dcontidi Danilo Conti

Gent.mo Direttore,
desidero ricordare e meglio precisare che giorno 8 Settembre 2017, si svolgerà un incontro promosso dall'Associazione Pro Stromboli presieduta e rappresentata da anni dalla infaticabile Aimée Carmoz, per dare vita ad un gruppo di lavoro in collaborazione con Enea, alla presenza del responsabile siti UNESCO Dott. Aurelio Angelini, per far partire il progetto pilota sul compostaggio dell'organico.

L'Associazione Pro Stromboli da anni è impegnata per iniziative legate al compostaggio ed alla differenziata sostenendo tutte le spese della progettazione.

Il Biodistretto sarà partner di tale iniziativa per sostenerla unitamente ad altre associazioni quali: Attiva Stromboli di Paolo De Rosa e Difendi Stromboli di Paolo Amalfitano.

Mi sembra un bell'esempio di cooperazione per un interesse "comune e della comunità".

----Giorno 8 Settembre 2017 una delegazione del Biodistretto Eolie si recherà a Stromboli per dare vita ad un gruppo di lavoro in collaborazione con Enea, alla presenza del responsabile siti Unesco, di un agronomo ed altre personalità, per far partire il progetto pilota sul compostaggio dell'organico.

Questa struttura verrà gestita indipendentemente dai servizi di nettezza urbana comunale e dovrebbe portare importanti sgravi fiscali per le strutture che la utilizzeranno e permetterà il riutilizzo in campo agricolo del compost come concime secondo le prescrizioni del decreto N° 266 del 29 Dicembre 2016.

L'evento avrà carattere strettamente organizzativo, per l'elaborazione precisa di un progetto pilota che dovendo in seguito essere presentato a tutto l'arcipelago, deve essere studiato nei minimi particolari.I lavori sono però in una fase molto avanzata ed in via di concretizzazione.

Si presume la partecipazione anche di un deputato europeo conoscitore delle Eolie, per lo studio delle possibilità di finanziamenti vari per l'acquisto di materiale necessario al raggiungimento dello scopo previsto e aiuto alla formazione di giovani chiamati a questo nuovo lavoro.

*Presidente Bio Distretto Eolie

 

Doveva nascere Isabella.
Davanti al pronto soccorso di Lipari c'era questo cane che aspettava da una settimana l'uscita del Suo "padrone". Scrutava entrare ed uscire ogni persona. Da sette giorni senza mangiare e bere, se non fosse stato per l'umanità degli infermieri e dottori del pronto soccorso. Ogni tanto da Lipari tornava a quattro zampe a Pianoconte, temendo di essersi sbagliato e che il "padrone" fosse tornato a casa o fosse uscito da qualche porta secondaria del nosocomio. Ogni tanto, approfittando di qualche distrazione degli infermieri, veniva ritrovato nei vari reparti ad annusare tracce del Suo padrone.

Ma non sarebbe mai più uscito da quelle mura e l'erede ha ben accolto la casa e i suoi averi, ma ha chiuso per sempre il cancello al fedele cagnone. Quindi saputa questa vicenda, chiamo mia moglie e le racconto quella che ormai era 'la storia del cane dell'ospedale', che faceva stringere il cuore. Le chiedo: "sei d'accordo ad accogliere questo cane temporaneamente a casa?". Giulio, cagnone fedele più di qualsiasi parente, entrava a casa nostra e sembrava un vero impiccio, un nuovo arrivo e poi nessuno che lo voleva adottare, ma Lei, mia moglie, aveva già capito tutto dal principio, Giulio diventa parte della famiglia per sempre.

Quel, per sempre, si è concluso oggi ed ora non mi resta che ringrazziare questo essere discreto, delicato e nobile, che dopo aver fatto il suo mestire di guardiano e amico, ci ha dovuto lasciare.
Inizia un altro viaggio a quattro zampe per Giulio ed io voglio ringrazziarlo per averci fatto compagnia in questi anni e custodito sempre casa, nelle nostre lunghe assenze, ma soprattutto per averci aiutato a crescere meglio i nostri due figli. Grazie Giulio.

20139632_759876727528225_7824791708797530532_n.jpg

Caro Babbo Natale, per l'anno 2014 desideravo chiederti un paio di ammortizzatori nuovi, una polizza vita per il mio rientro a casa ogni sera oppure fammi trovare sotto l'albero direttamente una jeep, meglio se usata.
Sperando che tu possa raggiungere casa mia senza che le tue renne si rompano qualche zampa, ti raccomando di non confondere Lipari con la Svizzera, perchè a noi i buchi piacciono solo nelle strade. Un colabrodo di saluti.

stradastrada1

ravesi.jpg