Eventi e Comunicazioni

agevolazioni_bonus_pubblicità_2024.jpg

"Con il Notiziario delle Eolie Bonus pubblicità con credito d'imposta al 75%" 

Dettagli...

efiocvf.jpg

di Ennio Fiocco

Leandro Alberti, il frate domenicano da conoscere

Il poliedrico intellettuale del Cinquecento, fra Leandro Alberti (Bologna 1479 + 1552), dopo essere entrato nell'Ordine Domenicano nel 1493, e dopo aver compiuto gli studi filosofici e teologici, pubblicò diverse opere e dei trattati. La sua fama si fonda sulla sua “Descrizione d'Italia” (Bologna, 1550), opera in cui si trovano numerose e interessanti osservazioni topografiche e archeologiche. Nel libro lo scrittore geografo bolognese ha coagulato la sua conoscenza teorica ed empirica della nostra Italia impregnata con le sue esperienze personali di un viaggio durato due anni che si è spinto fino alla Sicilia.

Alberti.jpg

Nell'opera “La Descrittio” l'Alberti, non pensa ad una identità politica, ma ha esteso alla penisola un esempio di prototipo di un contenitore di un'unica cultura, tanto che i suoi scritti sono stati sicuramente il punto di riferimento di tanti intellettuali europei di epoche successive per l'interesse al nostro Paese, alla storia, all'arte e alla geografia. Mi permetto far conoscere ai lettori con questa mia pubblicazione la parte relativa alle Isole Eolie, che così trascrivo: “ISOLE LIPARE. Havendo ispedita la descrittione della felice Isola di Sicilia, hora habbiamo da descrivere l'Isole a quella circonstanti...Sono sette queste Isole Liparee...Nove ne descrive Tolomeo così, Volcano, Hicesia, Strongile, Didime, Lipara, Evonimo, Phenicode, Ericode, et Ustica. Per dare principio alla descrittione di queste Isole, cominciaremo da STROMBOLI...Ella è tutta piena di fuoco, sì come l'altre Eolie, ma però di minor fiamma, et di maggior chiarezza di lume. Credevano gli antichi, che quivi fusse l'habitatione di Eolo...

Leandro_Alberti_Descrittione.jpg

Dicono gli habitatori, come anche riferisce Solino, qualmente eglino conoscono per il fiume, che di quindi esce, il vento, che fra tre giorni deve spirare, et perciò si dice, fussero gli venti ad Eolo soggetti. Si trahe di questa Isola assai solfo... Navigando più oltre incontrasi nelle PANARE, che sono due Isole..cioè Gemelle, dalla forma che tengono, et sono di Lipara minore, come poi diremo. Alquanto più oltre scorgesi LIPARA, parimente così nominata dalli moderni... trasse questo nome da Liparo figliuolo di Ausono... Ha ameno territorio questa Isola, et producevole di saporite frutta, et gira dieci miglia intorno. Ritrovansi anche in essa le minere dell'Allume, per le quali traggono gli habitatori grande emolumento. Veggonsi anchor quivi le scaturigini dell'acque calde, dalle quali escono ardenti fiamme...

La fu per forza pigliata da Coradino, detto Barbarossa, Capitano della armata di Solimano Re di Turchi nel mille cinquecento quaranta quattro, et abbruciata et menati prigioni tutti gli huomini, et gli altri ammazzati. Seguita poi VOLCANO... Ella è tutta questa Isola sassosa, deserta et piena di fuoco, et da tre lati, da tre gran foci getta fuoco con infocate pietre, dalla maggior delle quali escono Lamine d'ardente fuoco, per cotal maniera, che per essa sono per maggior parte otturate dette foci. Penso occorrere tal cosa per la crassa materia, da cui sono nutrite dette fiamme, le quali di continovo aggiungendo materia all'antidette foci, così le otturano. Per lunga osservatione si tiene, che quivi sì come in Etna siano con citate dette fiamme dalli spiriti et venti, li quali cessando, ancor manca la forza delle fiamme. Et ciò non pare cosa senza fondamento, conciosia che i venti dalle essalationi marine traendo origine, et essendo generate et nutrite, per cotal maniera, che l'acceso fuoco dall'idonea materia et proportionato accidente, non lascia mirar quelli, che quivi vogliono guardare, in quel modo, che sono....

