Eventi e Comunicazioni

agevolazioni_bonus_pubblicità_2024.jpg

"Con il Notiziario delle Eolie Bonus pubblicità con credito d'imposta al 75%" 

Dettagli...

efiocvf.jpg

di Ennio Fiocco

L'isola di Vulcano nella pubblicazione partenopea del 1829

Uno dei primi manuali per viaggiatori nasce in Germania con l'editore tedesco Karl Baedeker che, spinto dall'ondata dei Grand Tour, pubblicò nel 1828 l'opera con il titolo Rheinreise von Mainz bis Cöln; ein Handbuch für Schnellreisende. Tale scelta fu appropriata, tanto che la guida ebbe un enorme successo. Jeannette Villepreux- Power, nel lungo soggiorno a Messina, pubblicò nel 1842 in italiano la “Guida per la Sicilia”.

Ritratto di Francesco I°.jpg

Proprio sull'esempio della Germania seguì un'altra corposa guida ricca di disegni e città con edizione partenopea da parte degli editori Domenico Cuciniello e Lorenzo Bianchi, con il Viaggio pittorico nel Regno delle due Sicilie dedicato a sua Maestà il re Francesco primo, con una edizione a Napoli nel 1829.

Si tratta di un capolavoro editoriale, anche se il nome del Bianchi restò defilato, al contrario del Cuciniello che ebbe gli onori. L'opera, indubbiamente, rappresenta un gesto coraggioso di imprenditoria, oltre che di sfida culturale. Gli editori avevano costituito a Napoli fin dal 1825 un'impresa litografica che si era distinta nei due anni successivi per un primo album di tavole aventi come soggetto le figure tipiche del popolo napoletano. E' dedicata a Francesco Primo di Borbone, re del regno delle due Sicilie, per la sua sensibilità che ha avuto. Le numerosissime tavole che la compongono sono di pregio e ricche di particolari in quanto rappresentano le città, le rovine, il popolo e i paesaggi anche del sud Italia e della nostra Sicilia.

Pur tuttavia nessun disegno rappresenta le isole Eolie, ad eccezione di uno scritto di ben due pagine inerente “L'isola di Vulcano” che io presento ai lettori nelle parti essenziali. “Quel gruppo d’isole il quale emerge dal Tirreno, tra la settentrional costa della Sicilia e l'Occidentale dell’estrema Calabria, dalla più lontana antichità non altrimenti fu noto che come terre vulcaniche. Nè i sottomarini fuochi, da cui venner queste prodotte, sonosì peranco estinti; veggendo noi da due di esse in particolare, Stromboli e Vulcano, perenne fumo, e talvolta fiamma esalare, ed udendo tuonare ivi il suolo a quando a quando, e rumoreggiare al di sotto continuo, con quel fragor che farebbe gonfio torrente se le sue sotterranee onde colà precipitassero. I quali fenomeni comunissimi in tal maniera di terreni, furono dalle selvagge e poetiche meni de’ primi abitatori con que' miti significati che poi tanto ovvii divennero nella greca e romana teogonia.

binbng.jpeg

E però dissero, avere il Dio del fuoco in alcuna di queste isole posta una delle sue fucine; e di quel tuono personificato......Omero il dipinse nel 10. dell'Odissea, e banchettante fra i suoi dodici figliuoli, che sei d’un sesso e sei dell‘altro gli nacquero...Vulcano, la più meridionale delle sette Eolidi, che breve canale di un miglio divide da Lipari, la maggiore di tutte, alla quale, parve allo Spallanzani, che un di anche fosse stata congiunta....Scoscesa n’è la superficie e di otto miglia quadrate; dalla quale si elevano due principali montagne o per meglio dire crateri, da tempo immemorabile chiusi, i quali sovrastano al più ampio di essi, che in forma di cono orizzontalmente troncato s’erge dalla parte dell’istmo un miglio al di sopra del livello del mare...Questo monte versa ancora incessante fumo, ora bianchiccio, or misto di qualche fiammella di cenere...

