downloadjku87.jpg

di Giacomo Biviano*

Al Commissario Straordinario dell'Asp ME 5
Dott. Bernardo Alagna E,p.c. All'Assessore alla Salute della Regione Sicilia Avv. Ruggero Razza

OGGETTO: Grave carenza di medici e ritardi nella conclusione delle procedure concorsuali per il reclutamento di dirigenti medici da assegnare all'Ospedale di Lipari.

Egregio Commissario,
E' evidente che l'ASP di Messina non ha alcuna intenzione di dotare il nostro Ospedale di medici sufficienti alla copertura della dotazione organica, così come previsto dalla rete sanitaria regionale.

Non può che essere così se è vero, ed è vero, che, seppur siano state avviate già dallo scorso Novembre 2020 con deliberazione n. 3189/DG del 13/11/2020, le procedure concorsuali dei bandi pubblicati lo scorso Febbraio (G.U. n. 14 del 19/02/2021), con scadenza 21 marzo 2021, e dedicati alla copertura di n. 10 posti di varie figure di dirigente medico per il Presidio sanitario di Lipari, la Direzione dell'Asp Me 5 ha finora proceduto alla convocazione di una sola commissione d'esame esclusivamente per il bando che prevede n. 1 posto di 

Dirigente medico di medicina e chirurgia d'urgenza, tralasciando inspiegabilmente e gravemente le convocazioni delle altre commissione, sempre se si è proceduto alla loro nomina, per i seguenti posti:
• due di dirigente medico di anestesia e rianimazione;
• uno di dirigente medico di ostetricia e ginecologia;
• uno di dirigente medico di ortopedia e traumatologia;
• due di dirigente medico di medicina generale;
• uno di dirigente medico di cardiologia;
• uno di dirigente medico di nefrologia e dialisi;
• uno di dirigente medico di patologia clinica,

E questo nonostante la carenza di personale medico presso l'Ospedale di Lipari sia drammatica. Sembrerebbe quasi che la politica regionale, per mano di quella aziendale, stia facendo di tutto e di più affinché, per stanchezza, gli utenti dell’arcipelago eoliano, desistano dal formulare continue richieste di adeguamento dell’ospedale agli standard previsti, accettando infine la chiusura definitiva.

Il portare avanti il reclutamento di un solo posto di dirigente medico a discapito di tutto il resto è alquanto anomalo e incomprensibile, vista la grave carenza di medici in tutto l'Ospedale. Tra l'altro, l'allungamento dei tempi di conclusione delle procedure concorsuali non fa altro che diminuire le possibilità di reclutamento di quei medici che, seppur abbiano presentato la loro domanda di partecipazione, nel frattempo sono stati assunti in altre aziende sanitarie.

Alla luce di quanto sopra detto ,si chiede di avere copia degli elenchi dei partecipanti alle suddette procedure concorsuali per ogni specializzazione medica e di conoscere i reali motivi dei ritardi procedurali finora evidenziati e il perchè si stia procedendo alla convocazione di una sola Commissione d'esame per il bando che prevede n. 1 posto di Dirigente medico di medicina e chirurgia d'urgenza e non anche degli altri posti messi a concorso e riservati esclusivamente per l'Ospedale di Lipari. Distinti saluti

*Presidente del Consiglio Comunale

Al Segretario Comunale, Al Responsabile Centro Elaborazioni Dati e Ufficio informatizzazione

E,p.c.Ai Consiglieri Comunali ed al Sindaco

Oggetto: Utilizzo piattaforma on-line per lo svolgimento del Consiglio Comunale in modalità videoconferenza a distanza - Richiesta di conclusione della procedura.

Con nota prot. n. 5765 del 23 aprile 2020 questa presidenza richiedeva di dotare al più presto l’ufficio di Presidenza di una piattaforma on-line per lo svolgimento del Consiglio Comunale in modalità videoconferenza secondo le modalità descritte nella nota, chiedendo che la stessa potesse integrarsi con la strumentazione video e audio in atto utilizzata per la registrazione e trasmissione in streaming del Consiglio Comunale;

Con successiva e più recente nota PEC del 20 ottobre 2020 si richiedeva la predisposizione di una bozza di regolamento e del relativo decreto di approvazione per lo svolgimento del consiglio Comunale in modalità "videoconferenza", nonchè di definire insieme al sottoscritto la piattaforma on-line da utilizzare al fine di consentire anche la trasmissione dei lavori in diretta streaming.

