Eventi e Comunicazioni

agevolazioni_bonus_pubblicità_2024.jpg

"Con il Notiziario delle Eolie Bonus pubblicità con credito d'imposta al 75%" 

Dettagli...

 8 magggio 2024.jpg

di Ennio Fiocco

Arculfo e Villibaldo alla scoperta del vulcano.

La Terrasanta è stata nel medioevo meta di pellegrinaggi e i porti tirrenici hanno sicuramente favorito i viaggi per mare, che erano lunghi, costosi e non privi di rischi.

Due uomini straordinari - lungo il loro itinerario ed in secoli diversi -, si fermano in città che conservano reliquie di Santi importanti, imperniati di ricca suggestione, ed attraversano territori longobardi. Si tratta del vescovo franco Arculfo (secolo VII) e di San Villibaldo (secolo VIII) che approdano nelle isole Eolie per come dirò appresso. I due uomini, provenienti dal nord Europa, raggiunsero Gerusalemme toccando in diverse soste la Sicilia, Creta e Cipro.

I pellegrinaggi medievali non erano semplici viaggi, ma potenti esperienze di fede, scoperta ed auto-riflessione, permettendo all'individuo di cercare una connessione più profonda con la propria spiritualità, di intraprendere un'avventura fisica ed emotiva e di esplorare nuovi luoghi e culture sconosciute. Avevano un'importanza fondamentale nella società medievale in quanto visti come opportunità per cercare l'intervento divino, ottenere il perdono dei peccati ed approfondire la propria fede cristiana.

1fioc.jpg

Erano sostanzialmente viaggi di trasformazione, oserei dire ascetica, che permettevano all'uomo di esplorare la propria spiritualità, incontrando culture diverse dalla nostra e cercare in ogni caso l'intervento divino. Questi pellegrinaggi hanno avuto un ruolo significativo nel plasmare la società medievale ed hanno rappresentato sicuramente una riflessione e connessione più profonda con il divino, con se stessi e con la natura, attraverso il superamento di sfide fisiche ed emozionali lungo il cammino con un chiaro senso ascetico.

Nel corso del viaggio di ritorno Arculfo nel 670 d.C. sosta sull’isola di Vulcano, che - racconta - rimbomba quotidianamente talmente forte da scuotere la vicina Sicilia come si trattasse di un terremoto. In particolare, viene colpito dall’isola, distante dodici miglia dalla Sicilia, che si mostra “omni tempore, noctibus flammare, diebus vero fumare”.

Anche Villibaldo, di ritorno dalla Terrasanta (729 d.D.) si ferma, anche lui come il primo nell’isola di Vulcano, “infernus Theoderici”, dove la suggestione del luogo lo spinge a salire fino al cratere per curiosare “qualis esset intus ille infernus”: ne riceve una terrificante impressione: “tetram atque terribilem horrendamque eructantem de puteo flammam erumpere videbat, ad instar tonitrui tonantis. Sic flammam magnam et fumi vaporem valde sublimem in altum ascendentem terribiliter intuebatur”.

Vi è da dire che Arculfo è stato il primo viaggiatore-pellegrino che, dopo l’affermazione dell’Islam, ha raggiunto e visitato la Terrasanta. La relazione del viaggio che compì fu trascritta in un “libello” che divenne la prima guida di viaggio ai luoghi santi, utilizzata poi da San Villibaldo e da tanti altri viaggiatori. L'opera è importante in quanto ci fa conoscere la situazione dei cristiani in Palestina all'inizio della dominazione araba ed ha avuto ampia diffusione nel Medioevo come guida dei luoghi santi successiva all’arrivo degli arabi in Gerusalemme.

Il vescovo Arculfo ci descrive il Vulcano “fumante di giorno e fiammeggiante di notte” e dopo aver scalato il Gran Cratere (o cratere La Fossa) mentre era in eruzione, fa una breve sosta a Lipari presso la chiesa di San Bartolomeo, e poi preferisce proseguire alla volta dell’isola di Salina, dove trascorre una notte di preghiera lontano dai pericoli eruttivi.

In effetti, la figura dell’Inferno viene rappresentata dal Gran Cratere già agli inizi del Medioevo e ciò in quanto il fenomeno veniva associato alle forze del male in quanto l’isola era in preda al fuoco ardente e ai boati che si udivano a distanza notevole e che, sicuramente, ne impedivano per timore l'attracco ai naviganti. Nella leggenda di Teodorico citata nei Dialoghi di papa Gregorio Magno (590-604 d. C.), il Gran Cratere di Vulcano era, appunto, la porta dell’Inferno dove è stata gettata l'anima del Re ostrogoto.