Verso il porto di levante più copiose fumajuole si osservano; e lì odesi quel fragor sotterraneo di cui fu fatta menzione; che quivi è una grotta tutta incrostata di gesso, di allume, di solfo, di muriato ammoniacale; e nel fondo di essa un laghetto, la cui acqua ha il moto e l'apparenza non il calore del bollimento, ed è nella superficie coperta di bollicine prodotte dal gas acido carbonico che di là entro sprigionandosi, cagiona quel rumor cupo che sembra la cascata di un fiume. La materia vetrosa di che per la maggior parte si compone questo suolo, non permette la coltivazione....E però nel mezzo dell‘isola , presso una delle vallate che le correnti scavarono, v'ha una pianura coperta di erbe e di boscaglie dove...la quercia han posto radice; ed ivi è pure una sorgente di acqua viva, la sola dell'isola.

Nella quale furono talvolta rilegati rei di enormi misfatti...cagion di terrore a vicini Liparoti...Novello aspetto prese l’isola di Vulcano dopo che nel 1809 ne fu dalla Corte data in censo una parte al signor Tenente Generale Marchese Nunziante. Vi ha egli, si può dire, dedotta una colonia d'industriosi uomini, fondata una parrocchia, promossa la coltivazione, e quelle officine stabilito che possono dare, non solo pel consumo delle Due Sicilie, ma per estrarne altresì in esteri paesi, allume, sale ammoniaco, acido borico, e sopratutto zolfo del più puro e perfetto che sin qui si conosca”. Interessanti appaiono questi particolari dove gli editori hanno fatto conoscere ad un vasto pubblico le nostre isole.

Giuseppe Cammarano - La reale__ famiglia di Francesco I.jpg

NOTIZIARIOEOLIE.IT

I DOCUMENTI STORICI IN ESCLUSIVA SUL NOTIZIARIO DELL'AVVOCATO ENNIO FIOCCO

31 OTTOBRE 2019

Andreas Achenbach e la visione dello Stromboli del 1844

1 NOVEMBRE 2019

Il viaggio di Lazzaro Spallanzani

9 NOVEMBRE 2019

Athanasius Kircher e lo Stromboli del 1600

16 NOVEMBRE 2019

Filicudi, Don Giovannino Lopes e la storia delle murene

28 DICEMBRE 2019

Cesarina Gualino e il soggiorno a Lipari nel 1931

12 MARZO 2020

Vulcano, Elisée Reclus il geografo anarchico

14 MARZO 2020

Lipari, Elisée Reclus nel 1865

27 MARZO 2020

Per gli altri documenti storici cliccare nel link leggi tutto

I Liparoti ritrovati. Il Punto e Virgola

2 APRILE 2020

Gli Eoliani di Ustica

6 APRILE 2020

Pellegro, il pittore genovese del primo seicento barocco e la tavola della Conversione di San Paolo

14 APRILE 2020

Per non dimenticare Irene Kowaliska

18 aprile 2020

La regina Eleonora D'Arborea e il suo falco

22 APRILE 2020

Robert Mertens e la lucertola delle Eolie in estinzione

6 MAGGIO 2020

Marcello Aliprandi e le bellezze di Vulcano

13 MAGGIO 2020

Gli angeli buoni tra cielo e immaginazione

18 maggio 2020

Filicudi, l'isola del naufragio

28 maggio 2020

Panarea, Uniti nella tempesta di Lisca Bianca

7 GIUGNO 2020

Alicudi, l'invidiabile beatitudine degli Isolani negli scritti di Lazzaro Spallanzani

16 giugno 2020

Alicudi vista da Alexandre Dumas nel 1835

22 giugno 2020

I Carabinieri alle isole Eolie

30 GIUGNO 2020

Sulle tracce degli Eoliani nell'America centrale del 1500

9 AGOSTO 2020

Sapori Arabi nella tradizione siciliana

25 AGOSTO 2020

Un grande cuore, una grande anima. Padre Agostino da Giardini (1914 + 1977)

21 SETTEMBRE 2020

Il mare visto da Renato Zero

1 OTTOBRE 2020

Coralli ed onde nel mare eoliano dall'antichità fino al viaggio dello Spallanzani

6 OTTOBRE 2020

Alla ricerca dei sapori perduti del mosto

15 OTTOBRE 2020

Le isole e il vento nella poesia di Bartolo Cattafi.