In data 22 ottobre 2020 veniva trasmessa da parte del Segretario Generale la bozza di determinazione di approvazione dei criteri per la regolamentazione del Consiglio Comunale e delle Commissioni consiliari con modalità telematiche a distanza;

In data 02/11/2020 l’Ufficio informatizzazione trasmetteva al sottoscritto un preventivo di spesa per un valore di quasi € 10.000,00 annui per dotare il Consiglio Comunale della strumentazione e assistenza necessaria per il servizio richiesto;

Il servizio proposto nel preventivo corrisponde a quanto richiesto da questa Presidenza per lo svolgimento del Consiglio Comunale in modalità telematica, eccetto la possibilità di svolgimento contemporaneo in presenza, attraverso l’utilizzo della strumentazione audio video attualmente utilizzata in aula, e in videoconferenza per i consiglieri che decidano di parteciparvi a distanza;

Non avendo questa Presidenza alcuna competenza sugli atti gestionali da adottare (valutazione economica e tecnica del preventivo inviato, eventuale richiesta di ulteriori preventivi o scelta del contraente a cui affidare il servizio) invita le SS.LL., ognuno per le proprie competenze, a voler concludere la procedura avviata e permettere l’eventuale svolgimento delle sedute consiliari, qualora si renda necessario, in modalità videoconferenza a distanza.

Questa presidenza adotterà la determina di approvazione dei criteri per la regolamentazione del Consiglio Comunale e delle Commissioni consiliari con modalità telematiche a distanza solo dopo il completamento della fornitura strumentale e tecnica richiesta in quanto, in funzione di quest’ultima, potrebbero essere necessarie delle modifiche specifiche al regolamento da adottare.

Ad oggi, pur volendolo, si prende atto dell’impossibilità tecnica di svolgere il Consiglio Comunale in modalità telematica se non con la sola presenza dei Consiglieri Comunali in aula.

In attesa di quanto richiesto, si porgono distinti saluti.

*Presidente del Consiglio Comunale

 

L'INTERVENTO-REPLICA

LA RISPOSTA DELL'UFFICIALE D'ANAGRAFE ELODIA SABATINI

di Elodia Sabatini*

Al Presidente del Consiglio Comunale e, p.c. Al Signor Sindaco, Al Segretario Generale Ai Sigg. Consiglieri Comunali

Oggetto: Sedute Consiglio Comunale in modalità telematica – Chiarimenti.

A riscontro della pregressa corrispondenza via P.E.C., inerente le modalità delle sedute del Consiglio Comunale in modalità telematica, visto anche le considerazioni espresse in più circostanze da parte di alcuni Consiglieri, corre l’obbligo fare alcune precisazioni.

A seguito richiesta da parte del Presidente del Consiglio e successiva del Segretario Generale, seguita da più colloqui verbali, la stessa, è stata compresa sia da parte della sottoscritta che dall’esperto informatico, come specifica necessità di realizzare non già di una piattaforma gratis on line, cosa che avrebbe comportato pochi minuti di lavoro, ma di dotazione di software e hardware più complesso tale da assicurare ( stabilità nel collegamento, postazioni nella sala consiglio per Presidente, Segretario, Sindaco, Dirigente, addetto ai collegamenti ) ancora, possibilità di registrazione, diffusione in streaming, chat individuali e di gruppo, stampa documenti, scansione documenti, invio e ricezione file, ecc.

Naturalmente, visti i tempi ristretti e la necessità di convocare al più presto le sedute del Consiglio Comunale, si è ritenuto opportuno prendere contatti con la Società che in atto assicura i collegamenti informatici e telefonici dell’Ente, presente anche nel MePA.

Oggi, sembrerebbe che sia stata interpretata male la natura della richiesta ovvero frutto di proposta dell’ufficio e, velatamente, di iniziativa che si potrebbe interpretare come se si avesse un particolare interesse alla realizzazione e assegnazione della struttura sopra descritta.

La pratica è stata trattata come tante altre, senza particolari brividi emozionali o coinvolgimento.

Si evidenzia che, analogo tentativo di Sedute in videoconferenza, fatto nel primo lockdown, per la resistenza di alcuni Consiglieri, non si è potuta realizzare. Sono gli stessi che oggi inseminano dubbi e perplessità? Sicuramente NO.

Precisato quanto sopra, si resta a disposizione per quanto di competenza di questo ufficio, sia nella realizzazione di qualsiasi tipo di videoconferenza, sia nell’acquisto di pannelli separatori o altra tipologia di realizzazione che si ritiene opportuno adottare. Naturalmente, nei tempi di attuazione previsti.

Tanto si doveva a chiarimento delle perplessità avanzate, significando, comunque, che nessuna disposizione è pervenuta in merito e che la pratica risulta sospesa. Cordiali saluti

*Ufficiale D’Anagrafe Funz. Dir.  Comune di Lipari

NOTIZIARIOEOLIE.IT

3 NOVEMBRE 2020

Lipari, consiglio comunale senza diretta per problema tecnico. No alla piattaforma da 10 mila euro l'anno. Lo Rizio "si intitoli area nuova ospedale al dottor Spadaro...". La maggioranza non c'è piu' e cade numero legale

htl-rocceazzurre.jpg