EVENTI

Lipari - sabato 21 settembre alle ore 17 con partenza da Marina Corta si svolgerà la 20a edizione della ricorrenza dello "Sposalizio dei Faraglioni"

Da un'idea dell'artista Gery Palamara, è organizzata dal Notiziario delle Eolie online, in collaborazione con il Comune di Lipari, assessorati della cultura e dello spettacolo. 
Lipari, nuovo appuntamento per la ricorrenza dello "Sposalizio dei Faraglioni". E che sorprese...

755f7878-f07c-482a-b0b2-9f8037d3d554.jpg

71648959_10217898155999064_2920029439985188864_n.jpg

23031607_10212686395228302_6052758315445133340_n.jpg

di Gianni Iacolino

Sembra abbandonata da qualche giorno in vico Tortona.

68778698_10217671890022556_6929402082478784512_n.jpg

Da quest'anno un cittadino di Lipari nativo e residente non puó piú richiedere la traghetti card per parenti di primo grado, come in passato, come se l'essere residente fosse un'aggravante. Norma non solo vessatoria, ma anche assurda, senza senso. Se l'amministrazione comunale ne é al corrente , si adoperi per fare abrogare questa palese prepotenza.

https://drive.wps.com/d/AOxkIs_g678lwIfa-YudFA 

Corso Vittorio Emanuele alle ore 8,30...

7932311b-7bfd-44e7-a1b3-3cbd93867113.jpg

Mode e costumi hanno assunto nel corso dei secoli significati diversi tanto da diventare a volte simboli di pensiero, di appartenenza politica ed anche religiosa.

Da come ci vestiamo, dal tipo di abiti che indossiamo siamo spesso catalogati in categorie che quasi sempre corrispondono al nostro modo di pensare .

Giacche, cravatte, camicie, pantaloni, scarpe , accessori vari, tutto quello che indossiamo risponde al nostro sentire in quel momento , alla nostra voglia di apparire in un determinato modo che ci mostri come vogliamo essere percepiti .
Ed allora ci serviamo , dalla notte dei tempi, anche di quello che il nostro corpo ci mette a disposizione per rafforzare il nostro modo di presentarci. Oltre ai muscoli mimici del volto , ci vengono in aiuto gli annessi cutanei ( capelli, baffi, barba, peli ed anche unghie ) che vengono sfruttati a fini estetici nei modi sempre più vari e fantasiosi ,con il ritorno ,anche a secoli di distanza, di vecchie mode ormai dismesse.

Basta pensare al fiorire di barbe hipster tipiche dei primi anni del Novecento e che oggi fanno bella mostra rendendo interessanti anche volti altrimenti insignificanti. Capelloni negli anni '60 e '70 , teste lisce ben rasate, negli ultimi venti anni, chieriche sulle teste dei preti , oggi scomparse, baffoni e barbe alla Mazzini, alla Saffi o alla Crispi , depilazioni totalbody che contrastano con le pelurie ostentate dagli hippy pochi anni orsono, maschi palestrati con l'orrore del pelo superfluo rappresentano tutte le variabili dell'uso del pelo.

Il pelo come emblema dei tempi. Non a caso " 'cchiù pilu pi tutti " l'azzeccato slogan di Albanese.
Ma barba e baffi non hanno avuto sempre vita facile da poter essere mostrate senza incorrere in rischi ed in sanzioni penali sino a metá del XIX secolo. I Sanfedisti che proteggevano lo Stato Pontificio avevano il compito di " battere o ammazzare chi era gabellato per liberale, framassone o carbonaro " fino al punto che bastava mancare di assiduità alla messa o lasciarsi crescere la barba per rischiare.

La barba era indizio di princìpi spinti, era proibita in Sicilia ancora al tempo della guerra in Crimea, tanto che il Console sardo a Trapani dovette far ricorso ai suoi diritti consolari per non essere raso a forza dalla polizia ( Trevelyan ). Quindi anche barba e baffi utili a discriminare. Con l'aria che tira si rischia di incappare in possibili nuove norme di un prossimo decreto sicurezza.  

Segnalo questa notizia:

Varese, butta la spazzatura in strada: il sindaco la rispedisce "al mittente"

https://milano.repubblica.it/cronaca/2018/12/14/news/cassano_magnago_varese_sindaco_spazzatura-214259862/

Mezzogiorno si apre con uno squarcio di luce dopo una mattinata grigia asfissiata da pesanti nuvoloni.
Quale migliore occasione per far prendere un po' d'aria alla mia vecchia Vespa ringiovanita con nuovo lifting e trasformata in un vecchio e raro modello 90 ss.
Incontro Sergio Rosso che, incuriosito dalla mia luccicante Vespa, scatta una foto sul soleggiato lungomare di Marinalunga.
Ho pensato che Sergio sia tornato a Lipari da Torino per un momento di vicinanza e di ricordo dei suoi defunti.

Nessuno di noi, in questi giorni, mancherá a quell'appuntamento cui ci hanno abituato, sin da piccoli, i genitori ed i nonni che ora riposano attendendo una nostra visita.

E lì, lungo i viali del nostro passato ci rincontreremo tutti in un momento di mestizia che ci fa sentire tutti più vicini nel ricordo di chi ci ha preceduto, di volti che ci erano famigliari, di persone che facevano parte della nostra quotidianità, di chi ci ha voluto bene e di chi conoscevamo appena.

22885955_10212686394428282_4470563145105718470_n.jpg

LE SANTE MESSE E DOMENICA A SAN PIETRO IL RITORNO DI DON GAETANO SARDELLA

Defunzi_2017.jpg

images/banners/immagini_random/airpanarea2017.jpg

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

scavolini.jpg