agevolazioni_bonus_pubblicità_2024.jpg

"Con il Notiziario delle Eolie Bonus pubblicità con credito d'imposta al 75%" 

Dettagli...

 mseq.jpg

di Michele Sequenzia

Caro Direttore,
Il tuo Notiziario giornalmente ci informa sui bisogni, le necessità e le varie sofferenze della comunità eoliana.
In molti altri Paesi del mondo queste notizie vengono preventivamente censurate.

Noi tutti godiamo di un Notiziario libero da pressioni governative. Voce indipendente, punto di riferimento, ha il coraggio di dire " pane al pane".
Il suo Direttore ha piu' di 50 anni di onorevole servizio giornalistico, serio, puntuale, attento, di ottima qualità. Moltissimi sono i suoi lettori.

Recentemente.. un noto, importante imprenditore di Lipari amaramente segnala e lamenta che:" in un'isola come Lipari dove non esiste un vera struttura portuale sicura".
e continua :" Proprio assurdo accettare tutto ciò per non parlare del nostro ospedale dove la gente si sente minorata rispetto a un cittadino della terra ferma."

Un altro Lettore preoccupato : " Il contratto di locazione per l'ufficio postale di Pianoconte è praticamente scaduto. Pare che si stiano cercando nuovi locali, senza successo per vari motivi. Le Poste avrebbero proposto un container che non è stato accettato "(?)

Ancora si legge...che bello schifo " Un luogo dove l'utenza postale verrà accolta "fuori" all' in piedi, sperando sempre che sia una bella giornata senza pioggia e freddo, e accompagnata dagli odori della vicina "munnizza". Un grande passo in avanti!!!"

Un territorio ricco di opportunità, male organizzato, i giovani sono costretti ad emigrare.

Non solo Lipari protesta. Molti altri lettori scrivono: .."A Stromboli, Ginostra, Panarea, Filicudi e Alicudi - dicono gli isolani - la vita si è fatta insostenibile...". E non è un caso che molti isolani abbandonano il loro scoglio e si trasferiscono a Milazzo o Messina per far studiare i figli.

Anche le attività commerciali chiudono i battenti ed è difficile reperire un bar, un ristorante e un hotel aperto. Problema che da qualche anno comincia a riguardare anche le isole maggiori.

L'altro ieri mattina con mare mosso gli aliscafi della Liberty Lines hanno viaggiato e a metà mattinata la traversata Milazzo-Lipari è durata 2 ore invece di 70 minuti. "Traversata complicata - ha commentato un eoliano - ma grazie alla bravura del comandante è stata portata a compimento..."

Le isole Eolie sono un bene dell'Umanità. Le popolazioni che le abitano vanno protette.

Desiderio riportare una notizia in data 18 gennaio 2008, Il Notiziario denunciava :

" Il porto di Pecorini è una opera incompiuta già da diversi anni .Eppure piu' volte avevano protestato gli abitanti di Filicudi , perché l'opera puo' rappresentare un vero e proprio scalo alternativo al porto principale dell'isola, che è quello del versante opposto. Sovente nel periodo invernale ( ma capita anche d'estate) con le averse condizioni del mare , non si puo' fare operazione nello scalo principale e per la mancata operatività del porto di Pecorini, aliscafi e traghetti, saltano lo scalo di Filicudi !!!.

Con il completamento del porto di Pecorini -quindi- l'approdo nell'isola sarà piu' sicuro? Compiuto?

NOTIZIARIOEOLIE.IT

17 MARZO 2022

L’intervista del Notiziario a Michele Sequenzia, l’italiano vero e libero

villaggio stromboli

Caro Direttore , a chi interessa “ il “ Ponte sullo stretto di Messina “?

A Milano nessuno lo vuole ,come a Torino che si sappia!!! Ai calabresi forse? I siciliani che dicono? L’Italia tutta ha bisogno di rinnovarsi in sicurezza con nuove strade, alta velocità, navi e aerei ,scuole di alto profilo, poli universitari, offerte di lavoro , redditi, nuove famiglie che producono futuro e sicurezza.

A tutti questi problemi il governo Meloni non intende dare risposte.

 

Caro Direttore ,
ogni Comune svizzero si alimenta, investe, sviluppa, crea attraverso i suoi Cittadini = Contribuenti che versano le imposte. Il Governo centrale ha il compito di ”coordinamento”.

In Svizzera ogni cittadino ha obblighi e compiti precisi. Ottime scuole e università formano Quadri di ottima qualità professionale con 4/5 lingue più cinese e russo.
Stretto legame tra valore del franco/salari/costo vita/pensioni. Economia in sviluppo controllato da precisi interventi equilibrati, territorio curato centimetro per centimetro, controlli elettronici velocità automobili, treni efficienti ,ottimi collegamenti aerei e lacuali.

Gli svizzeri amano gli italiani che trovano una nuova Patria e futuro nella Confederazione. Lipari ha enormi possibilità e potenzialità di sviluppo, deve solo diventare “ confederazione”.
Grazie Gennaro per il tuo costante impegno e profondo amore per la tua Lipari. 