25 OTTOBRE 2020

I dimenticati. Le anime inquiete in cerca di Patria

3 NOVEMBRE 2020

Panarea, le riflessioni di Paul Thorel nell'amata isola

9 NOVEMBRE 2020

Cloe e la sua bambola di terracotta

28 FEBBRAIO 2021

Lipari, Nicola de Franco ed il suo schiavo nel 1491

2 APRILE 2021

Il mare in tempesta di Jean Epstein

20 APRILE 2021

Mitologia, Eolie e il grande Demis Roussos

16 giugno 2021

Licenze e Corsari

7 ottobre 2021

L'inferno degli Sterrati dell'isola di Vulcano (I figli di nessuno).

28 ottobre 2021

Eolie, Antoine de la Sale nel 1407

8 gennaio 2022

Stromboli, Edesio si "divideva" anche con Venezia

17 marzo 2022

 La signora Maria "la mia cara paesana..."

20 marzo 2022

Giacomo Carduini, il Vescolo di Lipari dal 1489 al 1506, e il sangue di San Gennaro

8 LUGLIO 2022

Lipari, Il "sacco" visto dal pittore Charles Fouqueray (1869 - 1956)

24 luglio 2022

I buoi di Houël nella natura selvaggia delle isole

2 AGOSTO 2022

Charles Gore e le isole nel settecento

29 SETTEMBRE 2022

Lipari, Maria e Giovanni un amore violato

13 OTTOBRE 2022

Vulcano, Ludovico Sicardi tra i fumaroli nel 1922

1 NOVEMBRE 2022

Eolie, Emile Chaix tra l'Etna e le Isole nel 1890

4 NOVEMBRE 2022

Via Paolo Fabbri 43” cantata da Francesco Guccini

14 NOVEMBRE 2022

William Henry Smith e le sue carte

19 NOVEMBRE 2022

Aerei e vulcani futuristi visti dal pittore Giulio D'Anna

30 NOVEMBRE 2022

Le visioni vulcaniche di Hans Falk

7 DICEMBRE 2022

Riccardo Fainardi e la veduta dello Stromboli in eruzione

17 DICEMBRE 2022

Stromboli, l'eruzione del 30 agosto 1842 del pittore Jean-Charles-Joseph Rémond

27 dicembre 2022

Willem Schellinks e le vedute vulcaniche

2 GENNAIO 2023

Panarea, Bruno Munari e il museo immaginario

11 GENNAIO 2023

Lipari, Giovanni Ansaldo e il breve confino

16 gennaio 2023

Eolie, e San Cristoforo

26 GENNAIO 2023

Stromboli, Mura e le 14 anime erranti

17 febbraio 2023

Lipari, Richard Duppa nel resoconto del suo viaggio del primo ottocento

18 aprile 2023

La pittrice di Alidudi

21 MAGGIO 2023

 Alla scoperta del vulcano.

4 GIUGNO 2023

Eolie, Michele Lojacono Pojero e alcuni aspetti delle isole

14 giugno 2023

Il palcoscenico dell'immaginario e il fuoco

30 GIUGNO 2023

Ibn Jubayr, il viaggiatore arabo-andaluso e la meraviglia dei vulcani

14 LUGLIO 2023

Eolie, George Sandys e il viaggio del 1610

2 AGOSTO 2023

Il marchese Marie Joseph de Foresta-Collongue e le Eolie nel 1805

22 agosto 2023

Eolie, Strabone il geografo...

29 AGOSTO 2023

Eolie, Denis-Dominique Farjasse e le osservazioni sul carattere degli abitanti degli anni trenta del 1800...

9 SETTEMBRE 2023

Jeannette Villepreux- Power, una donna straordinaria nella Sicilia del primo ottocento

18 SETTEMBRE 2023

Eolie, usi e costumi di fine ottocento

28 SETTEMBRE 2023

 Eolie, le giovani ragazze isolane viste dal conte Jan Michal de Borch

1 OTTOBRE 2023

Ruy Gonzalez de Clavijo nel viaggio per Samarcanda

13 OTTOBRE 2023

ESCLUSIVO. Autunno “83 tra il vulcano e la libertà. Il sequestro di Elena Luisi...

25 OTTOBRE 2023

 La scalata infuocata

31 OTTOBRE 2023

Leandro Alberti, il frate domenicano da conoscere

5 novembre 2023

Il vulcano visitato da Johann Georg Arnold Jacobi nel luglio del 1792

11 novembre 2023

John James e il viaggio da Boston alla Sicilia

19 novembre 2023

Vulcano, Gaston Vuillier: il gallo di Don Santo e la maledetta terra

mea-4.jpg