1eede1e6-8373-4182-80da-68cd93868ecb.jpeg

Anche per insino ad hoggi gran fiamma la notte uscire di questa Isola si vede, et il giorno gran fumo, come anche dice Plinio, et io ho veduto. Si vede poi SALINE.... Più oltre navigando incontrasi nell'Isola di PHELICURE da Strabone, Plinio, Mela, et Solino nominata Phenicusa, et da Tolomeo Phaenicodes. Poi seguita passando da miglia venti, ALICUR, da Strabone, Solino, Mela, Ericusa detta, et anche da Plinio benchè il testo corrotto dica Eriphusa, come di sopra dimostrammo; ma da Tolomeo è nominata Ericodes...Fu così addimandata questa Isola sì come Phelicura, come scrive Strabone, et Plinio, da gli arbusti et cespugli, che in essa sono. Il perché furono lasciate per pascoli de gli armenti delle circonstanti Isole...”.

La “Descrizione dell'Italia” dell'Alberti è stata presa come riferimento nei successivi “Grand Tour” dove anche la Sicilia e le Eolie sono percorse dai viaggiatori stranieri che tra Settecento e Ottocento cercavano tra templi e rovine l’Arcadia perduta. Scrittori, poeti, artisti, o semplicemente rampolli aristocratici, che hanno lasciato descrizioni, incisioni, schizzi, pitture costruendo un immaginario straordinario che ci hanno tramandato perché “è in Sicilia che si trova la chiave di tutto”.

Sicilia di Leandro Alberti.jpg

NOTIZIARIOEOLIE.IT

I DOCUMENTI STORICI IN ESCLUSIVA SUL NOTIZIARIO DELL'AVVOCATO ENNIO FIOCCO

31 OTTOBRE 2019

Andreas Achenbach e la visione dello Stromboli del 1844

1 NOVEMBRE 2019

Il viaggio di Lazzaro Spallanzani

9 NOVEMBRE 2019

Athanasius Kircher e lo Stromboli del 1600

16 NOVEMBRE 2019

Filicudi, Don Giovannino Lopes e la storia delle murene

28 DICEMBRE 2019

Cesarina Gualino e il soggiorno a Lipari nel 1931

12 MARZO 2020

Vulcano, Elisée Reclus il geografo anarchico

14 MARZO 2020

Lipari, Elisée Reclus nel 1865

Per gli altri documenti storici cliccare nel link leggi tutto

27 MARZO 2020

I Liparoti ritrovati. Il Punto e Virgola

2 APRILE 2020

Gli Eoliani di Ustica

6 APRILE 2020

Pellegro, il pittore genovese del primo seicento barocco e la tavola della Conversione di San Paolo

14 APRILE 2020

Per non dimenticare Irene Kowaliska

18 aprile 2020

La regina Eleonora D'Arborea e il suo falco

22 APRILE 2020

Robert Mertens e la lucertola delle Eolie in estinzione

6 MAGGIO 2020

Marcello Aliprandi e le bellezze di Vulcano

13 MAGGIO 2020

Gli angeli buoni tra cielo e immaginazione

18 maggio 2020

Filicudi, l'isola del naufragio

28 maggio 2020

Panarea, Uniti nella tempesta di Lisca Bianca

7 GIUGNO 2020

Alicudi, l'invidiabile beatitudine degli Isolani negli scritti di Lazzaro Spallanzani

16 giugno 2020

Alicudi vista da Alexandre Dumas nel 1835

22 giugno 2020

I Carabinieri alle isole Eolie

30 GIUGNO 2020

Sulle tracce degli Eoliani nell'America centrale del 1500

9 AGOSTO 2020

Sapori Arabi nella tradizione siciliana

25 AGOSTO 2020

Un grande cuore, una grande anima. Padre Agostino da Giardini (1914 + 1977)

21 SETTEMBRE 2020

Il mare visto da Renato Zero

1 OTTOBRE 2020

Coralli ed onde nel mare eoliano dall'antichità fino al viaggio dello Spallanzani

6 OTTOBRE 2020

Alla ricerca dei sapori perduti del mosto

15 OTTOBRE 2020

Le isole e il vento nella poesia di Bartolo Cattafi.