Arculfo e Villibaldo hanno soggiornato sull'isola di Vulcano in uno stato di forza interiore sublimati dalla fede, sfidando il male in una sorta di messa alla prova e di purificazione dell'anima.

NOTIZIARIOEOLIE.IT

1 GENNAIO 2024

Jacques Callot tra San Marco d'Alunzio e le Eolie

Per gli altri documenti storici cliccare nel link leggi tutto

images/banners/immagini_random/via-lattea.jpg

2 APRILE 2020

Gli Eoliani di Ustica

6 APRILE 2020

Pellegro, il pittore genovese del primo seicento barocco e la tavola della Conversione di San Paolo

14 APRILE 2020

Per non dimenticare Irene Kowaliska

18 aprile 2020

La regina Eleonora D'Arborea e il suo falco

22 APRILE 2020

Robert Mertens e la lucertola delle Eolie in estinzione

6 MAGGIO 2020

Marcello Aliprandi e le bellezze di Vulcano

13 MAGGIO 2020

Gli angeli buoni tra cielo e immaginazione

18 maggio 2020

Filicudi, l'isola del naufragio

28 maggio 2020

Panarea, Uniti nella tempesta di Lisca Bianca

7 GIUGNO 2020

Alicudi, l'invidiabile beatitudine degli Isolani negli scritti di Lazzaro Spallanzani

16 giugno 2020

Alicudi vista da Alexandre Dumas nel 1835

22 giugno 2020

I Carabinieri alle isole Eolie

30 GIUGNO 2020

Sulle tracce degli Eoliani nell'America centrale del 1500

9 AGOSTO 2020

Sapori Arabi nella tradizione siciliana

25 AGOSTO 2020

Un grande cuore, una grande anima. Padre Agostino da Giardini (1914 + 1977)

21 SETTEMBRE 2020

Il mare visto da Renato Zero

1 OTTOBRE 2020

Coralli ed onde nel mare eoliano dall'antichità fino al viaggio dello Spallanzani

6 OTTOBRE 2020

Alla ricerca dei sapori perduti del mosto

15 OTTOBRE 2020

Le isole e il vento nella poesia di Bartolo Cattafi.

25 OTTOBRE 2020

I dimenticati. Le anime inquiete in cerca di Patria

3 NOVEMBRE 2020

Panarea, le riflessioni di Paul Thorel nell'amata isola

9 NOVEMBRE 2020

Cloe e la sua bambola di terracotta

28 FEBBRAIO 2021

Lipari, Nicola de Franco ed il suo schiavo nel 1491

2 APRILE 2021

Il mare in tempesta di Jean Epstein

20 APRILE 2021

Mitologia, Eolie e il grande Demis Roussos

16 giugno 2021

Licenze e Corsari

7 ottobre 2021

L'inferno degli Sterrati dell'isola di Vulcano (I figli di nessuno).

28 ottobre 2021

Eolie, Antoine de la Sale nel 1407

8 gennaio 2022

Stromboli, Edesio si "divideva" anche con Venezia

17 marzo 2022

 La signora Maria "la mia cara paesana..."

20 marzo 2022

Giacomo Carduini, il Vescolo di Lipari dal 1489 al 1506, e il sangue di San Gennaro

8 LUGLIO 2022

Lipari, Il "sacco" visto dal pittore Charles Fouqueray (1869 - 1956)

24 luglio 2022

I buoi di Houël nella natura selvaggia delle isole

2 AGOSTO 2022

Charles Gore e le isole nel settecento

29 SETTEMBRE 2022

Lipari, Maria e Giovanni un amore violato

13 OTTOBRE 2022

Vulcano, Ludovico Sicardi tra i fumaroli nel 1922

1 NOVEMBRE 2022

Eolie, Emile Chaix tra l'Etna e le Isole nel 1890

4 NOVEMBRE 2022

Via Paolo Fabbri 43” cantata da Francesco Guccini

14 NOVEMBRE 2022

William Henry Smith e le sue carte

19 NOVEMBRE 2022

Aerei e vulcani futuristi visti dal pittore Giulio D'Anna

30 NOVEMBRE 2022

Le visioni vulcaniche di Hans Falk

7 DICEMBRE 2022

Riccardo Fainardi e la veduta dello Stromboli in eruzione

17 DICEMBRE 2022

Stromboli, l'eruzione del 30 agosto 1842 del pittore Jean-Charles-Joseph Rémond

27 dicembre 2022

Willem Schellinks e le vedute vulcaniche

2 GENNAIO 2023

Panarea, Bruno Munari e il museo immaginario

11 GENNAIO 2023

Lipari, Giovanni Ansaldo e il breve confino

16 gennaio 2023

Eolie, e San Cristoforo

26 GENNAIO 2023

Stromboli, Mura e le 14 anime erranti

17 febbraio 2023

Lipari, Richard Duppa nel resoconto del suo viaggio del primo ottocento

18 aprile 2023

La pittrice di Alidudi

21 MAGGIO 2023

 Alla scoperta del vulcano.

