, parte da qui. Questa è la “mentalità”, la coscienza civile e il senso civico che desidero per i miei figli!
Grazie Rinascita Eoliana - Riccardo Gullo Sindaco. 
Avanti così!
 
*Delegata municipale di Stromboli

 

NOTIZIARIOEOLIE.IT

Lipari - Dopo le dimissioni dell'assessore Lucy Iacono (che comnunque rimane consigliere comunale) il sindaco Riccardo Gullo vuol fare chiarezza nel gruppo di maggioranza, dove come è ormai noto si comincia a registrare un certo malumore.

E per domenica ha convocato una riunione nella sala del "Grande Hotel Arciduca Luigi Salvatore d'Austria". Oltre ai componenti della giunta, ci saranno i consiglieri di maggioranza e anche i componenti del movimento "Rinascita Eoliana".

Il primo cittadino, oltre a rendersi conto delle presenze o delle eventuali assenze, ascoltando l'umore dei presenti, vorrà rendersi conto se ci sono le condizioni per continuare la legislatura, o se viceversa potrebbe assumere clamorose decisioni...

10861000_898934446825530_5433143523904418343_o.jpg

Lipari - A quasi due anni dall'insediamento della giunta comunale guidata dal sindaco Riccardo Gullo si registra il primo colpo di scena.

La dottoressa Lucy Iacono, assessore alla polizia urbana, ambiente, protezione civile, viabilità e traffico, autoparco, decoro urbano, patrimonio, pari opportunità, diritti degli animali si è dimessa.

Ha rassegnato il mandato con una lettera inviata al sindaco ed al segretario generale.

Nella missiva parla di "motivi personali" - ma per quel che è trapelato nel palazzo di piazza Mazzini non mancherebbero i dissidi in seno alla giunta ed alla maggioranza soprattutto per quel che riguarda il "caro acqua nelle zone alte delle isole prive di rete idrica" che tra l'altro sarà oggetto di un prossimo consiglio comunale che si preannuncia molto animato, anche per la partecipazione degli isolani provenienti dalle frazioni.

"Ormai sono molte le occasioni di scontro - afferma la dottoressa Iacono - iniziative con i colleghi che non condivido. Manifestazione di interesse, migranti, Unicef, etc... Quando ci sono molte cose da portare avanti. Azioni per garantire i servizi sanitari, scolastici, trasporti etc..La questione dell'idrico anche, ma non è solo questa! Tassa sull'ombra e poi critiche dai consiglieri di maggioranza che si comportano come fossero di minoranza. La mia è una valutazione e attendo la risposta del sindaco, che apprezzo per le sue capacità amministrative e per la sua cultura ma ultimamente con la squadra non ci siamo".

La dottoressa Iacono invece continuerà a ricoprire l'incarico di consigliere comunale. Ora si dovrà comprendere quale sarà il suo atteggiamento politico in seno al civico consesso.

RASSEGNA STAMPA GDS.IT

Rassegna Stampa GDS.IT

TGS-NEWS-NUOVO-LOGO-625x350.jpeg ascolta-rgs-mini_new.jpg

downloadxcza.png

Lipari, tensione in Consiglio comunale: il sindaco Gullo minaccia di dimettersi, «così si torna alle urne»

Lipari, sei persone segnalate per uso di droghe

Vulcano, Diletta Leotta e il portiere Loris Karius a giugno sposi

Scoperta una discarica abusiva a Vulcano, c'erano anche le carcasse di camper e roulotte

La sicurezza a Vulcano, scoppia la polemica sui ritardi negli interventi

Compie 95 anni l'uomo più longevo di Panarea e guida ancora la motoape

Ambulanza senza autisti a Panarea, l'Asp di Messina pronta ad autorizzare i volontari

Lipari, il caro acqua divide la maggioranza: si dimette l’assessore Lucy Iacono

Tecnico palermitano investito da un muletto a Panarea, scattano le indagini

Panarea, l'ambulanza è senza autista: ferito trasportato in motoape

Protesta alle Eolie, i malati oncologici costretti a trasferirsi per le cure a Messina e a Taormina

Isole Eolie, oltre 12 mila euro di multe per buoni spesa non dovuti e per deposito di spazzatura

Panarea, l’ambulanza è senza autista: due soccorsi effettuati con la macchina elettrica

Disservizi aerei e traghetti a Lampedusa, presentato un esposto

Manager della sanità, in 8 hanno procedimenti giudiziari: all'Ars salta la ratifica delle nomine

Ponte sullo Stretto, Ciucci: «Possibile avviare i lavori in estate»

Ponte sullo Stretto di Messina, aperta un'inchiesta dopo l'esposto di Pd e Sinistra

Aumentano i posti per il concorso in polizia, salgono da 1.650 a 2.650: selezione in corso per allievi agenti

Carabinieri, concorso per allievi marescialli: i requisiti e il bando

Bollo auto, in Sicilia sconto del 10% nelle tabaccherie e all'Aci

Lipari, Hotel Aktea via Paolo Borsellino e Giovanni Falcone 98055 - 090 981 4234 

COT_MARZO_2024.png

logo_isoleolie.jpg