Caro Direttore,
leggo dal Tuo Notiziario una bella notizia: “il direttore generale Paolo La Paglia e il direttore della U.O.C. di Oncologia dell'Ospedale di Taormina Dott. Francesco Ferraù, sono entrambi tesi a pianificare le prestazioni di cure oncologiche erogate alla popolazione della fascia tirrenica.”
Magnifica iniziativa. Si tratta di salvare la vita a migliaia di ammalati.. Doveroso impegno. Potremmo, noi pazienti, sapere nel dettaglio che cosa s’intende per “ prestazioni”??
Di che area geografia si parla esattamente?

Come avviene la “ Nuova Pianificazione”? E con quali mezzi? Con quali investimenti? Quali nuovi servizi, quale personale qualificato? Leggo che, nel 2019 sono stimate 371mila diagnosi di tumore (196.000 uomini e 175.000 donne), erano state 373mila nel 2018.. I cinque tumori più frequenti sono quello della mammella, (53.500 casi nel 2019), colon-retto (49000), polmone (42.500), prostata (37.000) e vescica (29.700). In calo, le neoplasie del colon retto, dello stomaco, del fegato e della prostata i carcinomi del polmone continuano ad aumentare fra le donne (+2,2% annuo), per la pessima ,odiosa abitudine al fumo di sigaretta, che sviluppa il tumore. Poco è stato fatto per facilitare da subito l’accesso agli strumenti che individuano il tumore.. Mancano strumentazioni e mezzi per importanti analisi immediate.

Evidentemente bisogna far molto di piu’, prevenire ovunque e comunque il tumore con forte impegno del Governo. Dove sono i mezzi necessari? Quanti mesi in attesa per l’esame? Non ci si salva se si attende troppo. Il cancro è fulminante. Non basta la “ Struttura”. Come possiamo proteggerci? Il cancro è in crescita ovunque. Non tutte le Regioni hanno sviluppato strutture moderne di accesso alla Rete, fondamentali per facilitare la diagnosi e la presa in carico del paziente.

La cura contro il cancro è una lunga terrificante battaglia. Le sofferenze sono spaventose. La chemio terapia è un percorso durissimo , spesso il paziente è debilitato non la sopporta. Sempre piu’ diffuso il ricorso all’assistenza domiciliare oncologica.. In molti casi, i pazienti sono affidati a strutture di pure cure palliative.

 

Colpi di pistola contro il giornalista italiano Mario De Michele.
Berlin -- Italian authorities must conduct a transparent and thorough investigation into the attempted shooting of journalist Mario De Michele and ensure his safety, the Committee to Protect Journalists said today.
Unidentified assailants opened fire on De Michele, editor of the news website Campania Notizie, while he was driving near the town of Aversa in southern Italy, according to a report by Campania Notizie. De Michele was not injured in the incident, according to that report.
The assailants fired about 10 shots, six of which hit the car, according to a report by Italian state news agency Ansa. One of the bullets passed “a few centimeters” from the journalist, according to Italian daily La Republica.
De Michele has written extensively about organized crime in southern Italy, according to CPJ’s review of his reporting.
"Italian authorities must find the people who carried out the attack on journalist Mario De Michele, as well as any individuals who ordered them to do so, and hold them all to account,” said Gulnoza Said, CPJ's Europe and Central Asia program coordinator, in New York. "Those who think they can avoid negative coverage by attacking journalists must be met with steep consequences.”
The attack came just two days after two masked assailants riding a motorcycle forced De Michele to stop his car near Sant’Arpino, a town south of Aversa, pulled him from his vehicle, and shouted at him to stop reporting on the affairs of the local council in Orta di Atella, according to La Reppublica. In that incident, one of the assailants slapped De Michele in the face while the other repeatedly hit his car with a club, according to that report.
Police in Aversa have started investigations into both incidents, according to La Republica.
On November 15, Deputy Interior Minister Matteo Mauri called the incident “intolerable for a civilized country,” according to a report by the Italian Federation of Journalists.
Following the first incident, De Michele published an editorial in Campania Notizie saying that the attack was a message from the Camorra criminal organization to stop reporting. In an interview with public broadcaster Rai News on November 16, De Michele vowed to continue reporting and said that he had been placed under police protection.
CPJ emailed questions to the national press department of the Italian police, but did not immediately receive a reply.
Italian authorities maintain 24/7 police protection for more than 20 journalists due to credible threats, and provide some form of protection to at least 165 journalists, according to CPJ research.

 

Caro direttore,

ti leggo da Sinferopoli e scopro stupendi, sani , nostri amici “felini“ , rinchiusi in gabbia, mentre mr Wu sta giocando, a Bergamo, con la gattina cieca adottata di Lipari. Leggo anche di tanti poveri cani randagi e di cuccioli abbandonati.

A Siena, durante l’ultimo Palio, uno sfortunato cavallo è stato soppresso. Nessuno indaga dei cavalli stressati, spesso feriti, se non soppressi, lontano dagli occhi del pubblico e dalle telecamere. Per non parlare degli incidenti che accadono durante le prove e gli allenamenti

Il frequente uso di farmaci dopanti come vasodilatatori, antidolorifici o broncodilatatori rende gli animali ingovernabili e pericolosi anche per fantini e pubblico.

E chi mai oserebbe tentare di effettuare controlli, aprire inchieste e far conoscere il gioco «sporco» che si cela davanti alle care nostre telecamere «  Servizio Pubblico » RAI TV?

filippino2 copia.jpg