243948304_1670498243144021_3075463009000618178_n.jpg

Venerdì 1 ottobre ore 18- Chiesa di S. Caterina al Castello

Il film sarà introdotto da Sergio Barone e Maria Clara Martinelli (Parco Archeologico delle Isole Eolie)

Cave of the forgotten dreams – Werner Herzog (2010)

(v.o. Inglese con sottotitoli in italiano)

Quando ha inizio la storia dell’arte? E chi era la figura dell’artista? Quando nel 1994, in Francia, Jean-Marie Chauvet assieme ad altri due speleologi scopre la grotta che prenderà il suo nome queste domande assumeranno una dimensione ancora più misteriosa. All’interno della grotta vengono rinvenute le pitture e i graffiti più antichi al mondo risalenti a circa trentaseimila anni fa. Figure in movimento che sembrano presagire la dinamicità dell’immagine cinematografica. Non poteva che essere un regista estremo come Werner Herzog a raccontarci questo luogo. Il suo sguardo ci immerge in una dimensione magica dove sembra di fare un viaggio a ritroso fino al ventre materno, all’origine della vita. Un’esperienza visiva di assoluta bellezza.

NOTIZIARIOEOLIE.IT

 243008068_1666385076888671_6443877873512944399_n.jpg

Ritorna il cinema del Magazzino di Mutuo Soccorso a sancire la chiusura dell'estate e consolida la sua collaborazione con il Parco Archeologico delle Isole Eolie.

Dal 1 al 23 ottobre 2021 si terrà la seconda parte della rassegna Racconti d'estate, con un programma dedicato al rapporto tra il cinema e le altre arti, la pittura, la musica, il teatro e la letteratura.

L’idea del cinema come incontro o meglio come confronto con qualcosa di nuovo e diverso sta in fondo all’origine della propria creazione. Attraverso le immagini si rappresenta uno scenario altro con il quale lo spettatore si confronta e si interroga, conosce e si fa domande sull’oggetto e sulla vita rappresentata. Non ci sono limiti nell’immagine cinematografica, in quanto illusoria può contenere tutto, non conosce nessun limite di spazio o di tempo. Può pertanto contenere anche altre forme di rappresentazioni artistiche e farle proprie. Il cinema può “rubare” dalla letteratura, dal teatro, dalla musica o dalla pittura ma diventa, alla fine, solo immagine. Contenitore magico di arti diverse e all’apparenza distanti.

Otto incontri dedicati a quattro aree di riferimento: pittura, musica, letteratura e teatro con i film di grandi autori che hanno utilizzato il cinema per dialogare con le altre discipline. Perché non esistono luoghi isolati nell’arte, così come nella vita. Cambiano i linguaggi, le forme ma l’essenza umana rimane unica. Forse è anche questa una delle grandi lezioni del cinema.

La rassegna è a cura di Sergio Barone, docente di cinema e sceneggiatura al Teatroimpulso di Catania, che ospiterà in quattro incontri tematici Maria Clara Martinelli (Parco Archeologico delle Isole Eolie), Michele Catania (compositore), Tindara Falanga (regista teatrale Compagnia Piccolo Borgo Antico) e Tilde Pajno (Associazione I.Dee).

“Il ‘Cinema al Museo’, nell’ambito dei “Racconti d'estate – Il cinema in piazza”, è un’opportunità che l’assessorato dei Beni culturali e dell’Identità siciliana ha colto – sottolinea l’assessore Alberto Samonà, per indagare, con uno spettro particolare, le diverse espressioni del mondo artistico. Settima arte, il cinema rappresenta uno dei più grandi fenomeni sociali, mediatici e culturali del ‘900 e proprio la sua capacità di arrivare a tutti e subito lo rende un prezioso strumento di divulgazione. La collaborazione con il Parco delle Eolie, molto impegnato attraverso le sue articolazioni, nella promozione dell’arte e della storia culturale dell’Isola è un connubio felice che amplifica il valore divulgativo del messaggio culturale che, come governo regionale siamo impegnati a fare”.