25 OTTOBRE 2020

I dimenticati. Le anime inquiete in cerca di Patria

3 NOVEMBRE 2020

Panarea, le riflessioni di Paul Thorel nell'amata isola

9 NOVEMBRE 2020

Cloe e la sua bambola di terracotta

28 FEBBRAIO 2021

Lipari, Nicola de Franco ed il suo schiavo nel 1491

2 APRILE 2021

Il mare in tempesta di Jean Epstein

20 APRILE 2021

Mitologia, Eolie e il grande Demis Roussos

16 giugno 2021

Licenze e Corsari

7 ottobre 2021

L'inferno degli Sterrati dell'isola di Vulcano (I figli di nessuno).

28 ottobre 2021

Eolie, Antoine de la Sale nel 1407

8 gennaio 2022

Stromboli, Edesio si "divideva" anche con Venezia

17 marzo 2022

 La signora Maria "la mia cara paesana..."

20 marzo 2022

Giacomo Carduini, il Vescolo di Lipari dal 1489 al 1506, e il sangue di San Gennaro

8 LUGLIO 2022

Lipari, Il "sacco" visto dal pittore Charles Fouqueray (1869 - 1956)

24 luglio 2022

I buoi di Houël nella natura selvaggia delle isole

2 AGOSTO 2022

Charles Gore e le isole nel settecento

29 SETTEMBRE 2022

Lipari, Maria e Giovanni un amore violato

13 OTTOBRE 2022

Vulcano, Ludovico Sicardi tra i fumaroli nel 1922

1 NOVEMBRE 2022

Eolie, Emile Chaix tra l'Etna e le Isole nel 1890

4 NOVEMBRE 2022

Via Paolo Fabbri 43” cantata da Francesco Guccini

14 NOVEMBRE 2022

William Henry Smith e le sue carte

19 NOVEMBRE 2022

Aerei e vulcani futuristi visti dal pittore Giulio D'Anna

30 NOVEMBRE 2022

Le visioni vulcaniche di Hans Falk

7 DICEMBRE 2022

Riccardo Fainardi e la veduta dello Stromboli in eruzione

17 DICEMBRE 2022

Stromboli, l'eruzione del 30 agosto 1842 del pittore Jean-Charles-Joseph Rémond

27 dicembre 2022

Willem Schellinks e le vedute vulcaniche

2 GENNAIO 2023

Panarea, Bruno Munari e il museo immaginario

11 GENNAIO 2023

Lipari, Giovanni Ansaldo e il breve confino

16 gennaio 2023

Eolie, e San Cristoforo

26 GENNAIO 2023

Stromboli, Mura e le 14 anime erranti

17 febbraio 2023

Lipari, Richard Duppa nel resoconto del suo viaggio del primo ottocento

18 aprile 2023

La pittrice di Alidudi

21 MAGGIO 2023

 Alla scoperta del vulcano.

4 GIUGNO 2023

Eolie, Michele Lojacono Pojero e alcuni aspetti delle isole

14 giugno 2023

Il palcoscenico dell'immaginario e il fuoco

30 GIUGNO 2023

Ibn Jubayr, il viaggiatore arabo-andaluso e la meraviglia dei vulcani

14 LUGLIO 2023

Eolie, George Sandys e il viaggio del 1610

2 AGOSTO 2023

Il marchese Marie Joseph de Foresta-Collongue e le Eolie nel 1805

22 agosto 2023

Eolie, Strabone il geografo...

29 AGOSTO 2023

Eolie, Denis-Dominique Farjasse e le osservazioni sul carattere degli abitanti degli anni trenta del 1800...

9 SETTEMBRE 2023

Jeannette Villepreux- Power, una donna straordinaria nella Sicilia del primo ottocento

18 SETTEMBRE 2023

Eolie, usi e costumi di fine ottocento

28 SETTEMBRE 2023

 Eolie, le giovani ragazze isolane viste dal conte Jan Michal de Borch

1 OTTOBRE 2023

Ruy Gonzalez de Clavijo nel viaggio per Samarcanda

13 OTTOBRE 2023

ESCLUSIVO. Autunno “83 tra il vulcano e la libertà. Il sequestro di Elena Luisi...

25 OTTOBRE 2023

 La scalata infuocata

lasirenetta-orizz.jpg