Lipari - Cinema, territorio, scuola al Centro Studi.Relatori il regista Alberto Bougleux, la dirigente dell'istituto Lipari 1 Mirella Fanti e la maestra di Alicudi Teresa Perre

Le interviste

Alberto-Bougleux

http://www.bartolinoleone-eolie.it/Alberto-Bougleux-16072014.wmv

 
Proiettato pure un mio documentario, una storia di scuola remota che viene dalla Spagna profonda e che si è sviluppata in parallelo a L'ultimo giorno:  http://www.zalab.org/progetti-it/31/
 
Qualche nota sul legame fra i due progetti si può visionare nel lunk che segue:
 

http://www.cinefarm.it/alicudi-e-lultimo-giorno-intervista-ad-alberto-bougleux/

di Silvia Campantico

Si è svolto nel giardino del Centro Studi l'incontro con il regista Alberto Bougleux, l'insegnante Teresa Perre e il Dirigente Scolastico Prof.ssa Mirella Fanti. Passione e impegno per il cinema e per l'insegnamento, nella particolare realtà delle Eolie, sono emersi dal racconto delle esperienze che hanno dato vita a Lapa TV, il progetto di formazione ai mestieri del cinema per le scuole elementari e medie delle isole più disagiate, in particolare Stromboli, Filicudi e Alicudi.
Dal 2004 il progetto di Lapa TV ha coinvolto le comunità eoliane nella realizzazione di brevi cortometraggi a tema libero che esplorano la realtà delle isole e delle "cartoline" di Lapa TV, videolettere inviate dai bambini a destinatari reali ed immaginari per parlare dei loro sogni e desideri. Si è fatta tanta strada, fino ad arrivare al 2014, dopo dieci anni di attività, con il documentario "L'ultimo giorno" di Alberto Bougleux, prodotto da ZaLab e dal Museo di Stromboli. Si racconta la vita quotidiana nella scuola di Alicudi, dei suoi pochissimi alunni e della maestra Teresa Perre che da Milano ha deciso di dedicare la sua vita all'isola e, con grande dedizione, all'insegnamento. E' la storia di una missione educativa in un territorio simbolo di tutte le difficoltà della scuola italiana di frontiera, con il rischio di estinzione. Il Dirigente Scolastico Mirella Fanti, tuttavia, ha fatto notare che, nonostante gli ostacoli, la scuola di Alicudi non chiuderà grazie alla presenza di un piccolo gruppo di alunni della scuola primaria che verrà accompagnato dalla maestra Teresa Perre nel meraviglioso viaggio educativo. Nel raccontare la sua esperienza, Teresa Perre mette in luce anche gli aspetti più difficili di questa sua missione, perché "la bellezza del paesaggio non supplisce la mancanza di stimoli e di scambi". Diventa così necessario svincolarsi dall'idea di una scuola tradizionale, tra banchi e libri, ma considerare il luogo di formazione con una finestra aperta sul mondo. In un ambiente così estremo la scuola non può limitarsi al trasferimento di conoscenze teoriche, ma deve far vivere un'esperienza globale che riguarda anche la vita quotidiana, coinvolgendo le famiglie degli alunni. Si sente, quindi la necessità di un piccolo museo della memoria, con la funzione di riportare la storia dell'isola e dei suoi abitanti, come tracce scolpite nelle pietre di Alicudi. Dopo gli interventi sono state proposte le proiezioni dei progetti di LapaTV e di documentari, reportage e Super8 amatoriali raccolti e conservati nel Museo del Cinema di Stromboli, nato nel 2009 come spazio virtuale e contenitore multimediale attivo ma che oggi , grazie al sostegno dell'Istituto Scolastico Comprensivo Salina e il contributo della Regione Sicilia, ha la sua sala di esposizione di archivi audiovisivi eoliani presso la scuola di Stromboli. La serata si è conclusa con le proiezioni dei seguenti corti finalisti del concorso Eolie in Video: "El retratista" di Alberto Bougleux, "Niente" di Alessandro Porzio, "Voglio essere libero" di Giovanni De Pasquale e "Zeroper – Rimettersi in gioco" di Francesco Russo.