Il Parco a sua volta ha promosso e attuato in questa stagione una ampia politica culturale che, a fianco delle attività istituzionali (fruizione e conservazione del patrimonio archeologico, ricerca, valorizzazione, divulgazione, didattica), ha realizzato iniziative nel campo non solo del cinema ma anche del teatro, delle arti figurative storiche e contemporanee, della letteratura, attraverso la promozione dei progetti, la disponibilità dei propri spazi, il supporto logistico.

Le proiezioni si terranno ogni venerdì e sabato di ottobre alle 18 nella Chiesa di S. Caterina al Castello. L'ingresso è gratuito e consentito solo con Green Pass e mascherina.

Si ringraziano per la collaborazione il Parco Archeologico delle Isole Eolie, S.E.L., Eolian Bunker, Hotel Casajanca e la Regione Siciliana- Assessorato ai Beni Culturali.

Programmazione: Cinema e arti visive

 01.10 Cave of the forgotten dreams di Werner Herzog, 2010 (95’) (versione originale inglese/ sott. italiano) Intervengono Sergio Barone e Maria Clara Martinelli (Parco Archeologico Isole  Eolie) 

02.10 Alla ricerca di Van Gogh di Haibo Yu, 2016 (80’) (versione originale mandarino-inglese/sott. italiano)

Cinema e musica 

08.10 Tutti dicono I love you di Woody Allen, 1996 (105’) (versione italiana/sott. inglese) 

09.10 Lisbon story di Wim Wenders, 1994 (104’) (versione italiana)

Intervengono Sergio Barone e Michele Catania (compositore)

Cinema e teatro 15.10 Venere in pelliccia di Roman Polanski, 2013 (96’) (versione italiana)

16.10 Dopo la prova di Ingmar Bergman, 1984 (70’) (versione italiana)

Intervengono Sergio Barone e Tindara Falanga (Compagnia Piccolo Borgo Antico)

Cinema e letteratura

22.10 Jules e Jim di François Truffaut, 1962 (103’) (versione italiana)

23.10 Orlando di Sally Potter, 1992 (90’) (versione italiana/ sott. inglese)

Intervengono Sergio Barone e Tilde Pajno (Associazione I.Dee)

download (1)QAS1.png

LIPARI - Ritorna il cinema del Magazzino di Mutuo Soccorso a sancire la chiusura dell'estate e consolida la sua collaborazione con il Parco Archeologico delle Isole Eolie. Dal 1 al 23 ottobre 2021 si terrà la seconda parte della rassegna Racconti d'estate, con un programma dedicato al rapporto tra il cinema e le altre arti, la pittura, la musica, il teatro e la letteratura.

Otto incontri dedicati a quattro aree di riferimento: pittura, musica, letteratura e teatro con i film di grandi autori che hanno utilizzato il cinema per dialogare con le altre discipline. La rassegna è a cura di Sergio Barone, docente di cinema e sceneggiatura al Teatroimpulso di Catania, che ospiterà in quattro incontri tematici Maria Clara Martinelli (Parco Archeologico delle Isole Eolie), Michele Catania (compositore), Tindara Falanga (regista teatrale Compagnia Piccolo Borgo Antico) e Tilde Pajno (Associazione I.Dee).

“Il ‘Cinema al Museo’, nell’ambito dei “Racconti d'estate – Il cinema in piazza”, è un’opportunità che l’assessorato dei Beni culturali e dell’Identità siciliana ha colto – sottolinea l’assessore Alberto Samonà, per indagare, con uno spettro particolare, le diverse espressioni del mondo artistico. Settima arte, il cinema rappresenta uno dei più grandi fenomeni sociali, mediatici e culturali del ‘900 e proprio la sua capacità di arrivare a tutti e subito lo rende un prezioso strumento di divulgazione. La collaborazione con il Parco delle Eolie, molto impegnato attraverso le sue articolazioni, nella promozione dell’arte e della storia culturale dell’Isola è un connubio felice che amplifica il valore divulgativo del messaggio culturale che, come governo regionale siamo impegnati a fare”.(ANSA)

maisano-piante-fiori.jpg