30ded1df-3277-42ff-9239-2cbf5e0cb086.jpg

84523dc8-c579-4224-93b3-959cf624ef15.jpg

Lipari - Alle Eolie da ieri pomeriggio perdura l'isolamento.

Aliscafi e traghetti fermi nei porti per il forte vento.

A Calandra solito fiume di detriti di pomice e già da ieri sera il dirigente Mirko Ficarra ha disposto l'intervento con ruspa comunale con polizia municipale al seguito per garantire una viabilità "decente" anche nel lungomare.

74601256_10218382518147815_8623263847454605312_n.jpg

75242307_10218382518187816_6810294805340356608_n.jpg

VIDEO

Bartolino Leone era in diretta

ansa-met.jpg

LIPARI - Da ieri pomeriggio le Eolie sono isolate per il forte vento di scirocco. Aliscafi e traghetti sono fermi. Nel porto di Milazzo sono bloccati i tanti pendolari che si recano nell'arcipelago per lavoro, come insegnanti, medici, impiegati, e anche camion carichi di derrate alimentari e autocisterne di carburanti.
La pioggia torrenziale caduta sull'isola ha fatto realizzato un 'fiume' di pomice arrivato a valle fino a Canneto, in località Calandra. L'amministrazione comunale ha inviato una ruspa per ripristinare la circolazione nella zona. (ANSA).

METEO EOLIE

Poco nuvoloso Temperatura: 16°C Umidità: 65% Vento: molto forte - SSE 44 km/h Situazione alle ore 15:30

Temporale e schiarite Temperatura: 17°C Umidità: 87% Vento: moderato - S 15 km/h Situazione alle ore 7:00

 Previsione vento, onde e del tempo Lipari - Windfinder 

IL SINDACO GIORGIANNI "LE PRECAUZIONI DA SEGUIRE"

di Marco Giorgianni*

Considerate previsioni metereologiche che indicano abbondanti piogge a carattere temporalesco e vento di forte intensità sul nostro territorio a partire dalla serata di oggi 11 novembre e per tutta la giornata di domani 12 novembre 2019, visto l’avviso di allerta meteo per il rischio meteo - idrogeologico e idraulico diramato questo pomeriggio Dipartimento di Protezione Civile della Regione Sicilia, si raccomanda alla popolazione la massima attenzione e l’adozione di tutti i comportamenti e le azioni cautelative di auto protezione, al
fine di scongiurare disagi o possibili rischi per la propria incolumità e la pubblica sicurezza.
E’ dunque vivamente consigliato

- Limitare gli spostamenti a piedi e in automobile allo strettamente necessario e, nel caso, mantenere una velocità ridotta
- Evitare di sostare o di parcheggiare i veicoli in luoghi potenzialmente pericolosi come alvei dei torrenti
- Prestare massima attenzione a percorrere le strade a ridosso delle spiagge o allo sbocco dei torrenti, in particolare si segnala la zona di Calandra
- Assicurare tutti gli oggetti lasciati in zone esposte che, cadendo, possano arrecare danno all’incolumità delle persone (ad esempio vasi o oggetti posizionati su davanzali o balconi o gazebo, tendoni e stand espositivi)
- Evitare di sostare all'aperto, in particolare in presenza di alberi e strutture temporanee o pericolanti.
- Prestare attenzione e adottare misure a protezione dei locali siti al piano strada o inferiori al piano strada e/o potenzialmente allagabili

Le scuole rimarranno regolarmente aperte.

*Sindaco

CANNETO, A CALANDRA TOMBINI FONTANELLE

60231947-8876-4a60-9aeb-460bcce6774a.jpg

fc3d596a-bd4b-415b-ab60-83163f67d6e5.jpg

LE REAZIONI NEL WEB

Elio Mollica; La pomice è all'altezza del marciapiede laterale. E' opportuno tracciare una profonda saia al centro, prima che ripiova.
Speriamo che la burocrazia non dica che si deve fare l'analisi della sabbia prima di buttarla a mare.
Caro Sindaco, quale responsabile in loco della protezione civile, con la Tua fascia tricolore puoi fare tutto il possibile per evitare guai ai Tuoi cittadini. d'altronde al Padre Eterno nessuno si è permesso di chiedere l'analisi quando stanotte ha versato a mare tutta quella pomice.

Enrico Zibetti: Ma che strano... E' la prima volta che capita...

Mariarosa Cortese: Quando si decideranno a prendere una veloce soluzione prima che accada il peggio!?

Alba Saltalamacchia: È davvero vergognoso...passano gli anni e non si è in grado di risolvere in qualche maniera il problema e non solo questo, ma su tutta l'isola non si vede nessun segno di interessamento...

Tanino Barrilà: Comune di Lipari dove sei? Protezione civile dove siete?

Vinzent Gryk: Mi piacerebe sapere tutti i soldi che arrivano a Lipari dove finiscono visto che Lipari e' in ginocchio su tutti i punti di vista. L'ho detto sempre chi ha le mani nella marmellata si lecca le dita spero che passi presto questo periodo veramente triste per Lipari. Noi giovani andiamo via, lasciamo spazio a chi si lecca le dita nella marmellata. Popolazione sveglia! Fin quado ci sarà questa squadra Lipari continua a peggiorare. Questo ve lo ribadisco dal profondo nord dove ho scelto di andare. Lipari nelle mani di nessuno...

Carmela Nella Sgroi: Mi dispiace per le persone che vivono lì devono vivere con il terrore del torrente come noi in via Roma già da ieri potevano intervenire a ripulirlo sapendo le condizioni meteo non ci sono parole

72917104_10218383628375570_3449429307913404416_n.jpg

78039188_10218383628455572_7147296622492254208_n.jpg

75540154_10218383628575575_3048759861933244416_n.jpg

Sui luoghi sopralluogo anche del capo area comunale Claudio Beninati e del legale Saro Venuto

 

L'INTERVENTO

cla.jpg

di Christian Lampo*

L'allarme e la preoccupazione sottolineata in questa lettera è espressa e condivisa a voce, da molti concittadini, residenti e non, in zona Calandra.

Dal Torrente Calandra, si ode un grido di allarme, sulla situazione di disagio e criticità, che viene a crearsi costantemente, ogni qual volta il nostro territorio è interessato da eventi piovosi, più o meno intensi.

Il greto del Torrente, risulta essere invaso e occluso da detriti, (come da foto si evince) che con l'approssimarsi della stagione delle piogge, tende ad alzarsi sempre più di livello, ostruendo il passaggio, da e verso le abitazioni private, e creando molteplici disagi, sia alla viabilità, sia all' incolumità pubblica.

Noi con l'umiltà degli ultimi, auspichiamo un intervento "URGENTE" al fine di liberare l'alveo del torrente dai detriti accumulatisi nel tempo (si chiede di dragarli abbassando l'alveo), dalla foce sino alle vasche cosiddette di contenimento o raccolta. Se necessario successivamente ad esame di "caratterizzazione" come prescritto dalla legge.

Altresì, proponiamo di voler predisporre con la massima celerità, gli interventi necessari, nel tempo, a garantire e agevolare il naturale ruscellamento delle acque meteoriche, al fine di evitare esondazioni e allagamenti con possibili danni a persone e/o cose, e grave pregiudizio anche per gli edifici adibiti a private abitazioni. 

*Presidente Associazione

logo_isoleolie.gif

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

rosticceria-mancia-e.jpg