---Grande attesa per le due serate organizzate dal Centro Studi Eoliano dedicate al noir, il genere letterario che sta appassionando i lettori amanti del mistero, della suspense e dei colpi di scena. Il 17 e il 18 luglio un doppio appuntamento a cura di Cristina Marra che presenterà antologie e romanzi, conducendo un vero e proprio talk show con gli autori. Oggi si inizia alle ore 19.30, presso il giardino del Centro Studi in via Maurolico 5, con la proposta delle raccolte "Vento Noir" (Falco editore), "Animali Noir" (Falco editore) e "Delitti d'estate" (Novecento editore). La serata prevede anche un incontro per un pubblico speciale: l'autrice Assunta Morrone e l'illustratrice Jole Savino parleranno loro libro "Io e Velàzquez" (Artebambini), un giallo illustrato per ragazzi che fa dell'arte la protagonista di una storia misteriosa da leggere tutta d'un fiato.
Venerdì 18 luglio, sempre alle 19.30, in una cornice d'eccezione, il residence La Giara (via Comm. B. Zagami), Cristina Marra presenterà i seguenti autori: Alessia Gazzola ("Le ossa della principessa" - Longanesi), Piera Carlomagno ("L'anello debole" – Centoautori), Gian Mauro Costa ("L'ultima scommessa" – Sellerio) e Santo Piazzese ("Blues di mezz'autunno"- Sellerio) con reading degli attori Paola Centurrino e Daniele Cannistrà.
Al termine della serata, seguirà degustazione di prodotti tipici eoliani con pani caliatu e pomodori di Quattropani.

 

IL COMUNICATO DEL CENTRO STUDI.

di Silvia Campantico*

Un mare di cinema 2014: Cinema Territorio e Scuola - Proiezioni documentari - Eolie in video.
Continua l'appuntamento con il festival Un mare di cinema, la rassegna delle Isole Eolie che quest'anno, oltre a diffondere la cultura cinematografica eoliana, intende aprirsi alla sperimentazione e alle novità internazionali.
La serata del 16 luglio inizierà con un incontro tra il regista Alberto Bougleux, l'insegnante Teresa Perre e il Dirigente Scolastico Mirella Fanti che, a partire dalle 19.30, tratteranno il tema Cinema, Territorio e Scuola: 10 anni di cinema per le scuole delle Isole Eolie. Alberto Bougleux è autore del documentario "L'ultimo giorno" che racconta la straordinaria esperienza della scuola di Alicudi, tra missione educativa e passione civile.
Seguiranno le proiezioni di documentari, reportage e Super 8 girati tra gli anni '50 e '70 alle Eolie: primi filmati Rai, riprese amatoriali con scene di vita familiare e vedute della sciara del fuoco di Stromboli.

Alle 21.30 verranno presentati i seguenti corti finalisti del concorso Eolie in video:

"El retratista" di Alberto Bougleux, "Niente" di Alessandro Porzio, "Voglio essere libero" di Giovanni De Pasquale e "Zeroper – Rimettersi in gioco" di Francesco Russo.
Gli eventi si svolgeranno presso il giardino del Centro Studi, in via Maurolico 15.

----Un mare di cinema 2014. Ieri al Centro Studi film e corti d'autore.
Grande pubblico ieri sera al Centro Studi per l'evento speciale dedicato alla presentazione del film-documentario 37° 4 S di Adriano Valerio. Sotto le stelle e tra i profumi del giardino in via Maurolico 5 la storia di due ragazzi di Tristan da Cunha, l'isola più remota al mondo, raccontata in 12 intensi minuti, ha emozionato gli spettatori e ha suggerito una riflessione sui temi dell'isolamento, del viaggio e delle radici di una comunità così sperduta nell'Oceano Atlantico, ma anche così vicina alla realtà eoliana. La natura violenta, l'oceano impetuoso e il vulcano di Tristan da Cunha creano contrasti di colore nel paesaggio, ma non solo, anche nel cuore di Nik e Anne, due ragazzi, protagonisti del film, che si devono separare per motivi di studio. Partire, come fanno molti dalle Eolie, sembra essere un passo quasi obbligato per gli abitanti di Tristan da Cunha, un distacco come una ferita che si rimargina solo nel tempo. Eppure tutti prima o poi tornano, così afferma l'anziano nonno, incoraggiando Nik ad aspettare Anne sull'isola sperduta, fiducioso nel senso di appartenenza. Questa forza delle radici è quasi un richiamo interiore che porta tutti gli emigranti a conservare un segreto legame con l'isola.
La serata è proseguita con la proiezione de "Il Sospetto" (1941) Alfred Hitchcock.
I numerosi spettatori hanno seguito la versione restaurata del film scelto per inaugurare gli eventi dedicati al genere noir, la novità della XXXI edizione di Un mare di cinema. Il gusto per il brivido, gli effetti di suspense e il senso dell'umorismo, caratteristiche dell'eccellente abilità di Hitchcock, ma anche la suggestiva trama e i protagonisti del film, Cary Grant e Joan Fontaine, hanno riportato gli spettatori indietro nel tempo, al cinema raffinato degli anni '40, sempre vivo nell'immaginario collettivo.
L'ultima parte della serata è stata dedicata alla presentazione dei corti finalisti di Eolie in video, in presenza dei registi. Le proiezioni dei corti in concorso si concluderanno questa sera alle 21.30 presso i giardini del Centro Studi, in via Maurolico 5.

*Ufficio Stampa Centro Studi

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

foto.jpg