4 GIUGNO 2023

Eolie, Michele Lojacono Pojero e alcuni aspetti delle isole

14 giugno 2023

Il palcoscenico dell'immaginario e il fuoco

30 GIUGNO 2023

Ibn Jubayr, il viaggiatore arabo-andaluso e la meraviglia dei vulcani

14 LUGLIO 2023

Eolie, George Sandys e il viaggio del 1610

2 AGOSTO 2023

Il marchese Marie Joseph de Foresta-Collongue e le Eolie nel 1805

22 agosto 2023

Eolie, Strabone il geografo...

29 AGOSTO 2023

Eolie, Denis-Dominique Farjasse e le osservazioni sul carattere degli abitanti degli anni trenta del 1800...

9 SETTEMBRE 2023

Jeannette Villepreux- Power, una donna straordinaria nella Sicilia del primo ottocento

18 SETTEMBRE 2023

Eolie, usi e costumi di fine ottocento

28 SETTEMBRE 2023

 Eolie, le giovani ragazze isolane viste dal conte Jan Michal de Borch

1 OTTOBRE 2023

Ruy Gonzalez de Clavijo nel viaggio per Samarcanda

13 OTTOBRE 2023

ESCLUSIVO. Autunno “83 tra il vulcano e la libertà. Il sequestro di Elena Luisi...

25 OTTOBRE 2023

 La scalata infuocata

31 OTTOBRE 2023

Leandro Alberti, il frate domenicano da conoscere

5 novembre 2023

Il vulcano visitato da Johann Georg Arnold Jacobi nel luglio del 1792

11 novembre 2023

John James e il viaggio da Boston alla Sicilia

19 novembre 2023

Vulcano, Gaston Vuillier: il gallo di Don Santo e la maledetta terra 

24 novembre 2023

Vulcano, nella pubblicazione partenopea del 1829

2 dicembre 2023

Il Vicerè di Sicilia duca di Uceda e i Liparesi armati

26 DICEMBRE 2023

Guy De Maupassant e i colori delle isole

6 GENNAIO 2024

Edmondo De Amicis e la sua amata Sicilia

14 GENNAIO 2024

Giorgio Roster tra scienza e fotografia

21 GENNAIO 2024

Karl Gotthard Grass tra Brolo e Vulcano

27  GENNAIO 2024

George Russell nel suo giro attraverso la Sicilia del 1815

3 FEBBRAIO 2024

Giuseppe Sciuti il pittore dei vulcani 

10 FEBBRAIO 2024

Stromboli, l'affondamento del sommergibile Pier Capponi il 31 marzo 1941.

17 FEBBRAIO 2024

Eolie, mercanti e corsari eoliani del 1400

25 FABBRAIO 2024

Ferdinando I° delle Due Sicilie e i suoi fidati Liparoti nella Reggia di Caserta. L'intervento da Napoli...

3 MARZO 2024

Blak William, il viaggiatore britannico nella fantasia dell'orizzonte invisibile

10 MARZO 2024

Viaggio nel 1579 dalla Sicilia a Madrid

19 MARZO 2024

Eolie, Edward Boid un viaggiatore inglese nel 1824 (prima parte)... 

22 marzo 2024

Edward Boid, un ufficiale di marina alla scoperta delle Isole (seconda parte) 

28 MARZO 2024

Aemilian Janitsch, l'austriaco che visita la Sicilia nel 1790

2 APRILE 2024

Mariano il giovane liparoto e lo spionaggio sulla frontiera del Mediterraneo nel XVI secolo

8 APRILE 2024

Gustav Parthey il tedesco che visita il Sud

16 APRILE 2024

Brian Hill nel tour del 1791...

21 APRILE 2024

Il principe Paternò Castello e il viaggio in Sicilia 

26 APRILE 2024

Stromboli e Willem Schellinks...

3 MAGGIO 2024

La "Draunara" come formula magica nella tempesta marina 

9 MAGGIO 2024

Arpad Kirner tra l'adrenalina e la discesa agli Inferi

15 MAGGIO 2024

Gustavo Strafforello e le Eolie di fine ottocento

hotel-raya.jpg