Eventi e Comunicazioni

agevolazioni_bonus_pubblicità_2024.jpg

"Con il Notiziario delle Eolie Bonus pubblicità con credito d'imposta al 75%" 

Dettagli...

257556281_10224481959710042_3782349598869081541_n.jpg

Si è tenuta all’A.R.S., presso la VI Commissione "Salute, servizi sociali e sanitari", l’audizione convocata dal Presidente Giuseppe Laccoto, a seguito della richiesta avanzata dall’Onorevole Calogero Leanza che aveva raccolto l’appello dei Coordinamento Eolie Sanità del 3 marzo scorso.

Il Sindaco di Lipari, Riccardo Gullo, nel suo intervento, nell’evidenziare le peculiarità del territorio eoliano, ha sottolineato la necessità di disporre di un ospedale che sia davvero in grado di rispondere alle reali esigenze di salute e sicurezza degli eoliani, non mancando di evidenziare la necessità di avviare il percorso per la ricostituzione del centro nascita.
Sono, quindi, brevemente intervenuti i rappresentanti del Coordinamento Eolie Sanità, ribadendo le istanze già avanzate lo scorso 23 dicembre con un articolato documento sottoscritto da ben 30 associazioni eoliane.

È stata quindi evidenziata la deficitarietà di un sistema sanitario locale ben lontano dal riuscire a garantire i Livelli Essenziali di Assistenza, sottolineando l’assoluta necessità di rispettare la pianta organica recentemente deliberata dalla giunta regionale così come quella di lavorare ad un suo necessario potenziamento.
Nonostante le perplessità di qualche deputato, ci si è quindi uniti all’appello lanciato dal Sindaco di Lipari rispetto alla necessità che la Regione Siciliana chieda la riapertura di un centro nascite in deroga cosi come avvenuto in altre regioni italiane.

È invece apparsa piuttosto surreale la rappresentazione dell’attuale stato del nosocomio liparoto così come proposta dal Commissario straordinario dell’ASP, Bernardo Alagna dalla cui esposizione, lo standard dei servizi è apparso quasi al pari di quelli di una clinica privata svizzera. “A breve - ha dichiarato Alagna, così come aveva avuto modo di fare l’anno scorso sempre nel mese di giugno - saranno appaltati i lavori per i due posti di terapia sub intensiva”.
I rappresentanti del Coordinamento hanno auspicato una riconvocazione a distanza di quattro mesi per verificare gli stati di avanzamento rispetto agli obiettivi di potenziamento dei servizi. Il Direttore dell’Assessorato regionale alla salute ha proposto di riprendere i lavori del tavolo tecnico già costituito nel 2018 per verificare come meglio mettere a sistema le risorse dell’ASP.

NOTIZIARIOEOLIE.IT

30 MAGGIO 2023

Lipari, in ospedale ancora punto nascite chiuso e dopo le tante proteste "Sos" a Fiorello per Viva Rai2

Lipari, 2 interrogazioni del gruppo di minoranza su partecipazione ai concorsi e dati anagrafici per Liberty Lines...

290821753_10225688989885042_6169798640995068251_n.jpg

1) Oggetto: richiesta di chiarimenti sull’eventuale trasmissione della banca dati anagrafica dell’intera popolazione residente alle agenzie marittime dei mezzi di linea che operano nell’intero arcipelago eoliano. Al Sindaco del Comune di Lipari

Premesso che quanto di seguito è stato constatato personalmente dal Consigliere Adolfo Sabatini, il quale al momento dell’acquisto di n. 3 biglietti di viaggio presso la biglietteria Liberty Lines di Milazzo, di cui uno per la nipote, subito dopo aver comunicato i nominati dei viaggiatori, constatava di persona come l’operatore presente, oltre a non richiedere alcun documento di riconoscimento e dopo una breve ricerca sul propri pc, fosse in grado di conoscere informazioni di dettaglio, non comunicate allo stesso, quali il secondo nome della propria nipote.

Alla luce di quanto descritto i sottoscritti Consiglieri Comunali interrogano il Sindaco di Lipari, per sapere

 Se è stata trasmessa alle agenzie marittime dei mezzi di linea che operano nell’intero arcipelago eoliano attraverso sovvenzioni regionali e statali l’intera banca dati anagrafici del nostro Comune a seguito della nota regionale del 17.4.2023, prot. 17457, a firma del dirigente generale Salvatore Lizio, la quale richiedeva SOLO i dati degli aventi diritto alle gratuità e agli sconti sul prezzo del biglietto di cui all’ “allegato 1” .

 ritenendo quanto sopra lesivo della privacy e dei dati sensibili di tutti noi cittadini Eoliani, se risponde al vero che l’eventuale trasmissione dell’intera banca dati anagrafica della popolazione residente, al di là della predetta nota, sia stata disposta da uno specifico indirizzo politico dell’Amministrazione Comunale;

 il nome del funzionario/dirigente o Amministratore che ha autorizzato l’eventuale trasferimento di tutti i dati anagrafici della popolazione residente alle agenzie marittime dei mezzi di linea che operano nell’arcipelago eoliano attraverso sovvenzioni regionali e statali

Si chiede, inoltre, di verificare, in caso di trasferimento dell’intera anagrafica relativa alla popolazione residente, se siano state violate le attuali normative sulla privacy e di procedere alle dovute segnalazioni presso gli organi competenti, oltre alla riconsegna di tutti i dati eventualmente comunicati e non dovuti. SI RICHIEDE RISPOSTA SCRITTA

2) Segretario Comunale Dott. Giuseppe Torre Dirigente I Settore Dott. Francesco Subba Comandante Polizia Municipale. Francesco Cataliotti Capo Area del I Settore - V Servizio Gaetano D’Ambra E,p.c. Sindaco del Comune di Lipari Dott. Riccardo Gullo

OGGETTO: Decreto legge n. 61/2023 “Decreto Alluvioni” e sospensione dei termini di scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione ai concorsi pubblici a tempo determinato e/o indeterminato pubblicati o la cui scadenza ricada dopo il 1° maggio 2023.
I nuovi concorsi pubblici sono bloccati in tutta Italia dall’entrata in vigore del decreto legge n. 61/2023 “Decreto Alluvioni” che prevede aiuti alle popolazioni colpite dal maltempo in Emilia Romagna, Marche e Toscana. L’entrata in vigore del provvedimento sospende tutti i termini amministrativi fino al 31 agosto 2023 per i cittadini che risiedano nei territori colpiti dal maltempo e inclusi nella lista dei Comuni da tutelare di cui all’Allegato 1 del decreto 61 del 2023. La sospensione dei termini amministrativi comporta l’impossibilità dei cittadini delle zone alluvionate di partecipare ai concorsi anche nelle altre zone non danneggiate dal maltempo. Il risultato è che anche queste procedure al di fuori dei territori colpiti dal maltempo risultano sospese.

Al comma 1, dell’articolo 4, del decreto 61 si stabilisce, infatti, che i termini inerenti ai procedimenti amministrativi siano sospesi a partire dalla data del 1° maggio 2023. Tale data riguarda i procedimenti amministrativi pendenti o susseguentemente incominciati. Sono incluse, pertanto, anche le scadenze per inoltrare la domanda di partecipazione ai concorsi pubblici.
La sospensione riguarda tutto il periodo che va dal 1° maggio al 31 agosto 2023, arco di tempo nel quale i soggetti con residenza, domicilio o sede legale od operativa nei Comuni inclusi nell’Allegato 1 del decreto 61 del 2023, non possono presentare nemmeno la domanda di partecipazione ai concorsi. Tale sospensione, quindi, non si riferisce ai concorsi pubblici svolti nelle province alluvionate, ma a tutti i cittadini che vi risiedano. Tuttavia, i cittadini potrebbero essere interessati a concorsi il cui bando sia stato emesso in altre regioni italiane. Da qui, la proroga dei termini anche per tutti gli altri concorsi della altre zone d’Italia, anche se non interessate dagli eventi atmosferici.

Se, ad esempio, un concorso prevedeva una scadenza per le domande al 20 maggio con 30 giorni di pubblicazione, questo termine viene sospeso dal 1° maggio fino al primo settembre. Per i soggetti domiciliati nei territori alluvionati sarà possibile presentare domanda fino al 20 settembre.
Se, invece, viene bandito un concorso dopo il 1° maggio, per i soggetti domiciliati nelle province colpite dall’alluvione i termini inizieranno a decorrere direttamente dal 1° settembre e si potranno ricevere le domande entro quanto previsto dal bando (generalmente 15 o 30 giorni).
Fino a quando non saranno a disposizione tutte le domande dei partecipanti non sarà possibile concludere i concorsi, pertanto, di fatto, per tutta l’estate.
Alcune amministrazioni hanno peraltro già indicato sul loro sito internet la sospensione in modo da dare pubblicità alla novella normativa.

Alla luce di quanto sopra, si invitano i titolari degli Uffici in indirizzo a dare massima pubblicità al predetto Decreto indicando con apposito avviso pubblico il periodo di sospensione e la nuova data di scadenza per la partecipazione ai concorsi del Comune di Lipari pubblicati sulla GURS n. 8 del 26/05/2023, quanto meno, ma non esclusivamente, per i soggetti con residenza, domicilio o sede legale ed operativa nei Comuni inclusi nell’Allegato 1 del decreto 61 del 2023.
La presente richiesta di massima pubblicità, attraverso avviso pubblico, nasce al fine di evitare all’Ente comunale eventuali e legittimi ricorsi che potrebbero rallentare significativamente le previste assunzioni o mettere nelle condizioni qualsiasi cittadino di far annullare le procedure concorsuali bandite sulla GURS n. 8 lo scorso 26 maggio 2023.

I Consiglieri Comunali Gaetano Orto Adolfo Sabatini Cristina Dante Raffaele Rifici Giorgia Santamaria

347284800_10226085779750674_926954721677691513_n.jpg

Immagine WhatsApp 2023-06-22 ore 08.48.21.jpg

capersud copia.jpg